none_o

 
 
 

Una conversazione con il filosofo Sebastiano Maffettone riscritta in forma di lettera. Il Coronavirus ha aumentato la consapevolezza della nostra fragilità. L’idea della vulnerabilità e della morte dell’intera umanità è distruttiva, ma può farci recuperare l’idea che siamo esseri umani che appartengono alla stessa specie.

Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Angori Sindaco-Questa mattina un evento tragico a Marina di Vecchiano
none_a
Notizie dal Comune
none_a
Mettetevela la mascherina, magari esteticamente ci .....
Il negazionismo di alcuni politici è assimilabile .....
. . . . . . . . . . . . . per interesse fazioso o .....
A parte che in questo momento le cuffie sono uno strumento .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
PISA
Federazione della Sinistra: "Con la CGIL, sosteniamo lo sciopero

21/3/2012 - 20:41


Federazione della Sinistra: "Con la CGIL, sosteniamo lo sciopero generale contro il governo che attacca i diritti dei lavoratori"
Finalmente anche questo governo ha tolto la maschera - ammesso che l'abbia mai tenuta. Ieri sera anche i sostenitori più oltranzisti della concertazione e delle "riforme necessarie alla crescita del paese" si sono dovuti ricredere. Le affermazioni della Segretaria Generale della CGIL, Susanna Camusso, rilasciate già all'uscita dal primo incontro mattutino non lasciavano più dubbi: “Dicono di volere una grande riforma per migliorare il mercato del lavoro, invece nella realtà introducano i licenziamenti facili”. La volontà del governo Monti, portavoce dei poteri forti nazionali ed europei e campione di quell'ideologia neo-liberista che vede nei diritti un ostacolo allo sviluppo invece che una sua condizione, era stata altrettanto chiara: "Si va avanti comunque".
Da giorni come Federazione della Sinistra stiamo raccogliendo firme a sostegno di una petizione in cui chiediamo la difesa e l'estensione dell'articolo 18 a tutti i lavoratori e le lavoratrici. Per quanto le nostre risorse siano limitate, le migliaia di firme raccolte in poco tempo a livello provinciale e nazionale ci ha confermati nella nostra convinzione: il diritto ad essere protetti contro i licenziamenti senza giusta causa, sancito dallo Statuto dei lavoratori, è ancora avvertito come fondamentale dai cittadini italiani. Crediamo che anche la nostra campagna, insieme alle tante forme di mobilitazione portate avanti in queste settimane dai lavoratori colpiti dalla contro-riforma del mercato del lavoro, abbia influito sulla decisione presa poche ore fa dalla CGIL di convocare uno sciopero generale di otto ore.
Rifondazione Comunista e il Partitto dei Comunisti Italiani sono con i lavoratori e le lavoratrici, a partire dai più giovani che nulla di buono hanno da aspettarsi dal governo, e sono con la CGIL. Sosterremo lo sciopero generale e parteciperemo ad ogni mobilitazione contro le politiche antisociali del governo. Invitiamo tutte le organizzazioni politiche, sociali, sindacali e soprattutto le cittadine e i cittadini che hanno lottato, sostenuto e usufruito dei benefici dello Statuto dei Lavoratori e della Costituzione Repubblicana fondata sul lavoro a dar vita ad una mobilitazione di massa nel paese: dalla crisi si esce estendendo i diritti e ripristinando la democrazia, ogni giorno di più messa in discussione da un governo che tutela gli interessi di pochi a scapito dell'interesse collettivo.
 
Luca Barbuti
PRC Pisa
Salvatore Montano
PdCI Pisa



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: