none_o

 

 

Questo sembra un articolo scritto a quattro mani, in realtà è solo il frutto di uno scambio di email tra chi scrive e uno scienziato e amico lontano, Guido Tonelli, che naturalmente, non ha alcuna parte nella stesura finale. Gli errori di questa chiacchierata tra amici sono miei. Grazie agli amici della Voce per avermi ridato l’opportunità di scrivere in questo spazio.

#Covid19 #EmergenzaCoronavirus
none_a
#InsiemePossiamoFarcela
none_a
#Covid19 #EmergenzaCoronavirus
none_a
UNICOOP FIRENZE
none_a
In Puglia, nel comune di Gravina, alcuni furbetti, .....
QUALCUNO che evidentemente ha ancora idee confuse, .....
. . . che ad occhio e croce Lui ed il sig. ci passo .....
Io il mio interesse per Renzi, o innominabile come .....
Baragli: "Export quasi cancellato, serve liquidità ora o non ripartiremo"
none_a
Libri
none_a
Cosè un ATM e un BANCOMAT
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
La pesca nel lago
(1976)

Ugo:- Come è ita Dreino?

Drea:- Dai 'n occhiata,
con venti nasse .....
Autonoleggio con Conducente NCC, Country Travel, servizi di trasporto persone, documenti urgenti, bagagli smarriti, con minivan nove posti (8+autista) .....
Vecchiano
Concluso il congresso del Partito Democratico a Vecchiano

25/10/2013 - 16:22


                 Concluso il congresso PD a Vecchiano

Conclusi i congressi dei Circoli del PD a Vecchiano. Sono stati confermati come segretari di Circolo Cristian Lorenzini a Nodica e Pierluigi Vannucchi a Avane. Novità per gli altri circoli a  Filettole il segretario è il giovanissimo imprenditore Alessandro Moretti, a Vecchiano Ivano Boschetti, dipendente dell'Università di Pisa e già assessore nelle giunte Lunardi e Pardini. Alberto Panicucci dipendente dell'amministrazione provinciale a Migliarino.

Insieme alle elezioni dei segretari i congressi di circolo hanno anche eletto il segretario dell'Unione Comunale, riconfermando Massimo Marianetti, candidato segretario uscente, che ha ottenuto 65 voti rispetto ai 55 di Mina Canarini.

Per quanto riguarda le mozioni provinciali, Francesco Nocchi area Cuperlo ha ottenuto 59 voti, seguito da Stefano Fabbri area Civati con 38 e Giglioli area Renzi 24.

“Ringrazio di cuore tutti quelli che hanno lavorato per il sostegno alla mia candidatura – ha commentato Marianetti - ringrazio Mina Canarini che ha accettato di intraprendere la strada del confronto, del conquistare voti non sulle persone ma su un progetto. Il percorso che abbiamo fatto nei congresso di circoli è stato importante ha mostrato punti di forza e di debolezza del nostro partito.

Sono convinto che riusciremo a mettere insieme un gruppo dinamico, faccio gli auguri di buon lavoro a segretari di circolo. Forte è stata la richiesta dei nostri iscritti di ripartire con incisività, di aprirci al confronto, di mettere al centro i problemi della gente, di avvicinare i giovani, favorire la partecipazione delle donne. Ma forte sarà l'attenzione ai problemi legati al Parco, all'assetto del territorio, alle scelte del governo locale e alle prospettive di sviluppo, insomma a fare politica a tutto tondo per ripartire con fiducia”.

Tutti i risultati:

Circolo di Nodica .Votanti 20. Segretario di circolo Lorenzini 17 Bianche 2 Nulle 1. Segretario U-UC Marianetti 18 Canarini 2. Segretario Coordinamento territoriale Nocchi 16 Giglioli 1Fabbri 3.

Circolo di Avane Votanti 6. Vannucchi 4 Bianche 1 Nulle . Marianetti 4 Canarini 2.

Nocchi 3 Giglioli 1 Fabbri 2.

Circolo di Filettole. Votanti 11. Moretti 11. Marianetti 10 Canarini 1. Nocchi 7 Giglioli 3 Fabbri 1.

Circolo di Vecchiano. Votanti 39. Boschetti 31 Bianche 2 Nulle 6. Marianetti 32 Canarini 7.

Nocchi 25 Giglioli 9 Fabbri 5.

Circolo di Migliarino. Votanti 45. Panicucci 40 Bianche 2 Nulle 3. Marianetti 1 Canarini 43 bianche 1

Nocchi 8 Giglioli 10 Fabbri 27.

Massimo Marianetti

Segretario PD

Unione Comunale

Vecchiano

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/11/2013 - 14:14

AUTORE:
Invictus

Il Congresso comunale ha evidenziato la voglia di cambiamento nel nostro comune. Anche se il vento di novità è venuto da una sola frazione, bisogna tenerne conto!
Non l'ho vissuta come una spaccatura ma come una volontà di vedere all'opera gente nuova, con nuove idee per il nostro comune.
Tutti noi sappiamo che c'è bisogno di questo ma, nella votazione, ha prevalso l'abitudine, la pigrizia.
Spero che non sia finita qui e che le cose che ho sentito prendano corpo.
Apertura ai giovani (reale) investendo su di loro, più attenzione alla zona industriale e "sfruttamento sostenibile" del nostro tesoro, del "nostro" parco puntando al turismo ed allo sviluppo delle attività correlate.
Abbiamo un grande potenziale! USIAMOLO!

31/10/2013 - 10:46

AUTORE:
cittadino

io sono per cambiare tutto, ma per favore, non partiamo dalle persone, partiamo dagli stipendi: chi ha ricevuto stipendi da 5.000 euro il mese, e oltre, è giunto il momento che lo lasci agli altri, più lungimiranti e con la mentalita aperta. riceverà, in cambio, uno stipendio da 1.000 euro.

questo è il cambiamento che auspico.

poi leggerò volentieri i commenti su questo giornale on line.
spero di poter rilevare la stessa poesia.
mi dispiacerebbe se la poesia, la passione per l'ambiente e il paesaggio diminuissero, al diminuire dello stipendio.

28/10/2013 - 11:56

AUTORE:
P.G_

Bruno Baglini iscritto al PD, lo vedi che quando scrivi con il tuo nome i periodi ti vengono meglio e si capisce anche quello che dici?
Che non si può che condividere. Sarebbe finalmente l'ora che i grandi doni che abbiamo ereditato, il mare, il Parco, la Marina, la Mandria fossero sfruttati (brutta parola ma si fa per intendersi) a scopo produttivo con nuova occupazione e uno sviluppo compatibile. Compatibile non come le villette a schiera al momento come unica possibilità (e un Centro Ippico fortunatamente abortito per la denuncia del titolare nonostante l’entusiasmo del partito) ma con tutte le altre strade ancora non percorse.
Non avrei difficoltà ad incoraggiare e essere solidale con Marianetti se questo fosse anche il suo progetto perchè lo considero persona preparata e intelligente ma incapace purtroppo di sfruttare appieno queste sue doti, troppo condizionato nel suo agire da una serie di fattori. La sua candidatura però suggerisce la volontà di continuare politicamente e amministrativamente sulla stessa strada. Una strada che invece la nuova candidatura propone di ampliare con l’apertura di uno scenario diverso e più ambizioso, qualcosa che ho trovato, sia pure accennato, anche nella relazione del riconfermato giovane segretario di Nodica. Segno che piano piano si comincia a capire che il futuro del Comune di Vecchiano non può essere legato esclusivamente alle villette a schiera e ai parcheggi della Marina ma che c’è invece molto di più. Basta guardare un po’ più lontano, con qualche nuova idea, con qualche progetto di grande respiro ma pare che sia il Partito che l’Amministrazione non riescano a farlo. Ecco perché servirebbe un cambiamento, ecco perché servirebbero facce nuove, nuovi personaggi che infondano nuova energia, nuovo vigore ad un partito e ad un’Amministrazione sicuramente oculata e responsabile ma immobile e ferma da tempo sui risultati raggiunti. L’occasione di un cambio di passo è stata mancata ma ho l’impressione che qualcosa si stia movendo, fortunatamente, e nuove idee e nuove facce si affaccino all’orizzonte.

27/10/2013 - 19:11

AUTORE:
Bruno Baglini, iscritto sez. PD Migliarino

Intorno ad un rinnovato e cresciuto PD (non ancora in tessere d'iscrizione) ma in proposta politica esplicitata con forza dalla giovane e forte segretaria uscente; Serena Bianchi, dal nuovo segretario eletto a voto pieno; Alberto Panicucci e dall'unanimità (meno una scheda) con voto per Mina Canarini che ha raccolto su di se il consenso non solo dei civatiani nazionali, ma di anziani iscritti e nuovi con intento vero di rinascita e cambiamento immediato e il Partito Democratico di Migliarino con una segreteria apertissima dichiaratasi con forza durante il congresso di Circolo al nuovo e al bello da realizzare per lo sviluppo futuro di "Migliarino paese del Parco" ed a beneficio di tutto il nostro comune se immediatamente si da vita al progetto già approvato in maniera unanime dal Partitito PD dell'intero Comune e cioè Migliarino Porta del Parco dove il turista arriva e lascia la sua auto non davanti ad un "cancellino" della Tenuta Salviati ma in un "posto" che arrivando anche dal Passo di Dante in quel di SgT vede davanti a se un mare di verde con un Borgo ed una Villa (Salviati) una delle più belle della provincia in attesa di nuova vita ed un mare vero da volorizzare all'ottimo.

Studiare e studiare ancora soluzioni alternative alla disoccupazione dei nostri giovani e meno giovani è il nostro compito e le potenzialità che offre il nostro territorio sono enormi e quindi basta partire.
Come!? triplicando da subito le adesioni al nuovo PD che vogliamo ma...non solo a Migliarino e non per battere subito-subito il seg dell'UC appena eletto ma pochissimo rappresentativo in un pololo di 13.000 anime, ma visto che siamo gli unici ancora "vivi" come partito politico "grande" che organizza la vita politico/amministrativa e per certi versi anche culturale; sta a noi accogliere chi ci sta per battere il nemico comune a tanti che si chiama: fine della speranza!
.....aggiungere altro è utile per una giusta e buona battaglia; quindi avanti! dopo una grande crisi, c'è sempre una grande ripartenza; lo fecero anche dopo il fascismo di uscirne con grandi lotte e partiti grandi.

27/10/2013 - 17:40

AUTORE:
Osservatore 3

I nomi indicano con estrema chiarezza la mancanza di volontà di cambiamento.
IL PD di vecchiano è afflitto dallo stesso male del PD nazionale, una specie di ingessatura che impedisce di andare avanti e che spinge ad aver più paura dei suoi stessi appartenenti che dell'opposizione (in questi ultimi tempi pare completamnete assente).
Come se avesse paura di un qualsiasi cambiamento per cui si trascina avanti con le stesse facce, le stesse vecchie idee, gli stessi personaggi oramai fiacchi senza iniziativa e con qualche riciclato.
Se questo è il progresso ed il futuro non c'è niente di buono da sperare.
Solo a Migliarino pare che sentano il bisogno di novità e non credo che il voto bulgaro sia da attribuire a campanilismo, credo sia invece la consapevolezza della necessità di un reale cambiamento. Di prospettive e di facce, sindaco e Marianetti compreso, che sarebbe veramente il momento di sostituire (uso un verbo anticensura).
Probabilmnete sono in buona fede e non si accorgono, peccato.

27/10/2013 - 14:28

AUTORE:
S.C.

43 voti su 45 votanti mi sembrano tantissimi: è un risultato bulgaro"!!! Se invece ti riferisci a n. 55 come il totale dei potenziali elettori, ti sbagli di nuovo: quei dieci in più avevano l'influenza.
Le riflessioni, oltre a te, dovrebbe farle chi si spaccia a favore del cambiamento, e invece, se guardi i nomi, sono i soliti noti: è ritornata anche un... che era sparita! Mah!!!...

27/10/2013 - 11:20

AUTORE:
Carmine Granito

Marianetti la novità......

27/10/2013 - 10:21

AUTORE:
riflessivo

Dovrebbe trarre qualche conclusione anche un candidato che prende 43 preferenze su 55 totali solo nella propria frazione...

25/10/2013 - 19:55

AUTORE:
Osservatore 3

C'è quindi da dire che Marianetti non rappresenta tutto il partito ma solo poco più della metà.
E c'è anche da dire che un segretario uscente che si dichiari responsabile che prende solo poco più della metà dei voti ne potrebbe, per non dire dovrebbe, trarne le necessarie conclusioni.