none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Sono stati fatti tanti studi e molti convegni sulle .....
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
none_o
Emanuela Amendola e Mina Canarini.Chi siete? Dove andate? Cosa portate? Sì, ma quanti siete? 2 euro

6/12/2013 - 12:09

Domenica si vota per il segretario nazionale del Partito Democratico.
Tra tre candidati noi abbiamo scelto.
Votiamo Civati.


Voto Civati perché tra falchi e colombe che svolazzano da mesi sopra le nostre teste io scelgo i colibrì. Piccoli uccellini protagonisti di una storia su un incendio nella foresta... piccoli uccellini che portano nel loro piccolo becco una goccia d'acqua e a chi li deride, a chi li accusa di essere inutili, loro rispondono che stanno facendo la loro parte.
 
Voto Civati perché dice le cose e fa quello che dice. Perché le sue proposte sono costruite da anni di lavoro di un bel gruppo di persone, vengono da lontano e vogliono andare lontano.
 
Voto Civati perché nonostante i 101, l'affossamento di Prodi e le larghe intese, sogno, e ho bi-sogno di un grande PD che sia sintesi delle tradizioni della sinistra riformista. Che torni a dare speranza, che stia dalle parte dei più deboli e che promuova l'uguaglianza sociale. Che consulti i suoi iscritti in modo continuo. E soprattutto che non tradisca gli impegni presi con i suoi elettori, perché credibilità e coerenza sono tutto in politica.
 
Voto Civati perché poco più di due anni fa, quando partecipai alla sua prima importante iniziativa a Bologna, fui colpita soprattutto da due cose. La competenza delle persone che parlavano, dicendo finalmente cose da fare, esponendo idee, progetti concreti nei vari ambiti, necessari a far del bene a questo paese, e il senso della squadra, del lavoro di gruppo che da questi interventi ne scaturiva.
 
Voto Civati perché ‘ci vuole coraggio a non essere superficiali’.
 
Voto Civati perché nel suo progetto il NOI è ben più importante dell’IO e io di IO ne ho visti già fin troppi in questi ultimi vent’anni.
 
Voto Civati perché non si adegua al ‘si è sempre fatto così’ e ‘al non avere alternative’, al pessimismo dettato dalle emergenze e dalle necessità, ma prova a domandarsi se esistono altre possibilità.
 
Voto Civati perché è l’unico dei candidati che ha parlato nella sua mozione di ‘questione maschile’. E non femminile, come sempre, come al solito.
 
Voto Civati perché sono anni che viaggia per l’Italia parlando e, soprattutto, ascoltando le persone, raccogliendo le loro storie e facendo tesoro di idee e competenze. Un po’ come un esploratore in viaggio in territori e tra popoli sconosciuti... NOI, i tanti e le tante noi, la base, quella di cui tutti parlano, ma che tutti dimenticano quando c’è da fare le scelte importanti.
 
Voto Civati, perché vuole dare senso e significato allo stare dentro ad un partito, senza dimenticare che l'anima del partito sono le persone.


Voto Civati e a chi mi dice che non è un voto utile, chiedo per chi dovrebbe essere utile il mio voto, se non prima di tutto per quello in cui credo.
E a chi dice che disperdiamo il voto, rispondo che a forza di non disperderlo ci siamo così tanto mutati che non ci riconosciamo più e che rafforziamo la serie B., quella serie B. infinita e piena di replicanti, senza memoria e senza radici.
A chi mi dice che ...insomma è ora di vincere...dico che ho vinto ogni volta che non tradisco quello in cui credo.
 
Il nostro “voto Civati” potrebbe continuare... ma preferiamo fermarci e chiudere così, perchè dopo ventanni di mal di pancia, abbiamo bisogno di ritrovare il nostro centro, quello vero e vitale...il cuore...perciò...

 

Tutto è pronto se i cuori sono pronti.


Buon voto a tutti e tutte
 
Ps. Chi siete? Dove andate? Cosa portate? Sì, ma quanti siete? 2 euro #civoti?
Quei due euro così criticati, così imbarazzanti...voto Civati perchè ha chiesto di raccoglierli e devolverli alla Sardegna.
 
 
Emanuela Amendola e Mina Canarini
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




6/12/2013 - 16:15

AUTORE:
Simone

... non è un voto alla persona, ma bensì un voto alle migliaia di persone che stanno davanti a lui e che con lui hanno trasformato i pensieri in idee: idee collettive. E come dice Don Milani "Ho imparato che il problema degli altri è
uguale al mio, sortirne tutti insieme è politica, sortirne da soli è avarizia".

6/12/2013 - 15:28

AUTORE:
Monica

...voglio Mina e Emanuela in assemblea nazionale. Troppo brave.