none_o



Orazio Riminaldi non è il mio pittore preferito. Dunque, credetemi: la decorazione della cupola della Cattedrale di Santa Maria Assunta di Pisa è davvero una “figata pazzesca”. La cominciò nel 1627, a trentaquattro anni, morì a soli trentasette anni di peste bubbonica. Aveva investito molto nella sua formazione di artista. Quando capiremo che investire nella formazione è un punto strategico?

Il PD del vescovo Letta ha tolto la tari alla chiesa, .....
Con le nuove aliquote irpef come al solito ci rimettono .....
. . . tutti noi bravi soldatini bersaniani-cuperliani .....
La confessione me la sono vista e devo dire che Facchinetti .....
....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

di Riccardo Ricciardi
none_a
di Anna Ferretti e Michele Passarelli Lio (Coordinatori Provinciali)
none_a
di Renzo Moschini
none_a
I Consiglieri di Vecchiano Civica
none_a
Comitato Comunale di Italia Viva Pisa
none_a
Marina di Pisa, 3 dicembre
none_a
L'arte di fare l'olio a Vicopisano
none_a
Circolo ARCI Migliarino
none_a
Ai Circoli ARCI di Filettole e Nodica, sab.4 dic.
none_a
Il Fortino, Marina di Pisa, 4 dicembre
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Seduto al freddo e piove neve
Ma non ti nota quella gente
Con quello sguardo cerchi aiuto
Tu sei per loro inesistente
Mentre tu geli fra il cartone
Passan .....
Buongiorno, stamattina anche complice il forte vento e' caduto un palo della luce stradale in via d'ombra zona largo tazio Nuvolari, solo il "caso" a fatto .....
SAN GIULIANO TERME
È morto Luciano Lorenzi, detto "il Topo"

21/1/2013 - 12:17

È morto Luciano Lorenzi, detto “il Topo”
 
Lunedì 21 Gennaio, all’1:15 di notte, è morto Luciano Lorenzi, detto "il Topo". Era stato ricoverato all’Ospedale domenica. S’era lasciato andare da quando ha visto che non si poteva più muovere dal letto.
 
Personaggio molto noto a San Giuliano, era del 1928 e ha vissuto tutta la vita al Foro, dove ha a lungo gestito lo storico ristorante. Scendeva di per in sù a piedi e stava spesso seduto al bar in Piazza, dove ci rallegrava con la sua voce intonata e squillante sempre pronta al canto.
 
Da qualche tempo veniva in macchina accompagnato da suo figlio. Un paio di settimane fa l’abbiamo visto per l’ultima volta e gli abbiamo detto: ciao, Luciano, come va? Lui ha alzato la mano destra e con l’indice ha fatto un segno negativo.
 
Ma vogliamo ricordarlo da piccolo quando la sua mamma, Dina Poli in sposa a Italo Lorenzi, lo guardava, orgogliosa dell’unico maschio tra quattro figlie, e gli diceva: ir mi’ Topo.
 
È possibile dare un ultimo saluto a Luciano all’obitorio del Santa Chiara fino a domani quando la salma sarà trasportata alla cappelletta dell'obitorio del santa chiara alle 15:00, e dopo proseguirà per Livorno dove sarà cremata.
 
Le più sentite condoglianze ai figli Giacomo, Luca e a tutti i familiari. Ciao, Luciano, con la tua voce e il tuo canto sempre nel nostro cuore.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

21/1/2013 - 22:34

AUTORE:
cristiana

Ciao topo! Ci ritroveremo un giorno, chissà!
Era un uomo dinamico e di forza; mi raccontava delle sue esperienze durante la guerra: esperienze di fatica e di paura. Domani non ci potrò essere a darti l’ultimo saluto ma alle tre in punto proverò ad intonare una delle tue canzoni che mi svegliavano la mattina… da sempre.
Un abbraccio a Giacomo e Luca
Cristiana Stefano