none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Angori Massimiliano
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
. . . si agghengano alle comunali e vincono sempre .....
A vendere fandonie a chi vota in una certa maniera .....
. . . . il comune pagasse la manutenzione della Via .....
. . . un caso. Le rotonde sono a carico di Anas, .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Coordinamento regionale Forza Italia Toscana
none_a
di
Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Vicopisano
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
none_o
AMARCORD

31/12/2011 - 6:51






A tutti i nostri lettori auguro un buon fine anno e li saluto con una novità che non è tanto nuova, ma nuovo  senz’altro il modo con cui la presento.
Sono sempre molto refrattario alla tecnologia e alla partecipazione “globale” dei miei lavori, tanto che rifuggo il vostro amato e lodato album-diario-cercamici virtuale fesbuc e, almeno fino ad oggi, anche iutub, da dove invece attingo spudoratamente e vigliaccamente i video che inserisco già da tempo a corredo delle foto del giorno.
Oggi invece mi sono tecnologizzato, e masochisticamente  punito, per farvi un regalino che, quindi, per me  vale due!
 
[…]Nella vita collegiale di Bocca di Serchio, i pionieri della specialità si allenavano scrupolosamente anche per quanto riguardava gli esercizi fisici. Si comportavano come atleti alla vigilia di impegnative competizioni di sport. Era  importante, essere forti, avere un fisico a prova dì bomba. Limitazioni,  per tante cose voluttuarie. Fumar poco era saggio, non fumare affatto era meglio.

Armati di vanga e di altri attrezzi da sterratori lavorarono loro stessi  alla bocca del fiume, correggendo il corso delle acque, per farlo sfociare diritto al mare. Ciò era utile per l’uscita e l’entrata dei mezzi e di piccoli battelli che loro servivano. Ne risultò un laghetto tra la sabbia, sul quale a Tesei,  sognatore, piaceva tanto sostare. Tra la casa dei guardiacaccia e quella dei contadini, fecero un campo per il gioco della «palla a volo». Vi si svolgevano partite accanitissime. In certi momenti sembrava quasi che dal vincere o perdere una di quelle partite dipendesse chissà che cosa, per loro.[…]
 
Partendo da questo scritto, tratto dal libro di Pelagotti: Uomini contro navi, dedicato agli incursori di Bocca di Serchio, e dal ritrovamento di una foto inedita di quegli uomini, ecco la novità: come giocavamo  noi, nati in quel periodo di guerra, vent’anni dopo negli stessi luoghi che hanno fatto una buona parte di storia d’Italia.


Il mio vecchio filmino è dedicato quindi a Tutti i Lettori, a Tutti quelli che si riconosceranno nelle immagini, a Tutti  quelli indistintamente che partecipano a rendere bella la vita, ai Tuttinsieme!


E se domallartro non sono più cencinquanta da festeggiare e ricordare, noi festeggeremo anche centocinquantuno e di nuovo Tuttinsieme!


Ce ne vorrebbero tante di meripoppin!


E come si dice nel gergo consumistico: “Questa offerta vale solo per oggi, approfittatene gente!

 

Domani è un altro…anno, si vedrà… (un’altra foto)



 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

31/12/2011 - 9:45

AUTORE:
Ultimo.

........ da piccolino, quando mia madre andava afairbuato in Serchio, facevo il bagno nell'acqua limpida e pescavo con la ripaiola. ........ Ultimo