none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
VECCHIANO E SAN GIULIANO
In abbandono la pista ciclabile, invasa anche dalle moto

5/7/2011 - 8:40

VECCHIANO
La pista ciclabile che da Lucca arriva fino a Bocca di Serchio è tenuta bene in Lucchesia e in abbandono nella zona pisana. Un lettore ci ha inviato due foto che testimoniano con evidenza questa differenza. Per non parlare poi della pista ciclabile tra Vecchiano e Bocca di Serchio che è ormai impraticabile, coperta di erba e arbusti.

 La pista ciclabile poi a case di Marina è stata trasformata in realtà in una pista per le moto. Decine di motocicli entrano all'interno e salgono anche sul ponte delle cateratte, con gravi rischi per la incolumità delle persone. Eppure nonostante le ripetute segnalazioni nè i vigili urbani, nè le guardie del Parco fanno niente. E' poi così difficile far rispettare la legge?

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

5/7/2011 - 16:59

AUTORE:
Osservatore di Migliarino

I Vigili Urbani e le Guardie del Parco quando vedono, non sono ciechi e quindi vedono, si girano dalla parte opposta. Quando li scelgono fanno anche un concorso ma nessuno li valuta sotto l'aspetto civico. Non sono tutti uguali ma della cosa pubblica gli interessa il giusto.
Comunque come dice il detto il pesce puzza dalla testa quindi gli operatori si comportano secondo quanto viene detto o non detto dai rispettivi superiori.
Ci sarebbe molto da riflettere invece sempre più spesso ci si nasconde dietro la mancanza di soldi, che è pur vera, ma comunque non è l'unica causa del degrado che ci circonda.