none_o

La storia degli Usi Civici è lontana nel tempo, quando chi non era nobile o faceva parte della grande famiglia ecclesiastica doveva lottare ogni giorno per sopravvivere alla povertà. Poter sfruttare una parte della altrui proprietà per piccole attività come quella di caccia, di raccogliere legna o erba rappresentava un diritto importante per quelle comunità che è arrivato, con alterne vicende, fino ai giorni nostri. I tempi sono cambiati e anche le problematiche.
Una piccola storia può essere utile per capire.

. . . . . . . . . . . . Baldinacca,
Brasiliano .....
. . . . . . . . . . . per voi e anco per quell'artri. .....
Mancano varie tipologie di sangue. . . https:/ / .....
. . . . . . . . . . . . . . . . . solo cinque azzurri .....
Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CHI NON RIDE MAI NON è UNA PERSONA SERIA

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MEGLIO UN GLAP OGGI CHE UN GLU GLU DOMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CREDO NEGLI ESSERI UMANI

Fratelli d'Italia - An Pisa
none_a
di Renzo Moschini
none_a
SAN GIULIANO TERME
none_a
Vecchiano, 18 giugno
none_a
S'inarca la notte
remota sopra i nostri pensieri
di stelle cosparsi.
Fuliggine d'astri e millenni ;si posa
sul dorso di lucciole ignare
che vagano .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Provincia di Pisa
Venerdì 14 dicembre, il convegno “Sguardo di genere sulla crisi"

10/12/2012 - 13:37


 
Venerdì 14 dicembre, il convegno “Sguardo di genere sulla crisi”:il ruolo potenziale delle donne per uscire dalla recessione.,sala consiliare (piazza Vittorio Emanuele), ore 15-19; iniziativa organizzata in collaborazione con il Coordinamento movimenti e associazioni di donne“

Sguardo di genere sulla crisi”. Questo il titolo e il tema del convegno di studi organizzato in collaborazione dal Coordinamento provinciale di associazioni e movimenti di donne e dall’assessorato al welfare e pari opportunità della Provincia di Pisa. L’iniziativa – che coinciderà con la 10a giornata del Coordinamento stesso, in occasione del decimo anno dalla fondazione, e che avrà luogo venerdì 14 dicembre, dalle 15 alle 18, nella sala del consiglio provinciale, in piazza Vittoria Emanuele - si propone di fare una riflessione sulle eventuali potenzialità che le donne possono sviluppare in questa fase di crisi sistemica. 

Partendo da un’analisi di genere della realtà socio-economica che stiamo attraversando, sarà effettuato un focus sul nostro territorio e sulla nostra storia, con l’obiettivo di individuare quali siano gli elementi propositivi per un cambiamento. Si parlerà dunque della ‘femminilizzazione’ nell’ambito del lavoro, ossia delle forme in cui la presenza delle donne ha influito in eventuali trasformazioni del mondo del lavoro; e, riferito all’oggi, del ruolo della donna all’interno della crisi e delle ricadute su di essa.

Si esaminerà quindi in che modo la crisi, che evidenzia la negazione del lavoro alle donne come forma di violenza, può trasformarsi in opportunità per costruire una nuova dialettica da parte della donna, al fine di superare gli stereotipi e costruire un nuovo modo non solo per avvicinarsi al lavoro, ma per creare un nuovo sistema sociale.Infine verrà affrontata la discriminazione delle donne, che si estende ben oltre l'ambito lavorativo e giuridico, arrivando ad analizzare il pensiero che si ha sulle donne, fino agli ultimi recessi dell'inconscio.

Apriranno la giornata Monica Guarraccino, presidente Coordinamento, e Anna Romei, assessore provinciale alle pari opportunità Provincia di Pisa; a coordinare le attività sarà Marilinda Bria Artista, esponente dell’Associazione Narkissos e, lei stessa, del Coordinamento. In scaletta interventi di: Silvana Salvini, professore ordinario di demografia alla Facoltà di economia dell’Università di Firenze; Sandra Burchi, ricercatrice al Dipartimento di scienze politiche dell’Università di Pisa; Chiara De Marino, psicologa e psicodrammatista, fondatrice della scuola di formazione in sociopsicodramma "Zerka T. Moreno" (Associazione Incontro); Carla Severini, professore associato di scienze e tecnologie alimentari all’Università di Foggia.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri