none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Sono stati fatti tanti studi e molti convegni sulle .....
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
San Giuliano -Elezioni 2014
Programma Lista Civica
Impegno e Solidarietà

12/2/2014 - 12:21

Dopo diverse settimane di confronti e discussioni condivise con i cittadini di San Giuliano, la Lista Impegno e Solidarietà ha pubblicato una versione aggiornata del suo programma.

I punti programmatici sono stati divisi su diversi temi, cercando di tracciare il percorso verso quello che Giuseppe Santucci e Sandro Petri, coordinatore e segretario della Lista, definiscono un Comune Nuovo.

Non è ancora il programma finale, poichè alcuni argomenti più complessi, come la viabilità e la gestione della società Geste sono ancora oggetto di approfondimento, ma ritengono comunque che tanta strada sia stata fatta.

E' invece in fase conclusiva il confronto con gli altri Gruppi politici.

Potete trovare il testo del programma anche nel sito della Lista, www.iesies.org



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/2/2014 - 18:40

AUTORE:
Fabiano

Ti conosco da troppo tempo, sei sempre stato un protagonista, capace e determinato, ma accetta un consiglio: esprimi sempre le tue idee con tutti i mezzi che conosci, ma non entrare nel fango della politica sangiulianese, perderesti l'entusiasmo che ti ha sempre caratterizzato.

16/2/2014 - 14:50

AUTORE:
Valter Ballantini

Vede sig. Indipendente,
le indennità che prenderanno gli assessori dipendono in realtà dal lavoro che quelle persone fanno, dal fatto di essere lavoratori autonomi, dipendenti o disoccupati, quindi un conto preciso dipenderà da chi il sindaco sceglierà.
Sull'altra questione mi sa che casca male. Il mio ultimo commento prima di aver scritto questi in questa pagina risale a circa un mese fa. Purtroppo non potendo sapere chi lei sia non abbiamo modo di sapere quante volte lei sia invece apparso. E il mio orticello quale sarebbe? Fortunatamente non dipendere da nessuno fa essere me indipendente e non candidato.

16/2/2014 - 12:09

AUTORE:
MICHELA

Siete patetici

16/2/2014 - 12:02

AUTORE:
Indipendente

Caro Ballantini prima 5 anzi 6 sicuramente perché qualcuno resta fuori in caso di assegnazioni di poltrone e quindi meglio 6. Vedi basta andare sul sito del comune (trasparenza) per vedere quando costano i nostri politici ben vengano 7 assessori purché facciano il loro. Sulla riduzione dei dirigenti siete tutti sulla stessa linea Marchetti di Maio Betti non cito il vostro candidato perché non so chi citare parducci si parducci no dico solo che per vincere ci vuole la maggioranza dei consensi ma un mi sembrate così tanto vispi piuttosto ideologici. Vedi la tua voglia di apparire scrivere scrivere scrivere quando avete un responsabile della comunicazione mi fa capire che ognuno nel vostro gruppo pensa al proprio orticello TE compreso. Auguri per la tua lista

16/2/2014 - 10:50

AUTORE:
Valter Ballantini

Sig. Giorgio,
il suo invito alla meditazione è senza dubbio ben accetto. Mi chiedo anche se lei ha letto i programmi degli altri. Non dico se ha letto in quanto tempo e con quali soldi gli altri intendano fare le cose che propongono ma proprio cosa vorrebbero fare per dare discontinuità all'azione amministrativa del nostro comune.
Alcune delle risorse, pochi soldi però e su questo lei ha ragione, sono già indicate nel programma: la sostituzione dell'illuminazione pubblica porterà in 3-4 anni ad un risparmio di circa 300mila euro l'anno, la riduzione del numero dei dirigenti altri 100mila, la riduzione del numero di assessori dai 7 previsti come tetto massimo dalla legge a 5 (ma forse non potremo meno di 6) 36mila (o 18mila, se ho fatto bene i conti).
Ci sono poi una serie di spese nei conti del comune che non si capisce bene a cosa servano (tipo una somma destinata alla lotta alla prostituzione) e sulle quali è probabilmente possibile agire. Non si capisce bene perché pagare una dietista privata, e che prima dell'incarico di Geste non aveva mai fatto questo, per i menù delle nostre scuole e non usare il servizio offerto (non gratis ma sicuramente a prezzi molto più vantaggiosi) dagli specialisti dalla AUSL.
Quindi non so se la gente a cui lesi riferiva fossimo noi, ma noi sicuramente abbiamo meditato.

15/2/2014 - 14:30

AUTORE:
Tiziano Nizzoli

Non mi mettere in bocca parole come quelle che "I comunisti boni sono quelli morti", io sono nato nel 1948 e fino a 7-8 anni ho vissuto solo con loro, credendo che il solo giornale che potevo leggere era l'Unita' e che era obbligatorio comprarlo la Domenica, come per altri(ben pochi) era obbligatorio andare a Messa ; quando chiesi a mia madre che cosa aveva fatto S.Stanislao di cosi' bello affinche' il suo quadro pendesse sul muro alla testata del letto matrimoniale dello zio, cambiava sempre discorso: solo a otto anni mi dissero che lo "slao" era un'aggiunta di fantasia e che quel baffuto signore si chiamava solo Stalin!
Il quartiere di Reggio Emilia da dove provengo era comunista al 99% e ricordo con felicita' la mia infanzia, non dirlo nemmeno per scherzo che i comunisti boni sono quelli morti! Quando chiesi cosa erano le piaghe sulla schiena del nonno, mi dissero che era stato "stirato" dai fascisti per un problema di tessera che lui non aveva inteso strappare e per aver avuto una fede politica che lui non voleva abiurare. Durante la mia vita militare ho avuto la fortuna/sfortuna di conoscere la guerra ed i suoi effetti, l'importanza della pace e della democrazia. L'altra grande esperienza e' rappresentata dal "materiale umano" presente nella mia famiglia, con una moglie rifondarola, un figlio gay, un altro figlio cattolico praticante che canta nel coro della chiesa che frequenta ed una figlia coppia di fatto che si e' gia' distinta per indole e risolutezza facendo ritirare dal carnevale di Vecchiano il carro "Quattro sarti in padella" che irrideva il mondo degli stilisti gay, facendo intervenire il difensore civico nazionale e Dario Fo ed occupando una pagina de "La Repubblica"
Con questo tipo di famiglia e con le esperienze di vita vissuta, sono arrivato ad avere una capacita' di analisi e di valutazione dei problemi moderata e di ampio spettro, come vorrei avessero, se non tutti, almeno chi ci governa.
Spero di aver fatto una maggior chiarezza su come la penso, al fine di evitare, in futuro, apprezzamenti e critiche che non mi si addicono.
Adesso che sento di poter esprimere giudizi e dare contributi di pensiero dall'alto della mia maturita', qualcuno dice che sono da rottamare, secondo te e' giusto?
P.S. Se sono da rottamare io, sappi che anche te un sei da meno!

15/2/2014 - 9:20

AUTORE:
Maunvorpiove

Ora ci si mettono anche i maritti a dare consigli di 'ambià partito a Bruno der rBaglini, ma non mi scoraggisci nemmen te.

La prima tessera del PCI che presi fu firmata da Luigi Longo il Comandate Gallo e Mauro Tolaini della sez. migliarinese era il /69 Ero contadino alla Baldinacca e l'iscrizione al PCI la tenni segreta causa perdere il podere dei duchi Salviati, poi scopersi l'anno dopo che anche mio fratello Giordano era iscritto al Partito Comunista da tempo essendo di 13 anni più anziano e mascherava a mio padre le sue uscite per riunioni politiche con: vado ar grubbe, c'è un torneo di briscola, gioano un tacchino ma...che regolarmente non vinceva mai nemmeno una 'oppia d'ova per ovvi motivi.

Ben presto divenni capo sindacale della CGIL federbraccianti con 22 iscritti su 24 operai a quel sindacato nell'azienda vivaistica Vittorio Barni.
Fu anche li un continuo "minacciarmi" di tutto un po; anche addirittura licenziamento per poco rendimento(?) per poi quel bischero di Vittorio Barni confessarsi quasi piangendo di aver sbagliato tutto nei miei confronti e che mi avrebbe ripreso volentieri a lavorare in quell'azienda disastrata dalle fughe in luoghi più liberi dall'ossessione del padrone cattivo e 'gnorante, ma nel /72 entrai nelle FS e l'innestino e potatore l'ho fatto poi per passione.

Veniamo a quei brodi di sinistra-sinistra (seondo loro) che hanno lasciato il mio partito (che io considero sempre uguale che ci sia Togliatti o Renzi) perchè i comunisti buoni secondo voi e tanti altri; son quelli morti.

Domenico Finiguerra; vincitore del premio "Sindaco d'Italia" Giacomo Sanavio, Assessore Provinciale, già Vicepresidente della Provincia di Pisa, Cerri Debly, già Segretario Comunale del PCI ai tempi della mia prima tessera all'attuale partito, mi invitano ad andarmene perchè io sono un vero comunista e rappresenterei la foglia di fico agli attuali dirigenti del mio partito.

Sono poverini dispersi e sempre con lo stecchino in bocca come chi ha smesso di fumare ma che è fisso con il pensiero alla sigaretta.

Poi ci sono i peggiori; il fuoco amico.
Agguati e minacce nei miei confronti mi hanno forgiato e rafforzato sempre di più nell'ideale come rammenta Piero Chicca e di questo ne parlai anche con Antonio Tabucci.

A mia difesa per atti mafiosi nei confronti dei miei amici ed a me medesimo è intervenuta anche l'Antimafia Nazionale e...qui mi tengo stretto perchè è motivo delicato e spero chiuso però, (.....)

Sono stato minacciato di espulsione dal PDS dell'epoca perchè appartenente al Comitato di Migliarino per il Parco e...quel povero compagno che ci provò a dirlo in assemblea di partito...ora è diventato un piccolo cagnolino zoppo e caerone.
Con un altro del Comitato la fece franca promuovendolo nel partito perchè si dimise dal nostro Comitato, ma con il sottoscritto fece buca e vederlo tremare un minuto dopo quella frase schifosa fù un amme... perchè il mio sguardo torvo scuri l'aria.

La politica è compromesso ed il compromesso non deve essere mai deleterio: vedi Penati a Milano e vedi la Provincia di Torino che l'uno non ha seguito modestamente a parte il consiglio del nostro Comitato ed è indagato per speculazioni edile, la Provincia di Torino invece fece come noi vecchianesi dopo la "cura" del nostro Comitato: volete fare un grande centro commerciale? bene quella è la zona riservata a quello, e non in zona agricola da voi prontamente acquisita prima della vostra proposta.
Anche Barroso poi riconobbe le nostre ragioni e per finire mi aspetto che fra 100. 1.000 anni il nostro spirito aleggi a protezione di quella fascia mesofila unica in Italia salvata per ben due volte dallo stesso Comitato Parco il resto poi se vuoi te lo dico a mano sotto la Grande Quercia del Cinto che è li che aspetta noi dal 1530 quando il nonno del nonno del nonno del mi nonno la mise a dimora nel luogo dello spirito.
bona

Piesse, ecco la riprova di Domenico Finiguerra fresca fresca su fb
...................................Domenico Finiguerra

Alla luce del golpettino del fiorentino, mi domando come sia possibile per una persona di sincera fede democratica, che magari con tanta animosità non ha perso occasione di additare in casa altrui guru, messia e uomini soli al comando, rimanere ancora un minuto in quel partito.
Domenico Finiguerra
Mi piace · · Condividi · 8 ore fa ·

15/2/2014 - 8:35

AUTORE:
Giorgio

Scusate: mi sembra più una dichiarazione di buoni intenti che un programma elettorale. Ecumenico, educato, filosofico: mancano due riferimenti: in quanto tempo lo volete realizzare ? ( forse non basteranno 20 anni per attuarlo). Con quanti e quali soldi? ( giusto per evitare che a voi si abbini il proverbio che dice: La botte piena e la moglie ubriaca). Guardate che forse è peggio dire (promettere) e poi non mantenere. Sarebbe un segnale della vecchia politica che si ripropone con il vestito nuovo, il vestito della domenica. E mi sembra che di questo non ce ne sia bisogno. Cosa è successo negli ultimi giorni penso apre bene gli occhi a tutti: granata nuova spazza bene per tre giorni..... Meditate, gente, meditate

15/2/2014 - 7:13

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Cittadini e Territorio

Pero' cosi' facendo siete diventati tanti, oppure sei dell'idea "Poi ma boni"?. Fratello mio, ti devi rassegna' oppure cambia' cambia' partito, in questo mi sa che fai fatia a rionoscertici!

14/2/2014 - 16:17

AUTORE:
Maunvorpiove

Già Togliatti come guardasigilli nel governo De Gasperi garanti il voto alla maggioranza di Italiani di sesso femminile , poi di recente con il trattato di Scenghen c'è la libera circolazione Europea di merci e persone e quindi qualche ex va 'ndove gli o gni pare e piace..liberamente, ma..io ritornerei mpopò volentieri ai santi vecchi: che per avere la tessera di un partito di sinistra si faceva domanda tramite un presentatore ..poi l'anno doppo si ragionava, ora 'nvece...passa il Biondi, il Boschi, il Cola o la Zoppa di Montinero ...e vedono un banchetto 'ndove si vota per eleggere un segretario di partito ed al prezzo d'un caffè e di un cornetto vuoto: votano e via...mbeh! e poi si lamentano perchè non c'è più la serietà d'una volta e ci son tanti voltagabbanelle.

14/2/2014 - 14:44

AUTORE:
Valter Ballantini

Cara cittadina sangiulianese,
avrà visto che il secondo punto del nostro programma, subito dopo la richiesta di facce nuove, dice "Attueremo la piena parità degli uomini e delle donne nella vita politica della nostra
Comunità e nella formazione della Giunta comunale, formata da sindaco + 2 uomini e 2 donne", che mi sembra un impegno preciso. Poi potranno essere 3 uomini e 3 donne (posso declinare la parola "sindaco" sia come sostantivo maschile che come sostantivo femminile?)
I motivi per cui nella pagina del Comitato sul sito della nostra lista http://iesies.org/comitato/ sono presenti solo uomini sono molteplici ed hanno a che fare anche con la naturale ritrosia che alcuni di noi hanno ad apparire. Ci sono anche diversi uomini che non hanno la loro foto lì. Io, e qualche altro, che evidentemente siamo più vanesi, la foto ed il curriculum ce l'abbiamo messi.
Può esserle sfuggito che dal 2012 sono stato scelto come componente della Consulta per le Pari Opportunità di Genere presso il CNEL, Consiglio Nazionale Economia e Lavoro. La questione del "genere" quindi la ho ben presente.
Lei ha ragione da vendere quando afferma che la rivoluzione inizia dalla diversa gestione economica delle entrate ed uscite. Per questo credo che ci siano nel nostro programma i germi di questa rivoluzione. Siamo frenati in questo dal fatto che molte delle voci di bilancio sembrano scritte per non far capire la gente. Il terzo punto del programma dice "Garantiremo la trasparenza amministrativa, pubblicando mensilmente in modo organico sul sito web del Comune tutti gli atti (pratiche edilizie, assegnazioni, avanzamenti lavori pubblici, …), tutte le entrate (oneri di urbanizzazione, Tasi, Cosap, multe, servizi di sportello,…), tutte le uscite" perché a questa rivoluzione non cruenta crediamo. I principi di trasparenza e di verità saranno alla base di tutti i nostri comportamenti. Perché anche lei non viene a trovarci in una nostra riunione?

14/2/2014 - 13:00

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Cittadini e Territorio

Caro fratello eterozigote, poi curreggia' quanto ti pare e il kamasutra un vi si vole certo insegna', anche perche' siamo convinti che un vi piacerebbe, quindi un vogliamo interferire.
Per quanto riguarda i nomi che un po' maliziosamente hai fatto, ci potrei mettere vicino altri nomi di ex PD che sono transitati nel nostro gruppo, ma non lo faccio per un problema di privacy, tanto prima o poi usciremo tutti allo scoperto e un ci saranno piu' segreti per nessuno! Bona

14/2/2014 - 9:02

AUTORE:
Maunvorpiove alias bb iscritto PD

M'immagino associato a voi (come poi è avvenuto) in un Associazione Culturale che cura il bello ed il buono della Valdiserchio e li mi trovo benissimo perchè la Cultura come ripete il dott. Pardini non è ne di destra o di sinistra ma sta al centro.
Quindi Tu, Maini, Tizzanini, portate il vostro mattoncino come diceva Antonio Gramsci alla causa.
Se la causa è cultura, volontariato, feste paesane e girate 'mbiciretta &: bene.

La politica ed il governo delle cose è altra cosa e non si può votare con due mani alzate.

Esempi ce ne sono tanti ; il più banale è questo che ha causato il capriolo del governo Prodi.
Lavorare 35 ore e risquoterne 40.
Però....quando il rifondarolo a casa sua l'imbianchino tirò le somme delle ore lavorate 'nfù mia tanto da-cordo luilì...perchè mgni dava noia anche che l'imbianchino si fermasse verso le 9 di mattina a far colazione e dopo si fumava una sigaretta e...
la storia è lunga...

M'immagino te, l'anziano Luvisotti, il Maini ed altri di C&T ad una riunione operativa del mio partito hmm... come osservatori ad un nostro congresso va bene, ad un nostro convegno come invitati pure ma...noi siamo mpopò monogamici e per ora a letto con la consorte non vogliamo pungoli o stimoli estenrni, forse sbagiamo perchè tutto il camasutra non lo sappiamo e potremmo trarne buoni insegnamenti goderecci; però via giù, lasciateci scureggiare autonomamente e che diamine.

Quì se non si è visto l'ultimo telegiornale o San-Toro in TV non si può più dir niente e...tanti contadini smessi doventano progettatori di ponti sullo stretto di Messina e...a quando un progetto di ponte per la Sardegna? sarebbe una bella novità per chi non lo sa!
bona

14/2/2014 - 8:00

AUTORE:
Cittadina set

Un comune con donne presenti nell'azione di governo locale ....per ora solo uomini nelle foto della lista e di riflesso nei contenuti .Un comune dove gli amministratori si prendono le loro responsabilità e la rivoluzione inizia dalla diversa gestione economica delle entrate ed uscite, vero centro di potere del nostro comune.

14/2/2014 - 7:43

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Cittadini e Territorio

Mi sia permessa la battuta; volevo solo ricordare a Valter Ballantini che quando esordi' in politica disse che il suo gruppo si inseriva in un'area di centro-sinistra, probabilmente guardando la vastita' del bacino elettorale in quella connotazione politica.
Cittadini e Territorio invece non si colloca da nessuna parte, ma cerca di individuare le idee e le figure migliori per portarle a termine. Guardiamo unicamente alla realta' locale con umilta' e tanta voglia di fare, non facciamo quindi nostri i contrasti a livello nazionale, non li capiremmo neppure. Berlusconi, Santanche', Brunetta, Renzi, Cuperlo ed i grandi giochi della politica nazionale non sono argomento delle nostre riunioni; parliamo invece di cose locali, molte delle quali sono riportate nel programma di Impegno e Solidarieta', molte altre no.
Quando anche noi metteremo on line il nostro programma, non grideremo "al ladro" se qualcuno ci ruba un'idea e la fa sua, apprezzeremo anzi il fatto che altri la condividono. Proprio questa mattina, sulla Voce, ho letto di un'iniziativa del Comune di Vecchiano sul recupero degli avanzi alimentari e mi sono detto:"buona idea, dobbiamo proporre anche a S.Giuliano una cosa del genere".
Capito con che spirito affrontiamo la prossima campagna elettorale? Dando il benvenuto a TUTTI, indipendentemente dalle loro pregresse esperienze politiche, ma considerando solo la voglia e la capacita' da mettere al servizio dei cittadini.

13/2/2014 - 13:29

AUTORE:
Valter Ballantini

Caro sig. addetto ai lavori, può darsi che queste cose siano state scritte anche da qualche altra parte, ma sul fatto che poi siano state davvero fatte ho qualche dubbio.
Tra l'altro le chiedo, visto che lei se ne intende sicuramente più di me, un programma deve avere solo cose originali e non proposte oppure può anche scrivere cose che già sono state proposte da altri. Se, come lei auspica, volessimo fare un'alleanza con qualcuno, lei dice il PD ma la sig.ra Ludmilla dice Cittadini e Territorio, sarà perché alcune cose sono in comune con altri oppure si dovranno solo sommare le idee degli uni con quelle degli altri?
L'umiltà è un'altra cosa. È quella di non ritenere di essere sempre dalla parte della ragione e l'essere aperti al contributo di tutti. Noi siamo a disposizione del confronto con chiunque ed infatti la nostra sede è aperta per tutte le nostre riunioni che si svolgono il mercoledì sera.
Dopodiché ci sono dei punti sui quali la lista Impegno e Solidarietà ed i suoi attuali componenti è pronta naturalmente a dialogare, altri che invece riteniamo siano irrinunciabili. Gli incontri si fanno e si continueranno a fare ma non necessariamente porteranno ad un accordo.
Comunque grazie del consiglio.

13/2/2014 - 8:07

AUTORE:
Ludmilla

A parte il fatto che in famiglia si vota per Cittadini e Territorio, ho trovato alcuni punti interessanti nel programma, che suggeriro' al nostro candidato alla prossima riunione. E' questo il segreto, ma il PD non lo capira' mai: le buone idee non hanno colore, non si deve pensare che solo le nostre sono valide e che quelle dell'opposizione vanno scartate a priori.
Se si continua cosi', ci troveremo a chiedere l'elemosina gli uni vicino agli altri, poveri di destra, di centro, di sinistra: tutto cio' ha significato?

12/2/2014 - 22:13

AUTORE:
Addetto ai lavori

Molte cose scritte sono già state fatte una tra tante la banca del tempo piano cave schedatura edifici piano energetico ed altro ancora. Ma perché prima di scrivere ste cose no avete l'umiltà di andare a chiedere al comune cosa e' stato fatto fidatevi rischiate di essere molto riduttivi e non vi fila nessuno. Fidatevi di me cercate un dialogo col Pd per avere punti condivisi.