none_o

La prima foto mostra l’ingresso della pista ciclabile lungo la via del Mare al podere i Leccetti. C’è uno stretto passaggio accanto al cancello chiuso e una stradina che conduce fino all’argine. Qui il ciclista che ha letto Migliarino alla sua sinistra è già in imbarazzo: portarsi sull’argine o seguire la strada a fianco sottostante? L’argine è impraticabile, solo un vialetto sconnesso centrale con erba alta ai lati.....

Le Parole di Ieri
none_a
Ricordo
none_a
Ricorrenza
none_a
Omaggio
none_a
l' altra mattina alle ore 6 ascoltavo il notiziario .....
In viaggio con il PD, dai energia al treno. Puoi .....
Legge cosa gli interessa. . . . quando e su cosa gli .....
. . . . perche? Quando comprate il Corriere della sera .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
di Carlo Delli
none_a
Come cambiano autovelox e multe con il decreto Minniti
none_a
Uno sguardo dal Serchio
none_a
Avane, 28 ottobre
none_a
Castello dei Vicari - Lari
none_a
Arena Metato
none_a
Viareggio.
none_a
Pontasserchio, 14 ottobre
none_a
L’INCIDENTE


Seduti su quei sedili lordati di sangue,
col capo chino, vidi
quella scena orrenda
che mi trafisse il cuore.
Giovani vite spezzate
da .....
Speedy Wash di Gambini Cinzia
Via Mazzini 6 Migliarino Pisano
Aperto dalle 08:00 alle 22:00 tutti
i giorni anche festivi
Tel. 328 4122388

Solo .....
VECHIANO
Fatti concreti e non parole da parte dell’Amministrazione Comunale sulla questione dell’antenna

26/11/2012 - 15:14



“Fatti concreti e non parole da parte dell’Amministrazione Comunale sulla questione dell’antenna di Via del Paduletto”. Intervento del Sindaco Lunardi
 
Vecchiano – “Sull’antenna di Via del Paduletto la Capogruppo di Tradizione e Futuro Laura Barsotti, come al solito, non può fare a meno di strumentalizzare la vicenda, cancellando i fatti  che tutti conoscono molto bene, dal momento che ne è sempre stata data pubblica informazione”, esordisce il Sindaco di Vecchiano Giancarlo Lunardi, intervenendo sulla questione relativa alla delocalizzazione dell’antenna di Via del Paduletto. “Appare opportuno, pertanto, ricordare i fatti nella loro realtà” continua il primo cittadino vecchianese. “In primo luogo, l’Amministrazione Comunale ha proposto un regolamento delle antenne per assicurare il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti e per minimizzare l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici. Il suddetto regolamento è stato approvato dal Consiglio Comunale di Vecchiano il 30 settembre 2011, prevedendo, tra le altre cose, anche la delocalizzazione posta in via del Paduletto. Su questa base, quindi, è stata aperta una trattativa con Telecom che, però, appellandosi alle normative esistenti, nel dicembre 2011 ha promosso ricorso al TAR avverso alla delocalizzazione dell’antenna di Via del Paduletto; di questo ricorso è stata data ampia comunicazione anche a mezzo stampa e, quindi, lo stesso è ben conosciuto dalla Capogruppo di Tradizione e Futuro Laura Barsotti, che si guarda, però, bene dal farne menzione nel suo intervento pubblico. L’Amministrazione Comunale non rinuncia alla delocalizzazione dell’antenna di Via del Paduletto e per questo motivo si è costituita al TAR in difesa delle previsioni del piano delle antenne approvato dal Consiglio Comunale. Ad oggi il TAR Toscana non si è ancora pronunciato sulla questione”.
“Inoltre”, prosegue il Sindaco Lunardi “è bene ricordare che nel frattempo l’antenna di Via del Paduletto non è stata potenziata e l’Amministrazione Comunale è stata e sarà contraria, anche in futuro, ad ipotesi che vadano in tale direzione. Infine, ricordo che, alcuni mesi fa, l’Amministrazione Comunale ha richiesto di effettuare una campagna di controlli sull’antenna di Via del Paduletto, che sono stati attuati nelle abitazioni dei cittadini interessati, nella scuola materna di Via Roma, nell’Ospedaletto e nella Scuola Elementare di Vecchiano. L’ARPAT, nella sua relazione finale, ha concluso che in nessun caso sono stati superati i limiti fissati dalla legge”.
“Questi sono i fatti ed è su questi che può svilupparsi un corretto confronto tra i vari gruppi consiliari e con i cittadini”, conclude il Sindaco Giancarlo Lunardi. “Il resto appartiene alla consueta grancassa propagandistica tipica di una concezione della politica della quale, per fortuna, nessuno sente più il bisogno”.
 
Ufficio Comunicazione

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




26/2/2013 - 16:01

AUTORE:
UnO della FORNACE

Potete leggere quanto sopra a:

http://comitatolafornace.blogspot.it/2012/12/richiesta-misurazione-campi.html

Chiara e limpida VERITA'

Grazie

26/2/2013 - 15:56

AUTORE:
UnO della FORNACE

La campagna dei controlli non è stata richiesta dal comune, ma dal Comitato LA FORNACE per mantenere ordine alle promesse fatte e per la tutela dei cittadini stessi. Infatti dopo ripetuti lavori effettuati dopo l'installazione il Comitato a fatto richiesta ad ARPAT di RIcontrollare tale impianto. Non vogliamo i meriti, ma gli altri non posso farsi grandi con le nostre battaglie. Grazie.

UnO del Comitato

29/11/2012 - 23:36

AUTORE:
Platone

Peccato che usi Cratilo per dire quel che dice...i fatti sono sotto gli occhi di tutti...o che dici? Ostentazione? Percezione diffusa? Tra chi? Ho sentore che sia diffusa piuttosto la direzione verso la concretezza mi sembra che stridulo sia piuttosto il suo intervento ma come si permette di dare dell'ottuso a chi la pensa diversamente?

28/11/2012 - 22:16

AUTORE:
Averardo

Cara Maria Luisa, si vede che sei di altri tempi.....se a te sta bene così buon x te....

28/11/2012 - 18:46

AUTORE:
Maria Luisa Cratilo

I fatti non si misurano con "clic" e "mi piace". Se TeF arrivasse a fare ostentazione solo per un maggior numero di "post", confermerebbe la percezione diffusa, di una loro attitudine infantile al vuoto e stridulo apparire.
I canali comunicativi sono molteplici caro Averardo; non appena "questa" o "quella" pagina Facebook, che furbescamente, od ottusamente, prendi in considerazione. "Semplicemente", la nostra Amministrazione Comunale, pensa ed agisce per il bene dei cittadini, i quali, hanno necessità ben diverse che affidarsi preminentemente ad un mezzo, seppur molto utile, ma che di fatto presupponga solo il "saper spigettare" il mouse, con la sua inevitabile deriva, nel più sordido dei qualunquismi.

Maria Luisa Cratilo

28/11/2012 - 12:28

AUTORE:
Ernesto

La foto che sembra scattata in una favelas sudamericana è in pieno centro a Vecchiano. Questo è un altro esempio di trascuratezza sia dei proprietari della costruzione che della amministrazione comunale che non interviene per eliminare le brutture di questo tipo.

28/11/2012 - 10:49

AUTORE:
Averardo

Secondo me al Sindaco gli girano xchè la Barsotti non gli dà tregua.....ma vi siete mai fatti un giretto su Facebook, è molto più aggiornata la pagina di Tradizione e futuro che quella del sito del Comune..... almeno qualcuno ci dice come stanno veramente le cose!


VErgogna Sindaco, promesse tante, ma fatti punti!

27/11/2012 - 7:46

AUTORE:
Ernesto

Sarebbe interessante sapere quali sono i "fatti concreti" riquardanti la questione antenna. Secondo me i fatti concreti sono quelli della Telecom, l'ammistrazione comunale fino ad ora ha fatto promesse ma non "fatti concreti", infatti non è ancora riuscita a, o non ha voluto, delocalizzare l'antenna.

26/11/2012 - 19:20

AUTORE:
mamma

ma le date? I cittadini si devono informare. Ma un'amministrazione trasparente facilita l'informazione. Non la ostacola. E se vengono rispettati i limiti che vuol dire? La scuola materna è area sensibile: non ci dovrebbe essere in prossimità un'antenna!

26/11/2012 - 16:30

AUTORE:
Avanspettacolo

Ma invece di ribattere penso sarebbe il caso di richiamare T&F alla consultazione dell'albo pretorio sarebbe utile a T&F per evitare di scrivere sul poco o sul nulla o su quello che è già stato affrontato.
Io lo leggo spesso e di spunti per polemizzare, volendo, ne troverei anche di interessanti.
Chiederei se possibile per maggior completezza la possibilità di scaricare ulteriore documentazione, senza venire appositamente a consultare presso gli uffici, se l'amministrazione digitalizza le pratiche penso nella mia ignoranza che la cosa potrebbe essere possibile.
Se esiste un maggior costo farei a meno della registrazione audio delle sedute consiliari, onestamente i consigli comunali se non trattano di cose importanti mi fanno addormentare figuriamoci quelli che trattano la ricetta dell'aria fritta e solo audio.

26/11/2012 - 16:23

AUTORE:
rosso

strano che un post-sovietico attribuisca ad altri "grancassa propagandistica". E' quanto meno bizzarro

26/11/2012 - 16:19

AUTORE:
cittadino

AMPIA comunicazione????????????