none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. .....
Evisto? noi ci siamo chetati e te sei rimasto con il .....
Caro sig. Gio' la facevo migliore. E invece è solo .....
Hai ragione, sono un bischero a confondermi ancora .....
IDV Toscana
none_a
di David Barontini portavoce M5S di Cascina
none_a
Il nostro é un ordinamento garantista non giustizialista
none_a
“Magari che ci metta lo zampino il coronavirus…”
none_a
Umberto Mosso‎ #SEMPREAVANTI Pistoia e provincia.
none_a
di Renzo Moschini, ex parlamentare
none_a
di Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
none_a
Calci
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Soci Unicoop-UISP e Coop.Arh
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Molina di Quosa, 16 febbraio
none_a
Ernesto va alla guerra
none_a
Il pettirosso è in procinto di partire
mentre la mimosa comincia a fiorire.
Esitano i narcisi dal color del sole
più audaci si mostrano le odorose .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
Cinema Arsenale di Pisa
Sabato 6 aprile, anteprima de“Il segreto degli alberi” di Alessandro Tofanelli (solo ad invito)

4/4/2013 - 19:30

Sabato 6 aprile alle ore 21.00 anteprima de
“Il segreto degli alberi” di Alessandro Tofanelli
al Cinema Arsenale di Pisa
 
“Il segreto degli alberi”, secondo lungometraggio del regista Alessandro Tofanelli, sarà proiettato in anteprima sabato sera alle 21 al cinema Arsenale di Pisa; il film, che si è avvalso di un contributo della Regione Toscana – Toscana Film Commission, oltre che del patrocinio e del sostegno tecnico e logistico dell'Ente Parco di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, è prodotto grazie al sistema “The coproducers”, con produttore esecutivo la società “Un fiorino Cinema e Arte”.
 
La proiezione del film sarà preceduta da una breve presentazione alla quale parteciperanno, oltre al regista Alessandro Tofanelli, Fabrizio Manfredi, Presidente dell’Ente Parco, Silvia Panichi, Assessore alla Cultura del Comune di Pisa, e Pier Marco De Santi, professore associato dell'Università di Pisa e docente di Storia del cinema italiano e di Museologia del cinema e dello spettacolo.
Protagonisti del film di Alessandro Tofanelli – già premiato per la sua opera prima “Contronatura” con il premio speciale della giuria a Viareggio Europa Cinema nel 2005 e, nello stesso anno, al NICE di New York, San Francisco e Mosca – sono gli attori Stefano Dionisi, nel ruolo di Giovanni, che sarà presente alla serata, e Raffaella Rea, nel ruolo di Elena; la pellicola si avvale anche della partecipazione di David Coco, nel ruolo del padre di Giovanni.
Le riprese di “Il segreto degli alberi” si sono svolte tra gennaio e febbraio 2012 interamente all’interno del Parco naturale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli; per un giorno la troupe si è spostata a Pisa dove, con l’ausilio del progetto “PisaMovie” dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pisa, si è girato nel Piazzale della Stazione e in Borgo Stretto.
 
La natura e gli ambienti dell’area protetta toscana sono elementi centrali nella trama del film. Giovanni torna nel suo paese a causa della morte della madre, accompagnato dalla sua compagna, che lo vuole aiutare a risolvere i problemi pratici che egli si trova ad affrontare, compresa la vendita della casa della sua infanzia e di un terreno situato nel bosco di proprietà del padre, di cui Giovanni ignorava l’esistenza. Durante il percorso di avvicinamento alla memoria del padre, che sappiamo essere morto suicida, Giovanni incontra Elena, una studiosa di ornitologia che sta compiendo ricerche nei pressi del terreno di Giovanni, alla quale il giovane si legherà. L’ambiente misterioso e avvolgente del bosco coinvolgerà e condizionerà Giovanni, e lo accompagnerà nella ricerca che diventa sempre più disperata delle tracce delle storie sul bosco che il padre gli raccontava da bambino. Giovanni si troverà così coinvolto in una serie di eventi inspiegabili e sconvolgenti, che culmineranno in un finale drammatico e rivelatore.
 
Per ulteriori informazioni: Enrico Lippi - Consulente Ufficio stampa dell'Ente Parco - cell. 392 8309407


Domenica mattina sarà divulgato un comunicato stampa con una sintesi degli interventi ed una galleria fotografica.

 

n.d.r. data la poca offerta dei posti a sedere del cinema Arsenale, il pubblico sarà ammesso solamente ad invito e, purtroppo,  solo alle 20.30 sapremo se vi saranno posti liberi.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: