none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....
Apprezzo l’impegno, ma il risultato è scarso, .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Giovanni Frullano eletto segretario all’unanimità
none_a
Sinistra Civica Ecologista–Sinistra Italiana–Europa Verde Verdi
none_a
L'opinione di LILLY CAMOLESE
none_a
dal web (a cura di BB, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
SAN GIULIANO TERME
LE POLITICHE SOCIALI DEL COMUNE DI SAN GIULIANO TERME
Cons. Riccardo Maini (Indipendente)

16/8/2012 - 21:03

 LE POLITICHE SOCIALI DEL COMUNE DI SAN GIULIANO TERME

 

Quando si vanno ad analizzare i dati che emergono dalle domande che i cittadini di San Giuliano Terme presentano per partecipare ai bandi per l'accesso a sussidi economici che Regione Toscana, Provincia, S.D.S. e Comune pubblicano, in un settore molto delicato e particolare quale quello del sociale, si riscontrano dei risultati molto particolari.

Quella situazione di diffuso disagio economico di cui sentiamo tanto parlare da Sindaco ed Assessora, non sembra corrispondere a quella che l'oggettività del dato numerico fornisce.

Vi sono state, infatti nel 2012, solo sei domande per l'accesso al contributo per la prevenzione degli sfratti per morosità, un solo progetto presentato alla Regione, in tutto il territorio sangiulianese , di accoglienza di persone con disabilità per il miglioramento della loro autonomia e capacità tramite lo svolgimento di esperienze in attività rurali, solo dieci domande presentate per il bando Famiglie Numerose.

Le richieste per ricevere i contributi regionali per l'accesso ai servizi prima infanzia 2012-2013, sono state solo sei ed ancora, come non ricordare, il doppio flop , 2010 e 2011, fatto dalla giunta, con zero richieste ricevute per l'accesso al microcredito agevolato per i giovani, per pagarsi l'affitto.Se a questi dati si aggiungono quelli che, su una popolazione di circa trentunomila abitanti, nel 2011, sono pervenute 55 domande per il bonus energia (0,17%), 79 per il bonus acqua (0,25%), 60 per il bonus gas(0,18%), 85 per i buoni libro(0,26%), 329 per l'esenzione ticket(1,02%) inferiori del 10% rispetto al 2010 che erano 351, sembrerebbe che la situazione non possa certo definirsi positiva, ma neanche così drammatica come potrebbe apparire dalle dichiarazioni di chi governa il comune. Tutti i contributi che vengono erogati non sono certo cospicui, ma per chi si trova in situazioni di disagio dovrebbero essere utili.

La domanda che viene da porsi è, allora, quali possono essere le ragioni o le cause che portano l'amministrazione a dover riscontrare una così modesta partecipazione.Scarsa pubblicità dei vari bandi che non permette agli interessati di venire a conoscenza della possibilità di accedere ai contributi? Offerta di aiuto economico che non coglie le reali necessità di coloro che si trovano in difficoltà, rendendo minimali le richieste di sovvenzioni ?.

Poche domande presentate, perché, fortunatamente, gli abitanti di San Giuliano Terme non hanno bisogno, se non in pochi, di ricorrere a questi tipi di sussidi?.L'ultima ragione sarebbe la più positiva, ma forse la meno realistica, ecco allora che questa amministrazione di sinistra che dice di porre alla base del proprio programma di governo l'attenzione massima verso le fasce meno abbienti, deve trovare soluzioni ed invece di far fare studi per dove mettere i parcheggi a pagamento nelle varie frazioni, o disporre nuove valutazioni da parte di altri periti per la stesura del nuovo bando sulle farmacie, il primo andato deserto anche quello, faccia ricerche per individuare i settori in cui si trovano le maggiori richieste di aiuto.Non può giustificarsi trovando la puerile scusa che i bandi, sono, nella maggior parte dei casi, fatti da Regione o Provincia e quindi non direttamente gestiti .

 Un Comune che si rispetti, deve far sentire il proprio peso politico in ogni assemblea e pretendere che le esigenze dei propri cittadini nei vari settori, ma sopra tutto in quello delle politiche sociali, vengano supportate e condivise ad ogni livello con l'impiego di fondi.I dati riportati sono chiari, oggettivamente inconfutabili; se, come è verificabile, non tutti i soldi assegnati ai vari bandi sono stati spesi, si provveda al loro reimpiego, sempre nel sociale, dove maggiore è la richiesta, “contributo all'affitto”.

 

Cons. Riccardo Maini (Indipendente)

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

21/8/2012 - 22:40

AUTORE:
Napolitano Francesco

... le notizie non arrivano capillarmente e/o alcuni soggetti anziani non sanno da che parte rifarsi per fare la domanda. Forse alle persone anziane potrebbe il comune mandare una lettera spiegando le varie possibilità, indicando un numero telefonico del comune e l'elenco dei CAF dove poter fare l'ISEE. I figli di queste persone anziane potrebbero, anzi dovrebbero, dare una mano ai loro cari.

17/8/2012 - 19:17

AUTORE:
Giovanni Gargani

Concordo in parte l'intervento del Maini. Adesso mi aspetto una puntuale risposta dell'Assessore Dini vista la politica fallimentare da lei fatta a giudicare da quello che dice Maini. Oppure visto che nessuna ne beneficia non concediamo più agevolazioni.

17/8/2012 - 13:50

AUTORE:
Riccardo Maini

Vorrei ringraziare il sig. Rinfredino per aver posto attenzione al mio scritto, ma desidero precisare che non mi appartiene il titolo di dott.. Sono solo un vecchio militare che con passione si cimenta con la politica con la "p" minuscola.
Un cordiale saluto

16/8/2012 - 22:29

AUTORE:
Giuseppe Rinfredino

Dobbiamo ringraziare il dott. Maini per questo riepilogo di dati che offre una analisi dettagliata di uno spaccato di amministrazione. Non condivido la proposta finale in quanto il contributo all'affitto non risolve il problema degli inquilini che, anzi, vedono peggiorare il loro stato in quanto i proprietari, unici e certi ricevitori di euro messi a disposizione dagli enti pubblici, tendono da anni ad aumentre i contratti di affitto "tanto ti da una mano il comune". Un appunto però devo farlo al dott. Maini: smetta per favore di nominare "di sinistra" questa amministrazione in quanto offende una cultura e una tradizione al quale questa amministrazione non appartiene. Tan'è anche lei, dovrà ammettere che, e nel suo comunicato lo enuncia, niente programma e niente fa per l'equità sociale, fondamento per chi si richiama ai valori della sinistra.