none_o


Con questo articolo termina, dopo un percorso durato più di un anno, l'analisi che Franco Gabbani ha fatto su un duplice piano, la storia della Famiglia Salviati, e di Scipione in particolare, e sinteticamente il contesto sociale e gli avvenimenti succedutesi nel corso del 1800 nel territorio di Vecchiano, come anche in Toscana, in Italia e in Europa.Anche in questa conclusione viene trattato un tema di primaria importanza, quello dell'istruzione nel 1800. 

Un amico mi ha fatto una domanda ed io voglio riportarla .....
. . . tempo fa ti esprimevi come uno di destra ed ora .....
Il PD a queste condizioni non può esistere Mazzeo .....
Per quanto mi riguarda per "sinistra" io intendo le .....


  Conversazione tra due amiche

Intervista di Paola Magli. 


Un nuovo trasloco. La poesia, l’autunno caldo


Ana Lins dos Guimarães Peixoto Bretas, poeta che fu conosciuta come Cora Coralina


A noi donne, per non essere più vittime.

di Silvia Cerretelli
VERSO IL CONGRESSO PD
none_a
Galletti e Noferi (m5s)
none_a
Vecchiano e le sue nuove mezze commissioni consiliari
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Intervista di Giancarlo Bosetti (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Io, Medico
none_a
di Ezio Di Nisitte
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Quel suo viso
L'altra faccia della luna
La mia vita, la mia voce
Quella luce, a primavera
Come un vento caldo su di me
Sono creta, sotto le sue mani
Lei .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
Iniziativa delle Pari Opportunità a S. Giuliano in collaborazione con l’Osservatorio della maternità Interiore
Un viaggio nella maternità attraverso l'arte

9/6/2012 - 15:31


 
Si è svolto ieri pomeriggio all’Hotel delle Terme di San Giuliano l’incontro per la presentazione del libro “Aspettando. Figure della maternità”, edito da Nicomp, Firenze, 2011. Un titolo che richiama eventi importanti e misteriosi, come lo è il tema complesso della vita nella sua fase ‘embrionale’. Un’opera realizzata da quattro donne di scienza, psicologhe e psicoanaliste, che si sono soffermate sull’aspetto nascosto, a volte oscuro, di un viaggio insieme normale, perché naturale, e straordinario come quello della maternità. Maria Rosa Ceragioli, Arianna Luperini, Laura Mori e Gabriella Smorto lo hanno fatto attraverso una particolare selezione di opere d’arte. Un’occasione organizzata dall’assessorato per le Pari Opportunità del Comune di San Giuliano Terme in collaborazione con l’Osservatorio della maternità Interiore, per un’interessante discussione tra scienza e arte. Tra le relatrici psicoanaliste, ostetriche, psichiatre, ginecologhe, neuropsichiatre (Gabbriellini, Bancalà, Banti, Scida,Tancredi). A corredo dell’evento esponevano le loro opere Emanuela Pippi, ginecologa presso l’Aoup, vivace ed originale come artista e scultrice, e Daniela Sandoni, pittrice affermata, di adozione sangiulianese, originaria di Roma. “Più che un libro - ha affermato Arianna Luperini - o un catalogo, ci piace definire questa pubblicazione ‘un’esperienza’”. E a giudicare dal tenore del libro e del clima che si avvertiva all’incontro – numerosi i partecipanti - bisogna ammettere che la definizione è molto adatta. Da un lato “Aspettando”, sembra la ricerca di un senso all’irrazionale che regna nella creazione della vita stessa, perché non ha una trama, non ha un percorso, ma solo immagini, opere d’arte che raccontano quasi ‘magicamente’ la maternità nel suo divenire, sottolineando soprattutto una forte ambivalenza tra la paura e la gioia. Dall’altro il clima dell’incontro: intimo, accogliente e confidenziale, quasi a testimoniare con la semplice realtà delle cose la femminilità che si voleva esprimere a partire dalla pubblicazione. La stessa che ha la capacità creatrice di vita, dove sta la complessità della sua natura e della consapevolezza di un ruolo così determinante per la specie, sebbene sempre poco o mal riconosciuto.
‘Un’esperienza di lavoro’ invece per Maria Rosa Ceragioli che ha ringraziato la dottoressa Trimarchi, responsabile dell’Unità Funzionale dei consultori della zona pisana, con la quale si impegna nell’assistenza alla gravidanza. “E’ stato un lavoro - ha detto - con cui verificare anche i risultati del nostro operato”.

 

Monia Badalamenti

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri