none_o

Parimenti all’amico Maini anche io faccio deroga al principio di non uscire più sulla Voce se non quando l’argomento è eccezionalmente importante. E questo video lo è! Il professor Galimberti spiega tutto, e con grande chiarezza. Un’ occasione per capire il particolare momento storico in cui viviamo. Da ascoltare per riflettere.
 

Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
. . . . . . . . . . . . . Draghi c'è! . . . . . .....
Una partita al cardiopalma quella degli under 21 con .....
Le ragazze della squadra azzurra, ai mondiali in Francia, .....
Nel disegno dell'architetto Donati commissionato dalla .....
Un colpo al cerchio ed uno alla botte? mavvedrai!
none_a
Di Barbara Palombelli (a gentile richiesta)
none_a
Di Luca Barbuti
none_a
Di Franco Marchetti
none_a
Nodica, 4-7 e 11-14 luglio
none_a
Le mosse dei militari per danneggiare Renzi
none_a
MATTEO RENZI

ENRICO LETTA

PD
none_a
di Stefano Ceccanti; costituzionalista e dep.Pi
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Consulta del Volontariato San Giuliano Terme
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Polisportiva Sangiulianese
none_a
Il c.t. Bertolini: "Difesa top"
none_a
Val di Serchio
none_a
«Come fa a essere italiana?»
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Canale demaniale di Ripafratta:
firmata l’intesa per l’avvio della progettazione di messa in sicurezza idraulica.

28/12/2012 - 14:09


Canale demaniale di Ripafratta

 Firmata l’intesa per l’avvio della progettazione di messa in sicurezza idraulica. Dal 1° gennaio la competenza passa al Consorzio Fiumi e Fossi; previsto il trasferimento della proprietà ai Comuni di Pisa e San Giuliano Passaggio al Consorzio Fiumi e Fossi a partire dal 1° gennaio 2013; avvio della progettazione e reperimento delle risorse per la messa in sicurezza idraulica; attuazione del successivo trasferimento della proprietà ai Comuni di Pisa e San Giuliano.

Questi in sintesi gli elementi che costituiscono il protocollo d'intesa sul canale demaniale di Ripafratta, sottoscritto dalla Provincia di Pisa e dal Consorzio di Bonifica Fiume e Fossi.

“Il canale – spiegano l'assessore provinciale all'ambiente Valter Picchi e il presidente del consorzio Marco Monaco – da tempo ha cessato di svolgere le sue funzioni originarie (forza motrice per i mulini e navigazione per il trasporto di merci e persone) ed è attualmente utilizzato in forma assai ridotta per irrigazione agricola; ma mantiene una sua valenza storica, ambientale e paesaggistica e necessità di interventi che, grazie al protocollo firmato, potranno essere progettati e poi avviati a realizzazione”.

La Provincia di Pisa, in accordo con il Consorzio, sentita la Soprintendenza di Pisa, il 25 luglio scorso ha approvato il testo del protocollo per raggiungere gli obiettivi citati e ha conseguentemente individuato nel proprio bilancio le risorse necessarie a svolgere i rilievi topografici necessari alla progettazione, pari a 50.776,92 euro. “L’intesa, nello specifico, prevede che la Provincia si impegni a destinare un contributo annuo al Consorzio per la compartecipazione alle spese pari a quanto incassato dai canoni del demanio idrico pertinenti al canale, fino ad un massimo di 40.000 euro annui”, conclude Picchi.

“Inoltre, alla conclusione dei lavori per la messa in sicurezza idraulica, Provincia e Consorzio predisporranno la documentazione da inviare alla Regione Toscana per il passaggio della proprietà del canale e delle sue pertinenze ai Comuni di Pisa e San Giuliano Terme”.Il tempo previsto per la compilazione del progetto è di 12 mesi; e gli enti si impegneranno a farsi parte attiva, nei confronti della Regione stessa e dell'Autorità di Bacino, al fine di reperire le risorse per l'esecuzione dell'intervento.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




28/12/2012 - 15:29

AUTORE:
Ludmilla

Al di là di quello che sarà il progetto, quali sono gli interventi sotto il titolo "messa in sicurezza idraulica"? Cosa si intende realizzare? Se, come sospetto, il progetto avrà dei costi elevati, probabilmente si effettuerà in tranches e di conseguenza ci saranno delle priorità da seguire. Si possono sapere quali?