none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
none_a
Comunicato congiunto FdI, Lega, FI.
none_a
“Interrogazione del consigliere provinciale Roberto Sbragia”
none_a
Ripafratta, 25 maggio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Prato
none_a
Dal 17 al 19 Maggio ore 10.00 - 20.00
none_a
Forum Innovazione di Italia Economy" II EDIZIONE
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
San Giuliano- Elezioni 2014
Convegno della Lista Impegno e Solidarietà
Approfondimenti sul convegno "Turismo ecosostenibile, cultura, crescita e occupazione"

21/1/2014 - 22:24


Leggendo gli ultimi commenti al convegno realizzato lo scorso sabato dalla lista IeS, credo possano essere utili alcune note di puntualizzazione sul mio intervento incentrato sui finanziamenti comunitari e non.
Innanzitutto il mio intervento non poteva ambire a proporre - in 10 minuti - una soluzione strategica ai problemi di San Giuliano. Nel tempo a mia disposizione ho cercato di spiegare il corretto approccio - secondo me - al "mondo dei finanziamenti" (europei e non), cercando di non annoiare la platea con documenti programmatici, ma mostrando degli esempi realizzati in contesti simili a quelli di San Giuliano Terme, attraverso iniziative comunitarie.
Per questo alle mie spalle scorrevano le immagini del progetto Eden (realizzato con fondi EDF) per il territorio, ma anche di alcune iniziative realizzate con il progetto cultura (nella scorsa programmazione terminata nel 2013).
Facendo questo  non volevo stupire la platea con opere faraoniche nè, tanto meno, proporne la realizzazione. Volevo mostrare come, entrando nel modo corretto nella "rete europa", fosse stato possibile, per realtà simili a quelle di San Giuliano Terme, anche realizzare importanti opere con un forte impatto sulla vitalità dei territori! Nel mio intervento, inoltre, dicevo che l'importanza di un'opera faraonica non sta tanto nella grandezza della stessa, quanto, piuttosto, nell'infinita quantità di iniziative collaterali in grado di promuovere e valorizzare il territorio su cui l'opera insiste! (Andate a vedere, per curiosità, quante iniziative sono nate attorno al progetto eden.. O quanti spunti siano derivati dal festival "backlight".. O, ancora, quante opportunità dal progetto "beyond the stage".. E questi sono solo esempi di progetti riuscito perché ben impostati e gestiti!).
Tutti questi progetti hanno in comune un punto: SONO PARTITI DAL TERRITORIO!
Il primo punto del mio intervento era, infatti, legato alle particolarità del territorio: non si può, né si deve, andare in Europa a chiedere soldi.. Si va in Europa a proporre soluzioni a problemi identificati dalla commissione!  In Europa occorre fare lobbying, intesa nella più corretta accezione del termine: esercitare pressioni in maniera trasparente, mediante gli strumenti a disposizione di tutti, perché i problemi del territorio siano acquisiti dalla Commissione Europea e inseriti nella programmazione comunitaria.. quindi inseriti in bandi dotati di risorse finanziarie!
Tutto il senso del mio discorso è ruotato attorno al territorio: come facciamo, infatti, a proporre soluzioni se non determiniamo quelle che sono le buone pratiche che possiamo proporre e quelli che sono i problemi del nostro territorio? Che si scelga un approccio storico (vedi intervento di Costanzo) o un approccio diverso, non fa differenza: per andare in Europa, occorre portar con sé qualcosa, qualcosa che caratterizzi il territorio e che lo renda unico!  Significa portar con sé le cose belle e le cose brutte, perché solo così sarà possibile trovare altri soggetti che, come noi, sono in attesa di sviluppare sinergie per creare qualcosa che superi "una" rocca o "un" acquedotto.. Per creare e un "sistema", di rocche ed acquedotti, in grado di portare ricchezza (culturale ed economica) sui territori coinvolti!
San Giuliano è ricca di opportunità e peculiarità. Occorre, come detto anche da altri relatori, che si crei un sistema coeso tra i tanti attori coinvolti per realizzare un vero e duraturo sviluppo del territorio.
Nicola Tucci



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

22/1/2014 - 7:48

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Cittadini e Territorio

grazie per la precisazione, avremo sicuramente modo di riparlare tutti insieme di idee per reperire fondi europei con progetti a basso costo, grande impatto e sicuro ritorno sull'indotto economico. Se vuole farsi un'idea di cosa parlo, La invito a partecipare alla presentazione che faro' venerdi'p.v., dal titolo "La Marina di San Giuliano, un sogno che puo' divenire realta'", Molina di Quosa, ore 21.15, presso l'atelier Il Ribot

21/1/2014 - 23:45

AUTORE:
Lettore della VdS

...per essere nelle CRONACHE della VdS.