none_o


Bellissimo scritto il precedente, anche se (visione solo mia personale) ci vedo un po’ di politica nella penna.

C’è in paese uno scrittore, sì certo, politico anche lui, ma che insieme alla fede sinistra dà la mano destra al volontariato e insieme cuore e tempo e fatica e impegno:

Nedo Masoni.

Non mi sono mai sognato di voler attaccare personalmente .....
Non so se hanno pagato per il suolo pubblico o se fosse .....
Caro Amico che ti firmi affamato forse sei affamato .....
Vogliamo anche dire, visto che a Pontasserchio non .....
Intervista a Matteo Renzi
none_a
RICCARDO MAINI sempre Residente a MdA
none_a
di GIUSEPPE TURANI
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Vecchiano 5 Stelle
www.vecchianoa5stelle.it
none_a
Governo Conte
none_a
"Guarisce da solo, anche ascoltando Iglesias".
none_a
LILIANA SEGRE, 89 anni oggi.
none_a
“Io lo vedo così”
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Solidarietà
none_a
Marina di Pisa
none_a
Calci
none_a
ASBUC Migliarino 21 settembre
none_a
Circolo Arci Filettole
none_a
San Giuliano Terme, 15 settembre
none_a
Cioccolato
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Vecchiano, 27 settembre
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


di Bruno Pollacci
none_a
Parco di San Rossore, 14 settembre
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Pappiana
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Canale demaniale di Ripafratta:
firmata l’intesa per l’avvio della progettazione di messa in sicurezza idraulica.

28/12/2012 - 14:09


Canale demaniale di Ripafratta

 Firmata l’intesa per l’avvio della progettazione di messa in sicurezza idraulica. Dal 1° gennaio la competenza passa al Consorzio Fiumi e Fossi; previsto il trasferimento della proprietà ai Comuni di Pisa e San Giuliano Passaggio al Consorzio Fiumi e Fossi a partire dal 1° gennaio 2013; avvio della progettazione e reperimento delle risorse per la messa in sicurezza idraulica; attuazione del successivo trasferimento della proprietà ai Comuni di Pisa e San Giuliano.

Questi in sintesi gli elementi che costituiscono il protocollo d'intesa sul canale demaniale di Ripafratta, sottoscritto dalla Provincia di Pisa e dal Consorzio di Bonifica Fiume e Fossi.

“Il canale – spiegano l'assessore provinciale all'ambiente Valter Picchi e il presidente del consorzio Marco Monaco – da tempo ha cessato di svolgere le sue funzioni originarie (forza motrice per i mulini e navigazione per il trasporto di merci e persone) ed è attualmente utilizzato in forma assai ridotta per irrigazione agricola; ma mantiene una sua valenza storica, ambientale e paesaggistica e necessità di interventi che, grazie al protocollo firmato, potranno essere progettati e poi avviati a realizzazione”.

La Provincia di Pisa, in accordo con il Consorzio, sentita la Soprintendenza di Pisa, il 25 luglio scorso ha approvato il testo del protocollo per raggiungere gli obiettivi citati e ha conseguentemente individuato nel proprio bilancio le risorse necessarie a svolgere i rilievi topografici necessari alla progettazione, pari a 50.776,92 euro. “L’intesa, nello specifico, prevede che la Provincia si impegni a destinare un contributo annuo al Consorzio per la compartecipazione alle spese pari a quanto incassato dai canoni del demanio idrico pertinenti al canale, fino ad un massimo di 40.000 euro annui”, conclude Picchi.

“Inoltre, alla conclusione dei lavori per la messa in sicurezza idraulica, Provincia e Consorzio predisporranno la documentazione da inviare alla Regione Toscana per il passaggio della proprietà del canale e delle sue pertinenze ai Comuni di Pisa e San Giuliano Terme”.Il tempo previsto per la compilazione del progetto è di 12 mesi; e gli enti si impegneranno a farsi parte attiva, nei confronti della Regione stessa e dell'Autorità di Bacino, al fine di reperire le risorse per l'esecuzione dell'intervento.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




28/12/2012 - 15:29

AUTORE:
Ludmilla

Al di là di quello che sarà il progetto, quali sono gli interventi sotto il titolo "messa in sicurezza idraulica"? Cosa si intende realizzare? Se, come sospetto, il progetto avrà dei costi elevati, probabilmente si effettuerà in tranches e di conseguenza ci saranno delle priorità da seguire. Si possono sapere quali?