none_o

Correva l’anno 1867 quando Henry Nestlè comunicò alla stampa di aver salvato la vita ad un bambino prematuro la cui madre non poteva allattarlo perché gravemente malata. Disse di averlo nutrito con un prodotto costituito da “latte svizzero intero con l’aggiunta di cereali cotti al forno con un procedimento speciale di mia invenzione”. Era nata la famosa farina lattea che procurò al signor Nestlè ingenti guadagni....

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . . . . . . . . . . . . Mattarella ha dato, con .....
Il vero problema attuale che dovrebbe attuare la politica .....
C'è un paesone, in Puglia, Lesina provincia di Foggia, .....
Fattori Tommaso 39. 667 Toscana a Sinistra 46. 270 2, .....
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
Marina di Pisa
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
Pisa, 20 settembre
none_a
Marina di Pisa, 18 e 19 settembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Orzignano
L’asilo “liberato” di Orzignano di nuovo nelle mani della cittadinanza

12/5/2014 - 11:05

RIATTIVA, RIPOPOLA, RECUPERA
L’asilo “liberato” di Orzignano di nuovo nelle mani della cittadinanza



Nella mattinata di sabato 10 Maggio 2014 le candidate e i candidati della lista L’altra San Giuliano hanno riaperto l’ex scuola materna di Orzignano, da tempo chiusa dall’amministrazione Panattoni, che ha preferito avviare la variazione della destinazione d’uso dell’immobile per poterlo mettere in vendita, piuttosto che assicurare a decine di famiglie e a decine di bambine e bambini della zona un servizio scolastico funzionale ed efficiente.

 

Questa scelta, di spirito puramente speculativo, ha prodotto il peggioramento dell’accesso e della fruizione del diritto all’infanzia e alla formazione di moltissimi bambini, i cui genitori ad oggi sono costretti a rivolgersi sempre più spesso a strutture private, con costi che gravano sulle condizioni economiche già messe a dura prova dalla crisi generale, o a vedere le loro figlie e figli ammassati in altri asili del territorio comunale, affollati e sempre meno in grado di garantire, loro malgrado, un servizio di qualità.

Con l’azione messa in atto in questa giornata, L’Altra San Giuliano intende segnare un punto di non ritorno: l’ex scuola materna di Orzignano deve essere strappata alle mire speculative e all’interesse privato, per tornare ad essere uno spazio a servizio di tutto il territorio, se necessario anche attraverso l’auto-recupero, l’auto-gestione e la partecipazione di tutta la cittadinanza.

 

Oggi L’Altra San Giuliano rimette questo spazio nella mani della cittadinanza, proponendo una giornata di incontro, socialità e aggregazione, per ribadire l’importanza della rivitalizzazione degli spazi abbandonati.In questa giornata di mobilitazione per la valorizzazione del patrimonio pubblico e per il suo utilizzo a servizio della cittadinanza, L’altra San Giuliano lega a doppio filo la sua battaglia con quella della lista Una Città in Comune di Pisa: da San Giuliano Terme a Pisa un unico, determinato NO alla svendita degli immobili pubblici, verso un comune dei beni comuni.
L’altra San Giuliano

fonte: http://laltrasangiuliano.wordpress.com/2014/05/10/lasilo-liberato-di-orzignano-di-nuovo-nelle-mani-della-cittadinanza/


Fonte: Michele Antognoli
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/5/2014 - 15:36

AUTORE:
Pino Chino

È entrata nel vivo la campagna elettorale, e siamo arrivati alla fase finale: mancano una decina di giorni e poi si vota. Prepariamoci dunque a sentire molta retorica a buon mercato.

Per esempio, il centrosinistra dice: Punto e a capo, discontinuità con l'attuale amministrazione. E poi, udite udite: taglieremo le tasse.

Passata la festa gabbato lo santo. Domandina: dopo il brindisi della vittoria (se vince), quando il nuovo sindaco sarà solo nella sua stanza, con un indebitamento di 35,7 milioni di euro (avete letto bene: 35,7 milioni di euro) del Comune di San Giuliano, un taglio alle tasse vi sembra retorica elettorale a buon mercato o una promessa credibile?

Dunque, sempre allegri bisogna stare ma c'è poco da ridere. Tra retorica e retorica, quella della lista L'altra San Giuliano mi sembra più credibile, concreta e incisiva. E poi no, la destra no.

12/5/2014 - 15:12

AUTORE:
Michele Antognoli

Vorrei comunicare ai concittadini che sabato mattina, dopo che il giardino tornava pulito e fruibile, gli operai di Geste provvedevano a portare via i giochi per i bimbi presenti. Lavorando il sabato, su chiamata del mattino stesso, costavano alla loro ditta anche un po' di straordinario. E son contento per loro. Ma la cosa bella è che i giochi li portavano a Pontasserchio, nel giardino inagibile della scuola elementare. Nel mio limitato e settario modo di interpretare il mondo, questa si chiama VERGOGNA! Faccio una foto allo schermo, tanto questo commento non lo passate.

ndr (?)

12/5/2014 - 13:24

AUTORE:
Giacomo Resisti

..stavolta per vedere "il filmino" allegato bisogna copiare il :http:// (accattittipiduepuntislesce-slesce).

Abbiam già visto un depuratore abbandonato di una cartiera abbandonata,(aspettando il collettore di San Jacopo) un "parterre" che è semplicemente una pinetina in zona impropria (la pineta sta bene nei 24.000 ettari adibiti a Parco Naturale, non nei centri paesani e nei giardini delle scuole dove le maestre 'ntrampolano nelle barbe ed i pini per natura si potano da se rilasciando grossi rami sulla chiorba di chi e incosciamante sotto.

..poi si pulisce negli spazi statali abbandonati dal Moretti di turno dando poi la 'orpa al sindao pro-tempore se i piccioni...
..poi se Berlinguer (il cugino) la Gelmini (quella del Cern sottotera da Ginevra al Gran Sasso) e della Carrozza (inconclusa)non hanno pensato a far fare più figlioli ai nostri trentenni/quarantenni figli disoccupati e per forza maggiore avviene "qualcosellina" di non previsto (meno fillioli a scola se un nascino!? è consequeziale) ed ecco che arrivano gli Ingroiani extraparlamentari per forza maggiore (anche loro) e sistemano 'nniosa.
...alle volte si dice...evisto? avecci pensato...
...anche alla scola di Metato..si lasciava che i vandali stragiassino onniosa e zitti e così non arrivavano gli scopritori dell'acqua chiebita.

nb e piesse, si fà peride mpopò eh...
...come quando 'ndiedi a vedè rfirme al Rossini di Pontasserchio il 10 di maggio del /61 alle nove dopo cena ed era 'ntitolato: Maciste nella valle dei moscini.
scusate ancora ma..era dovuto; son così magro che mi chiamano resisti ma se mi chiamano più volte Giacomo-giacomo, poi faccio ginocchino e menomale che al 26 di maggio manca mezzo mese solo, poi si rinvia a ragionà con i piedi per terra.

nb: un'antra vorta: nessuno è obbligato a scendere in campo per forza (vedi i fillioli del fidanzato della Francesca Pascale, il padrone di dudù).
...attendono, campano bene lo stesso e lascian fà a chi sà fà!