none_o

 

 

Questo sembra un articolo scritto a quattro mani, in realtà è solo il frutto di uno scambio di email tra chi scrive e uno scienziato e amico lontano, Guido Tonelli, che naturalmente, non ha alcuna parte nella stesura finale. Gli errori di questa chiacchierata tra amici sono miei. Grazie agli amici della Voce per avermi ridato l’opportunità di scrivere in questo spazio.

#Covid19 #EmergenzaCoronavirus
none_a
#InsiemePossiamoFarcela
none_a
#Covid19 #EmergenzaCoronavirus
none_a
UNICOOP FIRENZE
none_a
In Puglia, nel comune di Gravina, alcuni furbetti, .....
QUALCUNO che evidentemente ha ancora idee confuse, .....
. . . che ad occhio e croce Lui ed il sig. ci passo .....
Io il mio interesse per Renzi, o innominabile come .....
Baragli: "Export quasi cancellato, serve liquidità ora o non ripartiremo"
none_a
Libri
none_a
Cosè un ATM e un BANCOMAT
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
La pesca nel lago
(1976)

Ugo:- Come è ita Dreino?

Drea:- Dai 'n occhiata,
con venti nasse .....
Autonoleggio con Conducente NCC, Country Travel, servizi di trasporto persone, documenti urgenti, bagagli smarriti, con minivan nove posti (8+autista) .....
SAN GIULIANO TERME
Vicenda Geste: lettera inviata dall'avvocato Stefania Mezzetti per conto di Stefano Barsanti

16/11/2012 - 13:38

SAN GIULIANO

 

L'avvocato Stefania Mezzetti scrive per conto di Stefano Barsanti, a proposito della vicenda Geste.


Invio la presente, in nome e conto del Sig.Stefano Barsanti,in riscontro della raccomandata ar datata 15.10.2012, ma ricevuta soltanto il giorno 7.11.2012 dal mio Assistito, avente ad oggetto l’articolo del 14.9.2012 pubblicato sul giornale web, pure in indirizzo, da lui redatto.

In effetti la vostra richiesta di chiarimenti, in ordine al significato della frase che necessariamente devo richiamare anch’io in questa mia,ovvero:” Infine: se qualcuno è interessato a chiudere le “caste” e a mettere fine ai privilegi derivanti dalla copertura di certi tipi di cariche, che in taluni casi ha permesso di “sistemare” figlie e parenti più o meno stretti a discapito dei pochi che della loro ideologia non ne hanno fatto un mezzo per avere vantaggi personali, si facciano sentire, senza avere paura delle conseguenze” non può che lasciare stupiti.

 

Ciò in quanto il significato delle suddette affermazioni appare di tutta evidenza!Pur non ritenendo di dover alcuna giustificazione in proposito,proprio per la chiarezza con la quale il Sig.Barsanti ha sempre voluto esprimere il proprio pensiero ed il suo personale punto di vista,lo scrivente Procuratore,non può,che,per suo conto e nel suo interesse,rilevare come quanto pubblicato non costituisse null’altro che una critica al nostro sistema politico,ad usi e costumi prettamente italiani,non essendosi egli riferito espressamente a qualcuno in particolare,tantomeno ai Sigg.ri Coli o Facchini,tant’è che egli ha concluso con un espresso invito ai lettori a denunciare dette condotte e determinati malcostumi.

 

Detta stupore quindi il fatto che Voi, Sigg.ri Coli e Facchini,abbiate ritenuto essere i destinatari di dette considerazioni ed abbiate addirittura chiesto chiarimenti.Peraltro le scuse “ad personam”della Redazione de “La Voce del Serchio” appaiono altrettanto fuori luogo,semplicemente per i motivi sopradescritti;in ogni caso ognuno è libero di scusarsi per qualsiasi cosa,anche quando le scuse non sarebbero neppure necessarie!Ciò che si deve invece censurare è il fatto che le richiesta di chiarimenti del mio Patrocinato,avanzate anche attraverso il giornale web, in ordine alla spese sostenute per la creazione della ormai famosa cucina Centralizzata di San Martino Ulmiano,ovvero i dichiarati 500.000,00 euro-non è stata mai soddisfatta,non potendo capire in quali sedi opportune questi siano stati forniti.

 

Infatti,anche il sottoscritto legale ha avanzato una formale richiesta a GESTE srl per avere copia delle fatture di acquisto e di spesa relative alla vicenda,essendo diritto di ogni cittadino, in virtù delle disposizioni vigenti, ottenere l’accesso ad atti e documenti di Società a partecipazione pubblica o di proprietà pubblica come GESTE srl,ottenendo per tutta risposta un generico ed immotivato diniego.

 

Per quello che è dato sapere,le uniche spiegazioni che non sono derivate da GESTE srl,risultano quelle che sono state fornite dall’Assessore al Comune di San Giuliano Terme,Sig.Fabiano Martinelli,durante la seduta del Consiglio Comunale del 19.9.2012,in risposta all’interrogazione del Consigliere Sig.Riccardo Maini,conseguente il primo articolo pubblicato su “La Voce del Serchio” da parte del Sig.Barsanti.Egli ha chiesto di conoscere a quanto ammontassero le spese sostenute per la realizzazione del Centro cottura centralizzato,in quanto potessero quantificarsi i risparmi ottenuti con la creazione di questa nuova struttura,nonchè se corrispondesse a verità il fatto che molte attrezzature delle cucine delle varie scuole erano state lasciate a deteriorare presso i Vecchi Macelli a San Giuliano Terme.

 

Dalla registrazione della seduta,che chiunque può ascoltare anche direttamente dal sito web del Comune di San Giuliano Terme,si è appreso che l’Assessore ha affermato che le spese per la creazione della struttura di cui trattasi erano state pari ad € 509.215,18 euro, di cui € 392.682,37 pagate per la realizzazione della struttura e per l’acquisto delle attrezzature ,ed € 116.532,45 esborsati per i sistemi di trasporto.Il risparmio sarebbe stato di € 250.000,00 e le attrezzature si sarebbero trovate ancora presso i Magazzini dei Vecchi Macelli dell’indicato Comune.Dette risposte appaiono un po’ sbrigative,laddove, anche per un semplice cittadino,non addetto ai lavori,la spesa di oltre € 392.000,00 come dichiarata per la realizzazione di una cucina,ubicata in un edificio in locazione e non in proprietà, appare di per sé eccessiva,senza considerare che anche quanto pagato per i cd sistemi di trasporto appare incongruente, considerata la vetustà dei mezzi che si vedono circolare per il trasporto dei pasti.

 

Tengo comunque a precisare,sempre per conto del mio Rappresentato,che le considerazioni effettuate sulla stampa dal Sig.Barsanti a tal proposito, si sono basate su dati che GESTE srl gli aveva a suo tempo fornito, all'inizio del suo rapporto lavorativo, al fine di preparare una relazione sul Centro cottura.

Sono stati forniti dati incompleti? Ringrazio sin d’ora la Redazione del “La Voce del Serchio”per la pubblicazione della presente missiva in cronaca.

migliori saluti.

Avv.Stefania Mezzetti 

Fonte: Avv.Stefania Mezzetti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




22/11/2012 - 9:15

AUTORE:
Osservatore 3

Non ci siamo allontanati molto. Dalla critica siamo passati al sarcasmo.
Sempre per sminuire il fatto, come se non fosse importante rispettare le regole. Ripeto, tutte le regole. Questa sarà pur minima, ma esiste e se segnalarla è un peccato allora sono un peccatore.

21/11/2012 - 19:27

AUTORE:
Prima stufo, ora divertito

Attacchi personali ad un nickname? Ovvìa, la considerazione mi sembra un pochino esagerata! Prendiamo le cose con un sano pizzico di di humor! Per il resto comunico che l'Accademia della Pula, accertato che l'ggetto del contendere, contrariamente a quanto asserito, non riguarda regole di sintassi ma, eventualmente, di punteggiatura e di buona impostazione grafica, ha purtroppo respinto la domanda. A questo punto proveremo con il Cenacolo del Buco alla Conca.

21/11/2012 - 9:40

AUTORE:
Osservatore 3

Le critiche ai miei interventi a favore del rispetto della sintassi si dividono in due. Alcuni mi criticano perchè non ho dato importanza al testo ma a questi rispondo che io mi sono solo voluto interessare della forma. Non sono voluto entrare volutamnete nella sostanza perchè non ho informazioni al riguardo.
Agli altri che invece mi criticano, anche con attacchi personali (intanto devo notare che loro rispettano lo spazio) vorrei porre la domanda se non sembra loro che sia giusto ripettare le regole. Tutte le regole.
Forse quella della sintassi è poca cosa, ma lo stesso si può dire allora di tutte le regole del vivere civile. Io credo che ogni regola abbia uno scopo, da quella minima di una banale sintassi a quella massima della legalità, ma tutte concorrono a fare di un paese un paese civile. Mi sembra che stia succedendo quella cosa di cui siamo tutti vittime da tempo: non si crocifigge chi sbaglia ma colui che segnala l'errore.

20/11/2012 - 21:40

AUTORE:
Riccardo Maini

Gent.ma sig.ra evidentemente l'incazzatura le impedisce di essere informata ed aggiornata. Mi permetto di suggerirle una maggiore attenzione e precisione nelle sue affermazioni. Cordialità

20/11/2012 - 17:49

AUTORE:
Stufo

Probabilmente Osservatore 3 si ritiene un fine linguista. In tutta onestà, preso atto della sua prosa, mi sento di candidarlo ad un'Accademia:se non la Crusca, si merita sicuramente quella della "pula".

20/11/2012 - 14:50

AUTORE:
cittadina incazzata

Questa vicenda è gravissima! L'avvocato Mezzetti ha ragione: le risposte date sono evasive e lasciano aditi a molti dubbi. Più che meravigliarmi di chi amministra mi meraviglio di chi sta all'opposizione e non ha ancora trovato il coraggio di intervenire ...

20/11/2012 - 14:05

AUTORE:
trextre

credo che nessun avvcato o professionsta di media intelligenza gradirebbe avere a che fare con te.
Sei troppo intelligente, acculturato e saccente per avere a che fare con persone normali, diplomate o laureate.
tra i gatti fradici.......... devi andare.

20/11/2012 - 9:51

AUTORE:
Osservatore 3

Napolitano Francesco citami un solo libro che tu abbia letto in cui lo spazio sia mancato.
Rispettare le regole, anche quelle della sintassi, fa parte del dare ordine alle cose, alla propria mente oltre che dimostrare la propria istruzione senza alcuna ostentazione trattandosi di regole che si impararno alle elementari.
La dottoressa, con tutto il rispetto, non sarà mai il mio avvocato.

19/11/2012 - 23:06

AUTORE:
Napolitano Francesco

... non mi risultano docenti che misurano lo spazio dopo la virgola o il punto, e se essi non sono adeguati segnano un errore!
Il testo si legge benissimo ugualmente: l'importante è soffermarsi durante la lettura proporzionalmente dopo la virgola e il punto, non secondo lo spazio lasciato.

19/11/2012 - 16:07

AUTORE:
trextre

........lo fai o lo sei !!!!!!!!!

19/11/2012 - 15:19

AUTORE:
cittadino

E' vero dalla registrazione della seduta del Consiglio Comunale del Comune di San Giuliano Terme,si capisce che l’Assessore ha affermato che le spese per la creazione degli arredi della cucina si sono spesi € 392.682,37
Dalle risposte date dall'Assessore è evidente , anche per un cittadino incompetente, che la spesa di oltre € 392.000,00 come dichiarata per la realizzazione di una cucina,posta in un edificio dato in locazione dal Sig. Cecchetti , é eccessiva.
Mi auguro che i Sig.ri Coli e Facchini, nelle sedi giuste, vogliano chiarirci come effettivamente stanno le cose.
Un grazie anticipatamente

19/11/2012 - 12:27

AUTORE:
OSSERVATORE 4

Sarebbe meglio che tu guardassi più alla sostanza che non alla forma.

19/11/2012 - 11:11

AUTORE:
Osservatore 3

Ci deve essere, nella scuola dell'obbligo, una classe che molti di voi devono avere saltato. Oppure eravate distratti. Anche il metatese dimostra lo stesso difetto.
Ripeto la lingua italiana permette molte eccezioni perchè come lingua viva si può modificare e integrare ma non permette, ripeto non permette, di derogare a certe regole di sintassi. Una di queste impone di mettere uno spazio dopo il punto e la virgola.
Non è possibile, in questo caso, fare eccezioni.
Metatese, non conosco il tuo profilo scolastico e posso giustificare un errore, mentre non posso farlo in un avvocato. Mi immagino quando fa una relazione ad un giudice, che brutta figura, avvocato!!
Ho inteso parlare della forma e non della sostanza.

18/11/2012 - 15:44

AUTORE:
metatese doc

Gentilissimo Osservatore,non si limiti a correggere i testi ....legga, legga ,tutto fila mi creda ....

16/11/2012 - 16:16

AUTORE:
Osservatore 3

Dottoressa gli spazi.......gli spazi dopo la virgola e dopo il punto!!
Per favore non li dimentichi, la loro mancanza rende fastidiosa la lettura.