none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Acqua e referendum
TAR Toscana dà ragione ai movimenti: le bollette post referendum sono illegittime.

24/3/2013 - 18:54


 Sentenza appena sfornata prima della giornata mondiale dell'acqua: TAR TOSCANA, SENTENZA 201300436

(http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Firenze/Sezione%201/2012/201200350/Provvedimenti/201300436_01.XML>

 

COMUNICATO STAMPA

TAR Toscana dà ragione ai movimenti: le bollette post referendum sono illegittime. Violata la volontà popolare dalla parte dei 56 sindaci dell'ex ATO2.

Sentenza storica destinata a provocare un terremoto nelle bollette idriche nella Giornata Mondiale dell'Acqua.

Il Tar della Toscana accoglie il ricorso presentato dal Forum Toscano dei Movimenti per l'Acqua: le tariffe presentate dai gestori dopo il referendum sono illegittime in quanto comprendono ancora la “remunerazione del capitale investito” abolita dal referendum del 12 e 13 giugno 2011.

Il Tar Toscano dà ragione alle tesi del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua che ha sempre sostenuto l'illegittimità delle bollette post referendarie. Scrive il Tribunale amministrativo nella sentenza “il criterio della remunerazione del capitale (...) essendo strettamente connesso all’oggetto del quesito referendario, viene inevitabilmente TRAVOLTO dalla volontà popolare abrogatrice...”. In particolare, il TAR Toscana ha statuito che la ex Autorità di ambito (ATO2) composta dai 56 sindaci del Basso Valdarno ha approvato, nel 2011, due delibere (le nn. 12 e 13) successivamente ed in violazione della volontà popolare scaturita dall'esito referendario del giugno 2011, quando la maggioranza del popolo italiano ha dichiarato di volere “escludere la logica del profitto dal governo dell'acqua” (così la Corte Costituzionale nella sentenza di ammissione del quesito referendario).

Una sentenza quindi destinata a travolgere chi sull'acqua intende continuare a fare profitti, ignorando e tentando di aggirare la volontà popolare, anche attraverso atti amministrativi come la truffa di capodanno dell'AEEG che ha tentato di reinserire nel nuovo metodo tariffario la remunerazione celata sotto altro nome. Una sentenza destinata a provocare un vero e proprio terremoto nelle tariffe idriche non solo in Toscana ma in tutta Italia e che arriva proprio nella Giornata Mondiale dell'Acqua che non poteva essere festeggiata in modo migliore dai movimenti dell'acqua di tutta Italia.

Le moltissime iniziative promosse dal Forum Toscano dei Movimenti per l'acqua in tutta la regione per questo fine settimana per raccogliere le firme per l'Iniziativa dei Cittadini Europei per l'acqua pubblica saranno occasione per festeggiare insieme ai cittadini.

Ora chiediamo la restituzione dei soldi percepiti illegalmente nelle bollette emesse dopo il 21 Luglio 2011 e la fine delle lettere di messa in mora e delle minaccia di chiusura del contatore dalla parte dei gestori contro i cittadini toscani che hanno aderiti alla Campagna di Obbedienza Civile, con la quale i cittadini si sono autoridotti le bollette “obbedendo” agli esiti referendari. Il rispetto del voto referendario è più vicino.

Buona Giornata Mondiale dell'Acqua a tutti! Firenze, 22 marzo 2013 Forum Toscano dei Movimenti per l'acqua

Fonte: G.A.S. Vecchiano - foto u.m.
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri