none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Elezioni del 25 settembre 2022
none_a
Invece di strillare cose assurde, leggi e informati. .....
. . . non vengono messi da un simpatizzante a nome .....
Saranno gli elettori a decidere con il proprio cervello .....
Che tu sia militante, simpatizzante o che tu voglia .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Verso le elezioni del 25 settembre 2022
none_a
di Tonino Frisina, scrittore
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Dalla rivista Toscana Economy
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
Prefettura di Pisa
Emergenza Frane. Punto di situazione in Prefettura con la Regione, la Provincia e gli otto Comuni

17/4/2013 - 20:15

Emergenza Frane. Punto di situazione in Prefettura con la Regione, la Provincia e gli otto Comuni pisani interessati.

Si è appena concluso il vertice tra il Prefetto di Pisa Francesco Tagliente e i rappresentanti della Regione, della Provincia e dei Comuni di Calcinaia, Lari, Palaia, San Giuliano Terme, San Minato, Santa Maria a Monte, Vecchiano e Volterra convocati in Prefettura per parlare delle problematiche connesse alla sicurezza delle strade e della circolazione nei tratti interessati dalle frane causate dal maltempo.Complessivamente, sono oltre 150 le frane censite che hanno provocato serie criticità nella provincia di Pisa.

Permane l’impossibilità per 18 persone evacuate di rientrare nelle rispettive abitazioni, 15 delle quali nel Comune di Calcinaia e 3 in quello di San Giuliano Terme.

Numerose le strade ancora chiuse al traffico a seguito delle frane, 3 delle quali di interesse provinciale.

 L’impegno dei Sindaci e della Provincia ha sinora consentito di risolvere la quasi totalità delle situazioni contingenti, permettendo il ritorno alla regolare percorribilità di molte arterie comunali e provinciali.In particolare, su 26 tratti di strade provinciali interessate da frane, ne risultano transitabili 23, a doppio senso o a senso unico alternato.

Il Presidente Andrea Pieroni ha reso noto che la Provincia ha speso, in via d’urgenza, circa 500.000 euro per la sicurezza delle strade provinciali compromesse dal maltempo.Permane, tuttavia, la chiusura della via Francesca, nel Comune di Calcinaia, di via Aldo Moro di San Miniato e della Volterrana.Per circa tre ore il Prefetto, il Presidente della Provincia e i Sindaci si sono confrontati per trovare soluzioni compatibili con le esigenze di sicurezza delle strade e della circolazione, soprattutto per quanto riguarda la strada provinciale Francesca, per la messa in sicurezza della quale vengono richieste somme non immediatamente reperibili nel bilancio dell’Ente.

Nel corso della riunione tutti i partecipanti hanno ritenuto urgente fissare un prossimo incontro in Regione per valutare collegialmente ogni possibile soluzione, tecnica e finanziaria, al fine di restituire la viabilità agli abitanti dei Comuni serviti dall’arteria provinciale.

Per quanto concerne San Miniato, il Presidente Pieroni ha rappresentato che è stato predisposto un progetto del costo di 200.000 euro per ripristinare la viabilità di via Aldo Moro.

Sulla via Volterrana, invece, sono in corso i lavori per la riapertura, nella prima fase, parziale.Per ridurre il rischio di nuove frane e prevenire smottamenti, il Prefetto ha invitato i proprietari dei terreni, soprattutto collinari, a monitorare le condizioni del suolo ed intervenire tempestivamente con le opportune opere manutentive.

Il Prefetto ha inoltre esortato gli Enti proprietari delle strade a promuovere l’adozione di ordinanze sindacali per la messa in sicurezza delle aree critiche.Pisa, 17 aprile 2013

 
--
Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa 
Piazza Giuseppe Mazzini 7 - 56127 - Pisa 
www.prefettura.it/pisa 


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri