none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Sono l'autore del libro "Litoralis" edito nel 2001, .....
Ci disse il prof. Raffaello Nardi: volete andare al .....
Come mai nel VIDEODRONE di Bocca di Serchio non è .....
. . . . . . . . . . . . . . . non capisco i virologi .....
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Bagno degli Americani
none_a
di
Bruno Pollacci
none_a
FIAB-Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 5 luglio
none_a
Cascina, 4 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
SAN GIULIANO TERME
Vendita delle farmacie comunali di San Giuliano Terme: fare cassa tagliando un servizio sociale.

1/12/2011 - 12:25

Comunicato
 
Vendita delle farmacie comunali di San Giuliano Terme: fare cassa tagliando un servizio sociale.
 
Ieri, 30 novembre, la maggioranza in Consiglio Comunale di San Giuliano Terme ha approvato la costituzione della Società delle farmacie comunali e la conseguente messa sul mercato del 95% delle quote. Si procede, di fatto, verso una vera e propria vendita di questo ramo di servizio.
Si tratta di una decisione unilaterale presa dall’Amministrazione comunale, che annulla e vanifica il faticoso percorso di concertazione portato avanti tra la stessa Amministrazione e i dipendenti di Geste, privando la società in House di una fonte di entrate finanziarie – quelle delle farmacie – ed eliminando un servizio sociale ai cittadini con un risparmio di costi, rispetto alla gestione comunale, in ragione del 20/30%.
Si vuole far cassa per risolvere le difficoltà del bilancio sulla pelle dei lavoratori, invece di procedere verso una correzione delle decisioni errate (per esempio 2 milioni elargiti alla Cerratelli) adottate nei mesi passati dalla Giunta comunale.
È stata inutile la nostra proposta, respinta dalla maggioranza PD-IDV, di rimandare l’approvazione della delibera in attesa dell’apertura di un tavolo di confronto tra le parti. Si vuole a ogni costo procedere verso la vendita delle farmacie, senza garantire un futuro ai propri dipendenti e tagliando un’importante servizio sociale come quello svolto dalle farmacie comunali.
Il governo taglia le pensioni e il Comune di San Giuliano Terme toglie i servizi a Geste per venderli ai privati.
 
Marco Carioni, Claudio Bolelli
Consiglieri di Sinistra Unita

Fonte: Marco Carioni, Claudio Bolelli
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




4/12/2011 - 19:31

AUTORE:
Evanse

Fatela, continuatela a fare la demagogia a basso prezzo. Domani ci pensa Monti a farci il pelo ed il contropelo! Altro che farmacie!!!Ora lo capisco perchè la sinistra in Italia è andata sotto il 5%. A partire dal mio dei voti. Che di sicuro non lo beccate più!

3/12/2011 - 15:02

AUTORE:
mario

sono veramente amareggiato da quanto leggo sui quotidiani relativamente alla vendita della mia farmacia. io andando a fare la spesa mi fermavo sempre a parlare con le ragazze della farmacia, così carine e gentili che sembra di essere in famiglia:che fine faranno queste ragazze che hanno costruito nel tempo questa fonte di guagagno? come ringraziamento, quale destino avranno; mi domando se almeno nel contratto di vendita verrà tutelato il posto di lavoro.ricordo che sono le persone che fanno o non fanno muovere il commercio a parità di articoli venduti.

3/12/2011 - 10:25

AUTORE:
cittadino sconcertato

Ma allora qualcuno si sposta dal proprio paese per andare nelle farmacie comunali! No, perchè il Sindaco afferma che ai cittadini non interessa la vendita delle farmacie perchè ognuno va in quella più vicina e così un abitante di ripafratta non andrebbe mai alla Fontina o a Metato...
Forse c'è qualcuno che preferisce servirsi nelle due farmacie citate perchè sono COMUNALI, credendo quindi di portare un guadagno al proprio comune e non ad un farmacista privato. Sono sempre più sconcertato!!!

2/12/2011 - 16:16

AUTORE:
giovanna

E' facile vendere le farmacie comunali per far quadrare il bilancio della geste, senza pensare che la soluzione è solo momentanea perchè senza l'introito delle farmacie, presto i bilanci torneranno in rosso!!!!!andavano tagliate le spese, eliminate le zavorre e gli sprechi; continuiamo così a fare un errore dopo l'altro e continuiamo a spendere e spandere a vuoto:complimenti all'amministrazione !!!!!!!!!!!

1/12/2011 - 22:35

AUTORE:
lucia

c'e qualcosa che non torna: leggo oggi sul Tirreno che il sindaco intende dire la sua su gestione e ruolo delle farmacie, ma come farà se si tiene solo il 5 % ?
Io ci vado spesso alla farmacia alla Fontina, perchè anche se sto
alle molina vado a fare la spesa al Carrefour, e lì ci vado volentieri perchè sono gentili e mi fanno anche un pò di sconto.
in effetti l'ultima volta avevano tutte delle facce!! si vedeva che sono preoccupate e hanno ragione; a questo mondo non ci si può più fidare delle promesse, anche se le fa il sindaco sui giornali.
sempre sul Tirreno c'è scritto che le farmacie comunali non sono strategiche: e allora il comune che l'ha aperta a fare una solo pochi anni fa?