none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Sono l'autore del libro "Litoralis" edito nel 2001, .....
Ci disse il prof. Raffaello Nardi: volete andare al .....
Come mai nel VIDEODRONE di Bocca di Serchio non è .....
. . . . . . . . . . . . . . . non capisco i virologi .....
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Bagno degli Americani
none_a
di
Bruno Pollacci
none_a
FIAB-Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 5 luglio
none_a
Cascina, 4 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
SAN GIULIANO TERME
Spi/CGIL: "Perché non è positivo vendere le farmacie comunali"

5/12/2011 - 12:11

Anche noi come tanti abbiamo appreso dalla stampa che l’amministrazione comunale ha deciso di vendere le Farmacie per fare cassa.
Alcuni giorni prima dell’annuncio c’è stato un incontro tra organizzazioni sindacali come previsto dall’accordo sulla contrattazione sociale, ed in quella occasione nulla è stato detto, poi si è svolta una assemblea a Metato coi pensionati, e neppure li pur parlando delle difficoltà dei comuni, delle farmacie neanche un accenno, siccome tale scelta ha implicazioni nella politica sociale del comune era giusto farne menzione anche perché sono gli accordi che lo prevedono.
Nel merito la riteniamo una scelta non giusta perché, le farmacie comunali, sono nate per volontà della popolazione ed avevano ed hanno lo scopo preciso di essere il primo riferimento dei cittadini, per la prevenzione la tutela e l’informazione, una funzione che con l’ulteriore tagli alla sanità avrebbero avuto anche oggi un ruolo ancora più importante.
Inoltre i proventi delle farmacie comunali sarebbero stati utilizzati per interventi nella politica sociale, invece prima sono entrate nel patrimonio di Geste ed adesso vengono cedute, venendo cosi a mancare un importante introito. La politica sociale non può essere intesa unicamente come fondo una tantum per chi si trova in difficoltà, sappiamo benissimo che i comuni sono in difficoltà per i tagli attuati dai governi, ma proprio per questa ragione non si possono cedere attività in positivo e che sono al servizio della collettività, inoltre cedere le farmacie comunali è come cedere un pezzo di storia e sacrifici della collettività.
Prima vengono chiusi alcuni distretti sanitari e servizi al cittadino collocati nelle varie realtà del territorio, poi vengono ulteriormente ridotti i servizi sociosanitari  ora vengono cedute le farmacie, scelte che complessivamente rimettono in discussione un sistema di tutela  primaria alla persona , una caratteristica che da sempre aveva contraddistinto il nostro comune .
 
SPI/CGIL SAN GIULIANO

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/12/2011 - 10:02

AUTORE:
speranzoso

io lavoro in banca, e ti posso dire che i comuni che possiedono una o più farmacie comunali hanno delle condizioni più favorevoli per accedere ai prestiti (visto che se ne parla tanto, si può dire che hanno un rating migliore).
il comune di San giuliano potrebbe quindi ipotecare le sue farmacie, visto che il loro valore stimato, come riportato dai giornali, è intorno ai 4 milioni di euro.
comunque , a cosa servono i soldi ricavati dalla vendita delle farmacie ?
se pensi che servano a non aumentare le tasse comunali, credo che ti sbagli.
quando questi soldi finiranno (e presto!) il comune dove le troverà le risorse per far fronte a tutti gli impegni ?
oggi si vendono le farmacie per riparare operazioni economiche sbagliate (lease-back ex albergo terme ad es.)e domani si agirà inevitabilmente su le uniche entrate che rimangono: mense, trasporti, etc.
quindi , in ultima analisi, le tasse aumenteranno comunque.
Ma siccome siamo un paese di furbi, le pagheranno sempre i soliti.

6/12/2011 - 15:01

AUTORE:
penultimo

qualcuno indichi qualche idea migliore fare per evitare la crisi finanziaria del comune visto che ad aumentare le tasse ci pensa il governo

5/12/2011 - 21:49

AUTORE:
Marco

Sembra che il comune abbia tenuto nascosta la volontà di vendere le Farmacie. Forse sapevano che la decisione non avrebbe riscontrato il plauso della maggioranza dei cittadini.
Poi più che vendere sarà uno svendere, chi compra ora una farmacia, quando le possibilità della liberalizzazione del mercato sono reali?

5/12/2011 - 19:33

AUTORE:
Napolitano Francesco

... il grande comune di SGT non dismette il 4% di quota nelle gestione delle terme che potrebbe costare ai cittadini per il 2011 circa 150.000€, di cui già assegnati in anticipo 40.000€ in previsione di future perdite! Vedere delibera di giunta 206 del 12/07/2011.

5/12/2011 - 17:13

AUTORE:
pensionato di SGT

concordo in pieno con il comunicato dello spi/cgil;
le Farmacie Comunali di San Giuliano adesso aderiscono ad una campagna promozionale di sconti per i pensionati di categoria.
Il Comune potrà garantire che si continui a fare lo sconto ai pensionati, anche dopo che avrà venduto?
credo proprio di no.

5/12/2011 - 16:49

AUTORE:
SPI

POCO ATTENTO ALLE OPINIONI E POSIZIONI DELLO SPI, ABBIAMO DETTO SEMPRE QUANDO CONDIVIDEVAMO E QUANDO NON CONDIVIDEVAMO FUORI DALLE POLEMICHE E DISPUTE PARTITICHE....

5/12/2011 - 14:52

AUTORE:
Checco

Era ora che anche lo SPI/CGIL si svegliasse dal lungo torpore e sudditanza psicologica dal PD e si rendesse conto dei danni che questa amministrazione sta facendo a San Giuliano