none_o


Reparto di Oncologia dell’ospedale di Pisa. Davanti all’edificio molti persone in attesa perché l’ingresso è riservato ai soli pazienti oncologici. Ero fortunatamente un accompagnatore e sono rimasto educatamente fuori come tutti gli altri. Devo dire che eravamo tutti con la mascherina, non so se per paura del contagio o per rispetto degli altri ma la situazione era appagante, come quando si vede il rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini.

. . . giorni sta prendendo dei punti la Raggi. . . .....
. . . . . . . . . . . . . . . . l'ha capito? La DaD .....
. . . . . . . . . . . . è iniziata i primi giorni .....
. . . la ragione non sta mai da una sola parte ed aggiungo .....
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
San Giuliano Terme, 23 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 24 ottobre
none_a
Molina di Quosa, 25 ottobre
none_a
Teatro Nuovo Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 25 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 17 ottobre
none_a
Sabato 17 ottobre al Grand Hotel Duomo
none_a
SAn Giuliano Terme, 18 ottobre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


di Marlo Puccetti
none_a
la ZONE di Pisa
none_a
CSI – Centro Sportivo Italiano-
none_a
Coppa Toscana Juniores sotto la Torre
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Se non si capiva niente prima, come pretendere che si capisca qualcosa oggi?

Qualcuno dice che non intende usare i 40 miliardi del MES, perché in .....
SAN GIULIANO TERME
La scuola comincia dalla Costituzione: a San Giuliano donata una copia agli alunni

30/9/2011 - 7:53


 
LA SCUOLA COMINCIA DALLA COSTITUZIONE
A SAN GIULIANO DONATA UNA COPIA AGLI ALUNNI
 

In occasione del 150esimo anniversario dell'unità d'Italia, quest'anno, in occasione della visita in tutte le classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado del territorio comunale di San Giuliano Terme per augurare il buon anno alla comunità scolastica, l'assessore Fabiano Martinelli ha consegnato a ciascuna classe, a nome dell'amministrazione comunale tutta, una copia della Costituzione della Repubblica Italiana, invitando tutti gli alunni e tutte le alunne a leggerla, commentarla, approfondirla e conoscerla con i loro insegnanti.





Fonte: Ufficio Cultura-Comune di San Giuliano Terme
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




3/10/2011 - 21:04

AUTORE:
Alessio Niccolai

Una bella fetta di buon Feudalesimo, la tua Costituzione Americana: mi riferisco soprattutto al suo degradante antefatto filosofico, la Dichiarazione di Indipendenza, con il suo giusnaturalistico Diritto alla Felicità, purtroppo in un'accezione non voltairiana.
Questa mercantilistica fonte di diritto che 2000, non 200 anni storia, ci hanno indotto a non prendere minimamente in considerazione, invita ogni cittadino Yankee a perseguire la ricchezza individuale e la crescita patrimoniale privata come unica plausibile fonte di Felicità...
Manitù benedica l'ultimo Seminole massacrato da questi splendidi predicatori di libertà!
C'è qualcosa di interessante nel mondo anglo-sassone però: le cause irlandese e scozzese contro il nauseabondo impero dei pronipoti di Cromwell: libertà per la Caledonia e per l'ultimo rimasuglio di Isola Verde sporcato dalla presenza inglese!

3/10/2011 - 9:29

AUTORE:
Giacomo Mannocci

Nutro il massimo rispetto verso la Carta Costituzionale, ma non accetto di considerarla un feticcio da adorare. Storicamente è stata un compromesso al ribasso tra democristiani e socialcomunisti. Non ha certo la storia e la valenza della costituzione americana o del Bill of Rights.
Purtroppo alcuni suoi articoli sono rimasti lettera morta, come l'art. 46 sulla partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese o l'art. 39 sull'organizzazione sindacale.
Nel rispetto dell'art. 138, ritengo che dopo sessant'anni vada seriamente rivista nel suo aspetto ordinamentale.
In ogni caso, nulla in contrario con la donazione della copia della costituzione.
Temo solo il rischio di indottrinamento da parte di certuni amministratori pubblici.

3/10/2011 - 9:24

AUTORE:
Alessio Niccolai

Perché non Il Manifesto del Partito Comunista di Karl Marx, Mannocci? Perché non una copia di Le Mille e una Notte? Oppure perché non una copia delle Fiabe dei Fratelli Grimm?
Le radici cristiane - che personalmente ritengo fra le più invalidanti e controproducenti limitazioni alla laicità dello Stato - te le puoi tenere sul comodino di casa tua: nessuno ti impedirà di gozzovigliare la tua ostia domenicale, di lasciare l'edificio di culto (che fra l'altro non paga l'ICI) in grazia di Dio, di riprendere a calpestare il prossimo tuo fino alla confessione dopo, di amoreggiare con i santini o i rosari, e quant'altro.
Ma lascia stare la vessata Scuola Pubblica le cui sofferenze generali sono imputabili allo stuolo di Ministri cattolici che in sessant'anni di Repubblica hanno presidiato il dicastero dell'Istruzione, con particolare riferimento a quest'ultima anatra-velina laureata per corrispondenza e incapace di coniugare un congiuntivo correttamente.
Caro Martinelli, non c'è dono più generoso da fare agli alunni che una copia pro-capite della nostra Costituzione: i miei complimenti.
Molto meno invece per la strana dialettica Governo-Enti Locali in ragione della quale correre ai ripari ad esempio, con lotterie e sponsor: per la Scuola c'è da combattere una battaglia e pretendere innanzitutto l'applicazione delle sentenze del TAR e del Consiglio di Stato favorevoli al Tavolo Regionale per la Difesa della Scuola Statale (Lorenzo Del Zoppo a Vecchiano ha dato già la sua adesione); se le amministrazioni locali iniziano a trovare una soluzione ai problemi creati da questi innominabili devastatori di ogni cosa, non fanno altro che il loro gioco.
Sono invece le grandi mobilitazioni popolari e studentesche che mettono in crisi l'Esecutivo, occupato a regalare fior di risorse alla scuola privata, al CEPU, alle scuole cattoliche e a dispensare una LIM ogni 10 classi, o a negare il sostegno alla disabilità o l'integrazione.
Pressing istituzionale sui vertici ministeriali e adesione alle mobilitazioni studentesche: questa è la strada da seguire, non assecondare i capricci di questa cricca!

2/10/2011 - 19:30

AUTORE:
Laico

Il Mannocci sarebbe stato più contento se agli studenti gli avessero regalato il sillabo di pio nono il decalogo del buon fascista e il libretto per la difesa della razza? Il vangelo lo regalino alle scuole dei preti... alle scuole statali si regala la COSTITUZIONE ITALIANA NATA DALLA RESISTENZA che non è una ideologia.

2/10/2011 - 15:57

AUTORE:
Lettoreattento

La scuola deve essere laica liberiamola da simboli. Basta con la sola lezione cattolica di chi predica bene e razzola male

2/10/2011 - 14:23

AUTORE:
Fabiano Martinelli

Caro Mannocci, la Costituzione è la legge fondamentale di tutti gli Italiani. Tutti dobbiamo conoscerla e rispettarla perché contiene i nostri diritti e i nostri doveri.
Il Vangelo si rivolge invece solo a chi si riconosce nella religione cattolica... Quello che festeggiamo nel 150° anniversario dell'Unità d'Italia, non sono le radici cristiane dell'Europa, bensì la realizzazione dello Stato Italiano unito e laico. Non potevamo quindi che scegliere regalo migliore per i nostri giovani concittadini.

30/9/2011 - 17:07

AUTORE:
Giacomo Mannocci

Ottima idea quella di regalare la Costituzione anche se non vorrei iniziasse l'indottrinamento ideologico. In ogni caso più che la Costituzione avrei regalato assieme una bella copia del Santo Vangelo, perchè le radici dell'Europa sono cristiane.

30/9/2011 - 8:42

AUTORE:
gabriele santoni

Un bravo a martinelli, al sindaco e alla giunta.