none_o

Poche righe, molto concrete, che non lasciano spazio ad altre interpretazioni o strumentalizzazioni.
Liliana Segre, la senatrice a vita sopravvissuta all'olocausto e oggetto, nelle ultime settimane, di numerosi attacchi sul web, ha declinato in maniera netta la proposta, partita dal mondo del giornalismo e poi ripresa anche da diversi esponenti politici, di essere candidata al ruolo di Presidente della Repubblica. 

Circolo ARCI Migliarino
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
San Ranieri miraoloso.

Levato quer viziaccio .....
. . non al Carroccio
6000 sardine 200 scorfani 100 gallinelle e il caciucco .....
"Questo è il segnale che se tutti ci muoviamo, forse .....
Libri ed altro.
none_a
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
I racconti di Michele
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
Provincia di Pisa
“Turismo Verde”: pubblicata la nuova “Carta escursionistica del Monte Pisano”

11/6/2013 - 13:47


“Turismo Verde”: pubblicata la nuova “Carta escursionistica del Monte Pisano”.Una rappresentazione dei sentieri aggiornata (include il versante lucchese) e migliorata: più dettagliata e più facile da leggere; più ricca di informazioni storiche, artistiche e ambientali; dotata di mappatura Gps, che ne consente il continuo aggiornamento e l’acquisto anche come applicazione per smartphone e tablet

Un ulteriore strumento di promozione del “turismo verde”: è la nuova “Carta escursionistica del Monte Pisano” (area protetta di recente riconosciuta come Sit, Sito di Interesse Comunitario): già in vendita nelle librerie e agli Info-point dei Comuni della zona, è il frutto dell’aggiornamento della prima edizione, risalente al 2006. A realizzarla, la Lac di Firenze (litografia artistica specializzata in prodotti editoriali di questo tipo), utilizzando supporti informatici innovativi che hanno consentito la georefenziazione e la fotointerpretazione del territorio”, spiega l’assessore Valter Picchi, a nome della Provincia di Pisa, committente della pubblicazione (e sua cofinanziatrice insieme alla Regione), nell’ambito di un ampio partenariato. Del pool promotore fanno parte gli stessi Comuni (Vicopisano, Buti, Calci, San Giuliano, Vecchiano, Capannori e Lucca); inoltre al progetto hanno collaborato numerose associazioni: Feronia, Spazzavento, Piedincammino, Wwf Pisa, Amici del Serra, Calci.it, Cai sezioni Pisa e Pontedera. 

 

Caratterizzata da contenuti sostanziosi (topografici e informativi in generale), elaborati riunendo elementi finora frammentati (quindi difficilmente reperibili dal grande pubblico) ed espressi in forma facilmente leggibile, la “mappa” si propone a utenze differenziate: appassionati di vacanze naturalistiche; di trekking (a piedi o in bici); o semplicemente di passeggiate a contatto con il paesaggio. “Destinatari per i quali il ‘sistema’ dei sentieri (dove esiste) è sempre più un'infrastruttura di servizio essenziale”.

Da qui la scelta di una lettura ancora più esauriente (con descrizioni storico-ambientali, indicazione dei principali siti monumentali, suggerimenti su percorsi tematici sia in italiano, sia in inglese); e, allo stesso tempo, ancora più agevole: ciò grazie tecniche di rappresentazione grafica già collaudate nelle tavole dei principali gruppi montuosi italiani, ad esempio con una più razionale raffigurazione tanto delle aree abitate, quanto soprattutto della rete stradale e di quella sentieristica. Quest’ultima, in particolare, è riportata integralmente (includendo entrambi i versanti del Lungomonte, il pisano e il lucchese); ed è ordinata secondo una nuova numerazione a tre cifre, in linea con la “Rete escursionistica toscana” nella quale è inserita. Ma l’evoluzione forse più significativa della Carta - il cui coordinamento redazionale è stato curato da Guido Iacono e Laura Pioli per la Provincia; e da Angelo Nerli per il Cai Pisa – è la sua mappatura Gps (UTM/WGS84 zone 32), che ne consente il continuo aggiornamento e il suo acquisto anche come applicazione per smartphone e tablet. “Parallelamente – conclude Picchi – è in corso di realizzazione anche una segnaletica rivista e arricchita, che prevede l'installazione all’imbocco di ogni itinerari, di tabelle descrittive del tracciato”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: