none_o

Servono forse convegni interminabili, ospiti illustri e location spaziali per ottenere partecipazione e divertimento? Servono mezzi illimitati, spazi dedicati, progetti faraonici per riunire persone e Associazioni per un progetto comune di alto livello? Talvolta, come è successo questo sabato, basta un piccolo spazio ed una piccola occasione per ottenere risultati eccellenti e oltre ogni aspettativa. 

Come spesso succede nessuno ci aveva pensato ( nemmeno .....
sicuramente la strizza in emilia romagna l'hanno sia .....
. . . . . . . . . . . . . per nascondere la strizza. .....
Salvini era al governo nel posto che voleva, si è .....
L'Associazione "La Voce del Serchio" ed MdS Editore
none_a
Abbracci e baci, il contesto emotivo influenza la gestualità sociale
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
Volterra, 9 febbraio
none_a
Poste Italiane
none_a
Pisa, 31 gennaio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Pisa
none_a
FIAB Pisa
none_a
Con le “De Soda Sisters”
none_a
Presentazione libro-24 gennaio
none_a
CSI Pisa
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
Nella notte fredda e bianca
la Befana un poco arranca
urge ormai di farsi l'anca
e per questo sembra stanca.

Befanotto suo marito
è davvero inviperito
dice: .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
di Moschini
none_a
VECCHIANO
Il Sindaco Lunardi invita i cittadini a partecipare alle elezioni per i Consorzi di Bonifica

26/11/2013 - 16:35

COMUNICATO STAMPA
 
Il Sindaco Lunardi invita i cittadini a partecipare alle elezioni per i Consorzi di Bonifica del prossimo 30 novembre
 
Vecchiano –

 

“Invito tutti i cittadini consorziati del Comune di Vecchiano ad andare a votare per i Consorzi di Bonifica il prossimo sabato 30 novembre”: lo afferma il Sindaco di Vecchiano Giancarlo Lunardi.

“E' importante, infatti, che i cittadini di Vecchiano, che convivono quotidianamente a contatto con un corso d'acqua come è il fiume Serchio, si esprimano votando i componenti del nuovo ente voluto dalla Regione Toscana che si occuperà di gestire la manutenzione ordinaria dei fiumi e dei corsi d'acqua minori. 

Partecipando a queste elezioni, quindi, il cittadino di Vecchiano ha la possibilità di scegliere le persone che, nel suo territorio, dovranno realizzare, nei prossimi anni, i progetti per la manutenzione del nostro fiume Serchio e curare, perciò, da vicino gli aspetti collegati alla prevenzione del rischio idraulico e del dissesto idrogeologico, elementi indispensabili per la buona gestione del nostro territorio”.

 

“E' utile, a tale proposito,” continua il primo cittadino di Vecchiano, “sottolineare che la proficua collaborazione tra il Consorzio di Bonifica Versilia Massaciuccoli ed il nostro Comune ci ha consentito di operare sul territorio con sempre più efficienza durante le situazioni di potenziale rischio per la popolazione”.
Ricordiamo che a  Vecchiano si voterà dalle 8 alle 20 di sabato 30 novembre al seggio di Via XX Settembre n. 9 (presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico-URP, ndr) al piano terra.

 

Ulteriori approfondimenti sull'argomento sono disponibili sul sito della Regione Toscana, all'indirizzo: http://www.regione.toscana.it/-/la-bonifica-che-cambia
 

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




28/11/2013 - 9:11

AUTORE:
Tiziano Nizzoli

Caro Presidente, la gazzarra e' stata fatta da altri, non da noi. Si informi meglio se sono state rispettate le tempistiche e le procedure, poi parli. So che lei e' molto impegnato ma, mi dia retta, venga a vedere in che dissesto idrogeologico viviamo. Personalmente sarei stato, almeno in questo caso, meno democratico. Vaffa le elezioni, la Regione prende in mano la patata con l'organizzazione che vorra' mettere in essere e con I tecnici che lei conosce perfettamente, avvalendosi anche delle conoscenze dei sindaci. Con il milione risparmiato, sa quanti lavori si potevano fare?
Ah, dimenticavo, ci sono delle leggi e regolamenti che lo impediscono? Vaffa pure a loro, cambiateli!

27/11/2013 - 12:51

AUTORE:
Gino

Mi sembra un attimino grossolano "bollare" le richieste di una cittadinanza quale "Gazzarra".
O addirittura far muro come riportato dall'Assessore Bramerini scaricando la colpa sulle poste e rinviando il tutto a successivi ricorsi amministrativi, costosi, per chi pretende il rispetto della legge e per chi amministra la macchina pubblica.
Forse è bene ricordare che in passato ricorsi ve ne sono stati ed hanno portato al commissariamento di un consorzio e all'indizione di nuove tornate elettorali che sono costate molto di più di quanto dovuto.
Elezioni così importanti come quelle di cui si discute oggi non dovevano esser fatte meglio, dovevano semplicemente esser fatte dando a tutti gli aventi diritto la possibilità di votare.
Qua non è stato fatto, e ad esempio non possono votare le società, per mancata informazione nei tempi stabiliti.
Probabilmente in queste elezioni vi è veramente necessità di maggior collaborazione tra tutti e, forse, maggior collaborazione anche da parte del Presidente della Regione verso l'elettorato che chiede semplicemente di poter esprimere il proprio voto nel rispetto della legge.

27/11/2013 - 10:40

AUTORE:
Giorgio Giacomelli

Caro Enrico fai un giro per la bonifica e lungo le fosse cosi ti rendi conto di quanti solti sborsano i cittadini per un servizio zero. PS:scelte fatte, studiate a tavolino.

27/11/2013 - 8:13

AUTORE:
Enrico Rossi Presidente

La Regione Roscana ha ridotto da 33 a 6 gli enti di bonifica che devono occuparsi della pulizia delle fosse, dei canali e della manutenzione degli argini. A regime, ci sarà un risparmio di 5 mlioni di euro di spese politiche e di funzionamento che verrà impegnato in lavori di manutenzione del territorio.
Inoltre i nuovi 6 consorzi tutti gli anni dovranno redigire un piano puntuale dei lavori da effettuare.
Infine per la prima volta la Regione ha inviato a tutti gli interessati una lettera per avvisarli che ci sono le elezioni.
Abbiamo fatto solo il nostro dovere e non essendo perfetti potevamo fare anche meglio.
Ma come sempre accade, anziché dare una mano con proposte migliorative, non manca chi la butta in gazzarra, chi fa proclami rivoluzionari, chi incita alla ribellione fiscale, chi parla senza tenere conto delle leggi nazionali e fa a gara a chi le spara più grosse.
Peró quando ci sono le alluvioni allora si piangono lacrime di coccodrillo.
Noi con la riforma degli enti di bonifica abbiamo preso la strada giusta e ci siamo assunti le nostre responsabilità. Se lo facessero un po' tutti, se tutti mostrassero un po' più serietà ne guadagnerebbero semplicemente i cittadini.
Per favore un po' di collaborazione. Grazie.