none_o

 
Si chiama Tappeto del mondo ed è il frutto del lavoro di tantissime donne che hanno aderito all'iniziativa dell'associazione i Colori della Pace di Stazzema, ovvero realizzare un tappeto coloratissimo. 

. . . . . . . . . . . brancaleonico dopo essere stato .....
Questa mattina ho trovato su Whatsapp un messaggio .....
Dopo le dimissioni di Conte (non Antonio dell'inter. .....
. . . . nella reiterazione - dentro la cosa Zingarettiana .....
Solidarietà
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
SAN GIULIANO
Cinema sotto le stelle: arriva "Noi credevamo"

27/7/2011 - 8:48


CINEMA SOTTO LE STELLE A PONTASSERCHIO -  ARRIVA "NOI CREDEVAMO"

Va avanti con una buona partecipazione di pubblico il cartellone del Cinema all’aperto nel Parco della pace "Tiziano Terzani" di Pontasserchio che terminerà il 31 agosto.

 Grazie alla collaborazione tra l’amministrazione comunale sangiulianese e l’Arsenale di Pisa continua tra l’altro la serie di film dedicati ad alcune tematiche care all’amministrazione comunale. Domani mercoledì 27 luglio ore 21.30 la serata di approfondimento, introdotta dall’assessore alla cultura Fabiano Martinelli, sarà dedicata ai 150 anni dell'Unità d'Italia con il film del 2010 "Noi credevamo" diretto da Mario Martone. Il film ha concorso per il Leone d'Oro alla 67ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. È tratto liberamente dall'omonimo romanzo della scrittice Anna Banti. Ha vinto 7 premi su 13 candidature ai David di Donatello 2011 e ricevuto il Nastro dell'anno ai Nastri d'argento 2011.

 

Nel 2011 gli è stato assegnato il premio Alabarda d'oro per il miglior film e la miglior sceneggiatura. Il film racconta la storia di tre ragazzi del Cilento che, in seguito alla feroce repressione borbonica dei moti che nel 1828 vedono coinvolte le loro famiglie, maturano la decisione di affiliarsi alla Giovine Italia di Giuseppe Mazzini. Attraverso quattro episodi che corrispondono ad altrettante pagine oscure del processo risorgimentale per l'Unità d'Italia, le vite di Domenico che crede nell’amicizia, di Angelo votato all’azione violenta e di Salvatore con spirito patriottico, verranno segnate tragicamente dalla loro missione di cospiratori e rivoluzionari, sospese come saranno tra rigore morale e pulsione omicida, spirito di sacrificio e paura, carcere e clandestinità, slanci ideali e disillusioni politiche. Tra gli attori protagonisti Luigi Lo Cascio, Valerio Binasco, Toni Servillo, Francesca Inaudi, Andrea Bosca, Luca Zingaretti, Luca Barbareschi.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: