none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....
Apprezzo l’impegno, ma il risultato è scarso, .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Giovanni Frullano eletto segretario all’unanimità
none_a
Sinistra Civica Ecologista–Sinistra Italiana–Europa Verde Verdi
none_a
L'opinione di LILLY CAMOLESE
none_a
dal web (a cura di BB, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa
Ikea. Punto di situazione in Prefettura in vista dell'apertura prevista per il 5 marzo

10/1/2014 - 14:19

Ikea. Punto di situazione in Prefettura in vista dell'apertura prevista per il 5 marzo

 
I vertici dell'Amministrazione comunale, dell'IKEA e della Prefettura fanno il punto di situazione in vista dell'apertura del Centro Commerciale.
Le prime tre settimane dalla data prevista per l'apertura del punto vendita di IKEA si presentano particolarmente critiche per la circolazione e impegnative per la gestione della mobilità esterna e interna.
Il dato è emerso al termine di una riunione ristretta tenuta questa mattina in Prefettura. E' stata condivisa l'esigenza di pianificare per tempo tutte le misure organizzative per ridurre i disagi commessi al massiccio afflusso di vetture dei circa 15.000 visitatori al giorno attesi dal 5 a fine marzo. 
Il Prefetto Francesco Tagliente con il sindaco Marco Filippeschi e i referenti dell'IKEA Paolo Del Mastro e Francesco Lisi hanno condiviso l'esigenza affrontare l'argomento in una riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica allargato a tutti gli organismi a vario titolo interessati. La riunione è stata già fissata per le ore 11.00 del 23 gennaio.
 
Pisa, 10 gennaio 2013

Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa 

Piazza Giuseppe Mazzini 7 - 56127 - Pisa

Fonte: Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

12/1/2014 - 19:39

AUTORE:
Alessio Niccolai

Per quanto mi riguarda Ikea non doveva approdare ne' all'Ovaio, ne' al Navicello; anzi, dipendesse da me non esisterebbe proprio Ikea.
Ma se le argomentazioni pro o contro qualcosa si devono limitare al «qui no perché mi dà noia, laggiù invece sì perché mi lascia indifferente», esisterà sempre qualcuno scontento e qualcun altro contentissimo di una scelta amministrativa.
Il punto è che in questo modo non si approda da nessuna parte perché la lettura del territorio è qualcosa che trascende l'individuo e non può essere piegata alla logica della bilancia tra vantaggi e svantaggi immediati.
La verità - e fra qualche giorno lo potremo "apprezzare" in via definitiva - è che Ikea non ha creato «migliaia» di posti di lavoro ma, come prevedibile rischierà di abbatterne una cifra nel comparto artigiano, turistico e aeroportuale, oltre a creare disagi indicibili per la città (tra cui anche il tuo), aumentando - peraltro - in maniera esponenziale i rischi per la salute e per l'ambiente. Punto.
La vuoi più concreta di così? La questione è e rimane però sempre la solita: hai presenti quelli favorevoli al nucleare, agli inceneritori o ai termo-valorizzatori, purché le installazioni siano a migliaia di chilometri dal giardino di casa propria?!?
Il principio è più o meno il solito: «Ikea sì, ma a condizione che non rompa le scatole a me...», non è questo il succo del tuo ragionamento o ho capito male?!? Se è così mi scuso anticipatamente, altrimenti «chi è causa del suo mal pianga sé stesso».
E lascia perdere la mia stazza fisica: non è di alcuna utilità alla discussione, se non a dimostrare l'inconsistenza delle tue argomentazioni!

12/1/2014 - 14:13

AUTORE:
teofilo

ormai è assodato non esiste più cieco di chi non vuol vedere.
parlo dei miei problemi considerandoli identici a quelli di tutti i cittadini del comune di vecchiano che devono percorrere la Statale Aurelia per andare al lavoro o comunque per recarsi a Pisa e il Professorone Niccolai fà del pessimo umorismo.
io ripeto sono concreta e debbo pensare a come andare il più velocemente possibile al lavoro per concedere più tempo ai miei figli e se lascio allibito uno come il sopracitato, pazienza tanto a lui vista la stazza la maggior parte del tempo invece lo passa con i piedi sotto il tavolo da pranzo (beato lui).

12/1/2014 - 13:36

AUTORE:
alipio

Idee del '900, forse ma modernissime e redditizie, infatti il Bertinotti, con quelle idee lì ci si è fatto la villa con piscina. Eh si il comunismo rende.
Saluti

12/1/2014 - 7:53

AUTORE:
Migliarinese doc

...speculativa che girava nei pressi dei poderi di Edilio del Franceschi (Ovaio).
...e fu un fatto Culturale e visto ora chi viene a galla non potevamo che vincere.
..i lucchesi dicono: ognuno pensa a lui; vestivì èn peggio.

12/1/2014 - 1:15

AUTORE:
Alessio Niccolai

A conferma del mio intervento precedente sono andato a rileggermi il capitolo sulla mobilità dell'ultimo Piano Strutturale d'Area e in effetti vi ho trovato il cruciale capoverso: «[...] dovendo il Sig. Teofilo raggiungere Campaldo ogni giorno feriale per ragioni professionali, si dispone che [...]».
Altro che nervosi: c'è da essere ma allibiti di fronte a cotanta indigenza d'intelletto!

12/1/2014 - 0:09

AUTORE:
Alessio Niccolai

Concretissimo, non c'è che dire: siccome ogni santo giorno devi andare al CNR allora sarebbe stato meglio (per te) se Ikea fosse stata all'Ovaio anziché al Navicello.
Più concreto di così non potevi essere: però lo sapranno le più importanti multinazionali che il mondo ruota intorno a te?!?

11/1/2014 - 22:25

AUTORE:
Teofilo

Non credevo di sollecitare tanto nervosismo avevo semplicemente fatto alcune valutazioni che ritenevo oggettive ma che evidentemente lo erano solo per me.
Caro Niccolai viviamo nel 2014 non nel 1900 le tue valutazioni sono ormai preistoria il mondo gira e impone delle necessità alcuni le usano altri le subiscono.
Noi cittadini di Vecchiano le abbiamo subite e nonostante tutte le tue assurde idee fra pochi giorni mi dovrai spiegare a me e a tutti coloro che fanno la Aurelia per andare al lavoro perché prima x andare a Pisa ci volevano 15 minuti dal 5 marzo in poi ce ne vorranno 40
Certo il mondo va avanti tu sei rimasto alla conservazione della specie
Io devo andare al lavoro al CNR e mi dovrò alzare 1 ora prima
A te interessa l'utopia a me la concretezza.

11/1/2014 - 20:29

AUTORE:
Il Passero

Credo che sia il caso che questa polemica si chiuda.Il comune di Vecchiano non si è fatto abbindolare, grazie a politici e comitati che hanno valutato per bene quello che sarebbe successo con un progetto di quel tipo che non era quello di Pisa.
Inoltre non è possibile costruire quello che uno vuole dove gli fa comodo, magari comprando terreno agricolo e fargli cambiare destinazione d'uso.
Se non sbaglio questo si chiama speculazione.
-Ricordo che anche il presidente della comunità Europea una volta conosciuta la storia vera ebbe a dire: che la pianificazione del territorio non può appartenere ad un privato ma agli organi di competenza.
-Ricordo che negli affari esistono venditori, compratori e mediatori e in questo caso di quest'ultimi mi sa che ce ne siano stati molti.
-Ricordo che le rotonde a Pisa non l'ha costruite la multinazionale e vorrei sapere quante aziende pisane stanno lavorando alla costruzione. Orgoglioso di essere Vecchianese e di non essere stato abbindolato da un progetto che avrebbe stravolto il nostro comune.

11/1/2014 - 13:51

AUTORE:
Cittadino del Parco

Ha pubblicato la VdS in data 18/10/2012 di: Giovanni Maffei Cardellini, colui che e responsabile dei piani territoriali del Nostro Parco in accordo con uno dei più famosi architetti Italiani e cioè Cervellati
nb, che Giovanni Maffei Cardellini è il tecnico incaricato dalla Giunta Comunale vecchianese di redigere i piani territoriali ed è esplicito in due parole: perchè Ikea non si è fatta li!? semplicemente perchè li non era previsto: stop.
::::::::::::::::::::::::::::::::::
http://www.lavocedelserchio.it/vediarticolo.php?id=11157&page=0&t_a=giovanni-maffei-cardellini-ikea-a-migliarino-e-solo-una-speculazione-immobilare.

11/1/2014 - 13:36

AUTORE:
Alessio Niccolai

Delle stratosferiche promesse (si parlò addirittura di 2.500 posti di lavoro) rovesciate sui vecchianesi come secchi di m...a travestiti da confezioni di oro, incenso e mirra, Pisa ha ricavato appena più del 3%. In termini occupazionali è un fallimento di proporzioni stellari.
In termini ambientali è meglio non pensarci: chissà se si dovrà procedere fra qualche anno all'assunzione di nuovi medici e paramedici per curare le patologie derivanti dall'incremento esponenziale di polveri ultra-sottili. E chissà se nell'immediato Ikea pagherà a Filippeschi un centinaio di nuovi Vigili Urbani.
Vediamo poi quante centinaia di posti di lavoro di alto profilo si andranno perdendo nel comparto turistico per effetto delle dissennate politiche di sviluppo a macchia di leopardo, tanto care a Pisa: perché - consentimi - se io, turista russo, giapponese o cinese - dopo essere atterrato al Galilei ed aver noleggiato un veicolo per visitare le bellezze toscane, mi ritrovo imbottigliato tra quindicimila dementi intenti a procacciarsi la propria dose di sostanze tossiche cosparse su un mobilaccio - vai tranquillo che la volta dopo scelgo altre mete per le mie vacanze.
E gli oltre 2.000 posti all'Aeroporto? Lì normalmente non si guadagnano 700 € a tre ore il giorno per conteggiare acquisti demenziali: si tratta di posti ben remunerati e di alto profilo professionale.

11/1/2014 - 12:40

AUTORE:
teofilo

siete come i cavalli da corsa bisogna mettervi i paraocchi altrimenti non andate dritti.
nessuno sfortunatamente è riuscito a metterveli e di questo ve ne dò atto ma tranquilli i vantaggi, anche una fossa in più rispetto ad adesso, non arriveranno, il traffico, quello si arriverà e copioso.
illudetevi di aver avuto ragione il contrario purtroppo non è dimostrabile, ma da chi non ha i paraocchi, intuibile.

11/1/2014 - 12:23

AUTORE:
H.Bosch

E quali sarebbero stati i vantaggi se l'avessero costruita a Migliarino ? I posti di lavoro sempre decantati ? E chi te lo ha detto che avrebbero assunto gente del posto ? Migliarino sarebbe stata solo una nuova speculazione edilizia, niente di più, forse lo capirai in futuro.
E se avessero voluto farla a Migliarino la zona industriale era già pronta....

11/1/2014 - 12:16

AUTORE:
Cittadino del Parco

...poi ne riparliamo fra 100/200 o 10.000 anni se ne è valso la pena rinunciare al "Porto Cristina Onassis" ed al "Parco Commerciale San Rossore" a Migliarino e tenerci l'unica fascia mesofila rimasta in Italia fin dalla creazione del mondo.

11/1/2014 - 12:03

AUTORE:
teofilo

sono passati diversi anni e ancora non avete capito quello che succederà a migliarino.
pisa si è presa tutti i vantaggi conseguenti all'apertura del centro commerciale e voi poveri migliarinesi sarete becchi e bastonati.
niente vantaggi (ma tanto direte che non ne avete bisogno o che preferite non averne dalle multinazionali) e le strade piene di traffico.
siete come quelli che si danno le martellate sui testicoli cosi non fanno più figli.
sono dispiaciuta per i vostri eredi che subiranno le conseguenze dei vostri errori.
se non la pubblicate pazienza, ormai l'indirizzo "politico" della voce del serchio è palese.

11/1/2014 - 10:11

AUTORE:
Teo

Sono già preoccupati per quello che potrà succedere al traffico intorno a Pisa con l'apertura di Ikea, ma gli stessi dirigenti Ikea e non solo, non si preoccupavano minimamente quando si progettava di costruire Ikea tre volte più grande in una realtà infrastrutturale ancora più disastrata come quella di Migliarino. Alla fine i nodi vengono al pettine.Ma d'altra parte in Italia si programma in questo modo:prima si fanno i danni e poi si vedrà se e come rimediare.

10/1/2014 - 21:45

AUTORE:
Robert Plant

Prenderò le ferie in quel periodo e me ne andrò lontano, tanto ci sarà tanta frenesia (!?) popolare, che ne risentiranno anche i treni, che come è noto sono spesso in ritardo già di per conto suo, tolti i ritardi a causa di persone che nell'indifferenza della politica si suicidano.