none_o

Gioia e picconate, abbracci e idranti, sbarre che si alzano e fiumane di vessati che sfociano nella libertà, l'euforico stordimento prodotto dall'onda d'urto del treno della Storia quando passa sferragliando e fischiando così sonoramente da rendere impossibile non accorgersene: la notte della caduta del Muro di Berlino, 30 anni fa, fu tutto questo e definirla 'storica' è quasi riduttivo. Era il 9 novembre del 1989. ..

Circolo ARCI Migliarino
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Nella primavera del 2008 Rifondazione comunista, Partito .....
L’attuale deriva della crisi di sistema paese, .....
. . . . . . . . . . . ha avuto un enorme potenziale .....
Faccio ammenda volevo scrivere Cascina , ma non mi .....
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
ANIMALI CELESTI a Pisa
none_a
Parrocchia di Migliarino.
none_a
FIAB di Pisa.
none_a
Casanova di Terricciola, 9 novembre
none_a
Pisa, 30 novembre
none_a
Pisa, 7 novembre
none_a
Da Zero a Mille.
none_a
Circolo Il Fortino-Marina di Pisa
none_a
Val di Serchio
none_a
Val di Serchio
none_a
Cs campionato petanque
none_a
Situazione delle squadre della Val di Serchio
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
"Così a Dio piacque,
l'uovo da cielo cadde
e la gallina nacque!"
Consiglio Regionale Toscana
Peretola. Russo (Cd): non ho votato un progetto con ancora troppi punti interrogativi

24/7/2013 - 18:46

Peretola. Russo (Cd): non ho votato un progetto con ancora troppi punti interrogativi
 
"Io dissidente?  E' una categoria che non posso respingere in toto,  ma conosco bene le criticità dell'aeroporto di Peretola e mi rendo conto che non si può escludere qualsiasi ipotesi di adeguamento. Basta una semplice ricerca su internet con le parole "aereo", "incidente", "Peretola" per ritrovarsi di fronte ad un elenco di disavventure troppo pericolose avvenute negli anni, in deroga da decenni alle normative europee sulla sicurezza dei voli". Questo il commento del Consigliere di Centro Democratico, Rudi Russo, che non ha espresso il proprio voto favorevole durante il Consiglio regionale chiamato ad approvare le integrazioni al PIT . Oggi, prosegue il consiglier Russo " i voti  ormai dichairati a favore dell'adozione del Pit sono tali che mi consentirebbero di votare contro andando a riscuotere un facile applauso in una città spaventata come Prato e allo stesso tempo essere sicuro che ci sarà comunque una possiblità di adeguamento di Peretola". "Ma faccio una scelta di onestà intellettuale". Spiega Russo "Ho deciso di abbandonare l'aula e chiedo che questa distanza che marco oggi venga colmata dal Governatore Rossi con alcune doverose rassicurazioni. Posto che quello di oggi non è un voto definitivo,  nel periodo di istruttoria che ora si apre, richiedo vengano portati agli atti del Consiglio Regionale quelli che oggi sono i grandi assenti, ossia il porgetto di Adf corredato di rotte e vettori sul quale potrà essere fatta l'unica e defintiva valutazione di impatto ambientale, la cui incertezza ha fatto salire la temperatura dei cittadini della piana. Secondo, -prosegue Russo-  l'ufficializzazione della Holding a controllo pubblico tra l'aeroporto di Pisa e Firenze a garanzia dell'integrazione dei due scali col mantenimento delle rispettive vocazioni: Pisa voli intercontinentali e low cost e Firenz city airport a traffico contenuto".
"In riferimento al Parco della Piana - continua Russo -apprezzo che l'atto contenga un'attenzione per la città etrusca, prevedendo lo stanziamento di mezzo milione di euro che eperò aspetta che anche il Comune e la Provincia di Prato aderiscano ad un accordi di programma per salvaguardarlo e renderlo fruibile.
Ad oggi - conclude Russo- sembra di capire che il Sindaco Cenni non abbia perdisposto alcuna ipotesi di adesione nel bilancio, la cui votazione avverrà entro la fine del mese".
 
 
Dott.Eduardo Falzone
Consiglio Regionale Toscana

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




25/7/2013 - 9:30

AUTORE:
Alessio Niccolai

Alla fine di fronte agli squinternati diktat del Governatore Rossi si è deciso di non decidere: questa mattina da Rifondarolo avrei voluto sentire la Sgherri e Allocca tuonare contro il PD toscano (non quello della Piana che ha avuto il coraggio - Davide contro Golia - di dire ciò che pensava, andando in dòmo all'uomo dei «mulini a vento»), avrei voluto sentire la stampa aprire con la crisi del Governo Regionale.
E invece niente: si lascia l'aula consiliare piuttosto che rifilare al Governatore i sonori calci nel culo che avrebbe meritato... che dire? Paura di perdere un prestigioso posto di lavoro?!?
Tutto come previsto: i piani di Rossi sono quelli di cui avevo parlato tempo addietro.
Potenziare un aeroporto che a Firenze nessuno vuole (da quanto mi raccontano le mie fonti manco lo stesso Renzi è più seriamente convinto di questa inclinazione), in una città che a rigor di logica tutto potrebbe avere, persino un porto fluviale, ma non certo un'aerostazione, e depotenziare lo scalo pisano.
I lavoratori del Galilei un giorno ringrazieranno il PRC e si faranno assumere da Ikea per guadagnare 1/5 del loro stipendio attuale.