none_o

Ar Campo Sportivo (Partita accanita) 

 

 - Tonfani 'n pedata alla galetta!...

a me un me lo faresti sa!... pioppino.

Nato d'un cane, na fatto anco gambetta,…

lassa 'r pallone, rivogani un golino.

- O l'arbitro un lo vede?... fa trinchetta...…o mallegato, venduto, burattino...però ti becco doppo 'n bricichetta...ti sganghero, ti stronco, ti spicino...

La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
. . . . al di là di una decina scarsa di persone normali, .....
. . . mi ha telefonato or ora da Amsterdam, dicendomi .....
Aspettiamo von ansia che RENZI Matteo confermi la sua .....
Credo sia vergognoso che solo due esponenti della lega .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
Pisa, 7 dicembre
none_a
Pappiana, 13 dicembre
none_a
Pisa, 4 dicembre
none_a
Giovedì 5 dicembre alle ore 21.00
none_a
di Stelya Biagiotti
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pontasserchio, 7 dicembre
none_a
Vecchiano, 1 e 8 dicembre
none_a
Il punto di vista di Marlo Puccetti
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Risultati 3a giornata
none_a
Il “Punto di vista” di Marlo Puccetti
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
PISA
Cerimonia di consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

7/9/2012 - 19:53

 

Cerimonia di consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Onorificenza di Commendatore al Sindaco di Pisa On. Marco Filippeschi e al Presidente dell’Ordine dei Medici dr. Giuseppe Figlini
 
Oggi alle 17 si è svolta in Prefettura la cerimonia di consegna di 21 onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
Il Sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, e il Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pisa, Giuseppe Figlini, hanno ricevuto dalle mani del Prefetto di Pisa, Francesco Tagliente, e del suo predecessore, Prefetto Antonio De Bonis, il diploma di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana.
Nel corso della cerimonia sono state consegnate onorificenze al merito ad altri 19 cittadini della Provincia di Pisa insigniti dal Presidente della Repubblica per ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e attività sociali, filantropiche e umanitarie. Per la consegna dei diplomi il Prefetto ha voluto accanto a sé il suo predecessore Antonio De Bonis.
Il momento celebrativo si è tenuto in Prefettura alla presenza dei vertici delle Istituzioni, delle Amministrazioni territoriali, della Magistratura, delle Forze di Polizia e delle Forze Armate e dei rappresentanti del mondo della cultura, della ricerca, della sanità, dell’economia e delle categorie produttive.
Erano presenti, tra gli altri, l’Arcivescovo di Pisa Monsignor Benotto, il Presidente della Provincia dr. Pieroni, i Sindaci di Pisa, Calci, Calcinaia, Pontedera, San Giuliano Terme, San Miniato e Volterra.
La cerimonia si è aperta con il saluto del Prefetto di Pisa Francesco Tagliente, seguito da quello del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi, del Presidente della Provincia Andrea Pieroni e dell’Arcivescovo di Pisa, Mons. Giovanni Paolo Benotto.
A seguire i due Prefetti hanno voluto procedere insieme per la consegna dell’onorificenza al Sindaco Filippeschi e al Presidente dell’Ordine dei Medici Figlini.
La consegna del diploma di Commendatore al Sindaco Filippeschi è stata accompagnata da parole di stima e gratitudine. Il Prefetto Tagliente si è, infatti, rivolto al Sindaco dicendo: “il Presidente della Repubblica Le ha conferito questa alta onorificenza al merito ed io ho il grande onore, nonché il piacere, di procedere alla formale consegna del Diploma di Commendatore”.
Stessa attenzione è stata riservata dai Prefetti Tagliente e De Bonis al neo Commendatore Giuseppe Figlini, confermato per la terza volta consecutiva alla Presidenza dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Pisa.
Il terzo diploma di Commendatore è stato, invece, consegnato al dr. Oreste Gerini, Direttore dell’Ispettorato centrale Tutela qualità e repressione frodi prodotti agroalimentari, dal Presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni.
A seguire i Sindaci di Cascina Alessio Antonelli, di Calci Bruno Possenti, di Calcinaia Lucia Ciampi, di Pontedera Simone Millozzi, di San Giuliano Terme Paolo Panattoni, di San Miniato Vittorio Gabbanini e di Volterra Marco Buselli hanno consegnato i diplomi agli insigniti residenti nei rispettivi Comuni.
Agli appartenenti alle Forze di Polizia, ai Vigili del fuoco ed alle Forze Armate i diplomi sono stati consegnati dai rispettivi vertici.
La cerimonia si è conclusa con un brindisi agli insigniti.
 
Pisa, 7 settembre 2012




Cerimonia di consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana
venerdi’ 7 settembre 2012 – ore 17
 
Saluto del Prefetto di Pisa, Francesco Tagliente
                                                                                                                    
Cari insigniti,
 
auguri e complimenti. Il Presidente della Repubblica vi ha conferito l’onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, il primo degli ordini cavallereschi nazionali, istituito circa 60 anni fa, nel 1951, per ricompensare benemerenze acquisite nel campo delle scienze, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte ai fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle cariche civili e militari.
Oggi qui con noi, per Voi, sono convenuti i vertici delle Istituzioni, delle Amministrazioni, degli Enti e delle Aziende.
Ringrazio tutti per la loro presenza a questo momento celebrativo, in particolar modo: l’Arcivescovo, il Presidente della Provincia, i Sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti (Calci, Calcinaia, Pontedera, San Giuliano Terme, San Miniato e Volterra), i vertici della Magistratura, delle Forze e dei Corpi di Polizia e delle Forze Armate e le altre Autorità, nonché i rappresentanti del mondo della cultura, della ricerca, della sanità, dell’economia e delle categorie produttive.
Rivolgo anche un saluto affettuoso agli amici e ai parenti degli insigniti presenti.
Sono lieto ed orgoglioso di presiedere questa cerimonia di consegna di 21 onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana a cittadini della Provincia di Pisa: 3 Commendatori, 2 Ufficiali e 16 Cavalieri.
La consistenza numerica degli insigniti - tutte personalità di spicco del mondo dell’Università, della sanità, dell’economia e dei settori produttivi e rappresentanti di primo ordine delle Istituzioni, delle Forze e dei Corpi di Polizia e delle Forze Armate - conferma quello che ho sempre pensato e detto ad alcuni di Voi nel corso di precedenti incontri.
Pisa - riduttivamente conosciuta, dai più, come la città della Torre pendente e della Normale - è centro di eccellenze nel campo della cultura, delle scienze, della ricerca, della sanità, dell’economia e del mondo produttivo.
Il Presidente della Repubblica, con il conferimento dell’onorificenza all’Ordine al merito della Repubblica, ha voluto tributare a Voi, nuovi Commendatori, Ufficiali e Cavalieri della Repubblica Italiana, il giusto riconoscimento per l’importante contributo fornito alla Nazione.
L’Italia, in particolar modo nell’attuale momento storico, ha bisogno di persone che profondano il massimo impegno nell’attività lavorativa, consce e fiere di poter dare così il proprio contributo alla vita ed allo sviluppo del Paese.
Cari insigniti, che Vi siete da sempre contraddistinti per aver tenuto un comportamento specchiato ed irreprensibile, ora più che in passato viene a Voi richiesto di porvi come esempio da emulare.
Il mio auspicio e il mio invito è di interpretare attivamente questo ruolo, contribuendo così ad accrescere il livello di civiltà e di cultura del nostro popolo.


Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa Piazza Giuseppe Mazzini 7 - 56127 - Pisawww.prefettura.it/pisa


 


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: