none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

BASE MILITARE A COLTANO
. . . . . finalmente la Provincia .....
La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

di Umbero Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Mara Carfagna, ministro per il Sud (a cura di BB, red VdS)
none_a
Dal blog di Fulvia Ferrero (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Zelensky a sorpresa al Festival di Cannes (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
“Avviso Pubblico”
“Il prossimo Parlamento intensifichi la lotta alla corruzione”

11/2/2013 - 14:16

“Il prossimo Parlamento intensifichi la lotta alla corruzione”.

 

La comunità pisana chiede ai suoi candidati di sottoscrivere la campagna lanciata da don Ciotti con “Libera”. 

 

Sabato prossimo 16 gennaio (Provincia, ore 10-12), il Coordinamento enti locali per la legalità incontra gli aspiranti onorevoli (deputati o senatori) di tutte le liste, in corsa per il territorioLa comunità pisana “sposa” la causa di “Riparte il futuro”, la campagna contro la corruzione lanciata da “Libera” e “Gruppo Abele”, le associazioni (antimafia la prima, per l’aiuto a famiglie in difficoltà la seconda) che fanno capo a don Luigi Ciotti.

 

Sabato prossimo, 16 febbraio, il “Coordinamento per la legalità” (rete di enti locali del territorio costituitasi su iniziativa della Provincia nell’ambito del circuito nazionale “Avviso Pubblico”), incontrerà i candidati delle nostre circoscrizioni elettorali, chiedendo loro di sottoscrivere gli impegni sulla cui attuazione i promotori appunto di “Riparte il futuro” esortano gli aspiranti parlamentari, in corsa per le prossime politiche, a mettere la loro firma e la loro faccia. L’appuntamento è, dalle 10 alle 12, nella sala consiliare della stessa Provincia.

Al tavolo degli organizzatori l’assessore Gabriele Santoni (responsabile del Coordinamento), insieme al referente di zona di “Libera”, Fabrizio Tognoni, e a don Armando Zappolini, presidente del Cnca (Coordinamento nazionale comunità d’accoglienza).

 

Ad ascoltarne le sollecitazioni sono stati invitati i pretendenti locali, di tutte le varie liste, a un seggio da onorevole, in Senato o alla Camera; ma a prendere parte all’incontro sono stati chiamati anche i sindaci dei Comuni aderenti alle rete per la legalità, gli operatori della società civile (associazioni, scuole e così via), i cittadini singolarmente interessati.“La corruzione e il clima d’insicurezza che ne deriva”, spiegano Santoni, Zappolini e Tognoni, “sono tra le principali concause di quella mancanza di prospettive certe per il domani che grava attualmente sul Paese: gli affari sporchi creano ingiustizia, disservizi, sprechi (quindi disoccupazione) e diseguaglianze sociali.

Ai candidati proponiamo di firmare la campagna per mettersi in gioco, per stipulare con noi un patto nell’ottica della lotta per la trasparenza”.In particolare, si è detto, sono cinque gli impegni che “Riparte il futuro” chiede di onorare, in sede di campagna elettorale.

 

Primo, inserire nei propri programmi la promessa di continuare il rafforzamento della legge anticorruzione, iniziato con la riforma del novembre 2012, modificando la norma sullo scambio politico-mafioso (416 ter).

Secondo, pubblicare il proprio curriculum vitae con tutti gli incarichi professionali ricoperti.

Terzo, dichiarare la propria situazione giudiziaria e quindi gli eventuali procedimenti, penali e civili, in corso o passati in giudicato.

Quarto, pubblicare la propria condizione patrimoniale e reddituale.

Quinto, dichiarare potenziali conflitti d’interesse personali e mediati, ovvero riguardanti congiunti e familiari.


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri