none_o

 

 

 

Il centenario del Partito comunista italiano rievocando quelle incredibili giornate dal 15 al 21 gennaio 2021 del Congresso socialista di Livorno, andando indietro nel tempo grazie soprattutto a un documentario restaurato dalla Cineteca di Bologna. L’articolo completo, con le fotografie d’epoca, sul sito "massimocec.it" da lunedì 24 gennaio.

Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Comune di Vecchiano-
#AllertaMeteoArancio #Sabato23Gennaio #AllertaMeteoTOS
none_a
Le persone, le ultime nella nostra società, senza .....
Dopo giorni, se non mesi o anni, si sta arrivando .....
Al cospetto di tanta intellighenzia democratica io .....
Buongiorno e buona domenica, leggo i commenti del .....
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


. . . che restano nel porto per paura
che le correnti le trascinino via con troppa violenza.
Conosco delle barche che arrugginiscono in porto
per .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
San Giuliano Terme
Presentata la giunta di governo per i prossimi cinque anni nel Comune di San Giuliano Terme

22/6/2014 - 7:11


Questa mattina, alle ore 11.00 (sabato 21 ndr) presso la sala Niccolini, ho presentato la nuova giunta: cinque assessori, ognuno con un curriculum di tutto rispetto. Una giunta innovativa e fuori dagli schemi per inaugurare una nuova stagione dell’amministrazione sangiulianese.

 

 FRANCO MARCHETTI – L’unico degli eletti in consiglio comunale ad essere promosso. Ex dipendente della Piaggio, Franco è stato per anni un protagonista di primo piano del sindacato CGIL pisano. Deleghe: politiche sociali e dell’integrazione, della casa e del diritto alla salute; politiche per le famiglie per l’esercizio e la promozione dei diritti civili; politiche dei tempi, degli orari e degli spazi; politiche per lo sviluppo economiche e della promozione del turismo e gestione dell’Agrifiera. Franco avrà funzioni di vicesindaco.

 

MAURO BECUZZI – Dipendente della PISAMO come quadro direttivo e responsabile del settore parcheggi, lavori pubblici e viabilità. Deleghe: gestione delle politiche per la mobilita e dei trasporti; gestione lavori pubblici sul territorio e nelle frazioni; manutenzione e valorizzazione del patrimonio comunale; gestione dell’impiantistica sportiva e promozione dello sport; Protezione Civile.

 

ELETTRA STRADELLA - La più giovane della squadra. Ricercatrice di diritto comparato all’Università degli Studi di Pisa. Deleghe: politiche istruzione ed edilizia scolastica; promozione cultura e gestione rapporti con l’Università; politiche per la pace, solidarietà e la cooperazione; identità e memoria storica.

 

MARIA ELENA BIANCA BANDINELLI PAPARONI – Diplomata in Colorado (USA), ha conseguito la laurea in architettura a Firenze: dopo una lunga esperienza come architetto a Madrid, è rientrata a Pisa nel 2009 per dedicarsi alla libera professione. Deleghe: politiche per l’ambiente, agricoltura, la biodiversità e l’energia; politiche per la difesa del suolo; politiche per la tutela degli animali; rapporti internazionale per la città gemellate: informatizzazione e diffusione delle tecnologie; pari opportunità; promozione e gestione delle politiche giovanili.

 

CARLO GUELFI - Dottore commercialista e revisore legale dei conti. Con una lunga e provata esperienza nella revisione e nel bilancio degli enti pubblici. Svolge l’attività di commercialista e responsabile amministrativo, fiscale e finanziario in una società italiana che fa parte di un importante gruppo multinazionale. Deleghe: economato e politiche fiscali; politiche semplificazioni amministrative; promozione ricerche dei fondi europei; gestione politiche del personale; politiche per favorire politica dei cittadini.

 

Il sottoscritto ha mantenuto le seguenti deleghe: rapporti con società partecipate; rapporti con i cittadini, comunicazione e trasparenza; piano strategico e coordinamento delle politiche d’area; gestione della Polizia Municipale e delle politiche sulla sicurezza; organizzazione della struttura comunale, affari legali ed attuazione del programma; gestione del piano regolatore e politiche urbanistiche; attività tecnica e amministrativa relativa all'edilizia privata; promozione della legalità.

Fonte: Liberamente tratta dalla pagina fb di Sergio Di Maio
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




28/6/2014 - 10:21

AUTORE:
GIOVANNI

Bravi Nizzoli e Nicosia avete fatto capire al SIG. Maini che con la male educazione e l'arroganza non si va da nessuna parte.
Esprimere le proprie opinioni, giuste o sbagliate, è un diritto ma offendere gli altri e dire cose non veritiere è cattiveria gratuita che nasce da frustrazioni.
Una cosa è certa che a Voi vi hanno ricandidati segno evidente che non eravate ancora andati a male, al SIG. Maini ciò non è stato concesso.
Scherzi a parte un saluto a tutti.

27/6/2014 - 15:56

AUTORE:
Riccardo Maini

Caro Tiziano, non mi sarei aspettato da parte tua una reazione scomposta , così come hanno fatto altre due persone, le quali hanno generosamente commentato il mio scritto.
Non c'è da parte mia acredine, rancore o asprezza, non credo che possiate meritare tali sentimenti, in me vi è solo rammarico e dispiacere nel vedere come è miseramente finito il centro destra sangiulianese, “grazie” al comportamento di alcuni personaggi.
Vedi Tiziano, ci sono persone che in ogni modo provano a proporsi come salvatori della Patria, come rimedio universale, capaci di risolvere ogni problema, di correggere ogni difetto, di guarire ogni male, arrivano baldanzosi fino a Roma, una, due, tre volte, ma non riescono mai a vedere il Papa e non si rendono conto perché, anzi si ripropongono per la volta successiva.
Come dici giustamente nessuno mangia la parte bruciata della pizza, ma, attento, nessuno si avvicina al pesce che puzza, viene gettato via ancora prima di essere cucinato.
Nonostante i graditi consigli del tuo candidato a sindaco, se non sarò censurato dalla redazione della VDS, continuerò ad esprimere i miei pensieri, graditi o meno, sul comportamento politico dei nostri rappresentanti. Le minacce mi hanno lasciato, sempre, molto indifferente e non credo che possano condizionare la mia libertà di pensiero; sono ancora una volta la dimostrazione di una personalità facilmente influenzabile.
Ti saluto cordialmente e complimenti per i risultati della tua azienda.

27/6/2014 - 12:56

AUTORE:
Luca Quilici

Non capisco cosa c'entra la questione. Andrà giudicato per quello che farà a San Giuliano Terme

27/6/2014 - 9:26

AUTORE:
ex lavoratori del Consorzio Pisa Ricerche

Vorremmo rendere noto ai cittadini sangiulianesi il seguente fatto:
CPR non doveva fallire, niente è stato fatto per impedirlo né dai soci né dagli amministratori che hanno gestito la fase di crisi. Come se non bastasse, dal verbale dell’assemblea dei soci tenutasi in data 14/9/2012 risulta che il liquidatore avrebbe immediatamente dovuto attivare le procedure per la messa in sicurezza dei lavoratori. Il primo licenziamento con conseguente richiesta dell’attivazione della Mobilità viene fatto in data 8/11/2011 (quindi con quasi altri 2 mesi di ritardo!) Questa inattività ha comportato un aggravio della situazione dei lavoratori (che non ricevevano stipendio da Aprile 2012) e un accrescimento del loro credito nei confronti del CPR.

Oggi, a meno di due anni di distanza, la nomina dell' Assessore al Bilancio al Comune di San Giuliano Terme con deleghe per le gestione delle politiche del personale ci fa sentire non solo dimenticati ma trasparenti, inesistenti. Possibile che nessuno noti che questa nomina riapre una ferita agli ex lavoratori del CPR che sono ancora senza lavoro, con la mobilità in scadenza e senza un futuro?
Ricordando a chi non lo sapesse che anche il Comune di San Giuliano Terme, come quello di Pisa erano tra i soci di CPR,ringraziamo il Sindaco Di Maio per aver scelto accuratamente i componenti della nuova Giunta e facciamo i nostri migliori auguri a tutti i cittadini di San Giuliano Terme!

27/6/2014 - 8:36

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Ass.ne Cittadini e Territorio

Caro Riccardo, non penso di dover chiedere scusa a nessuno, proprio per rispetto a chi ci ha votato con convinzione. Sono stati pochi? Pazienza, vedremo di far meglio la prossima volta.
La tua acredine non porta niente di buono alla collettività, è come la parte bruciata della pizza, normalmente viene lasciata nel piatto e gettata via.
Continuerò a lavorare per i cittadini, da queste elezioni non è uscito nessun vincitore, ma solo l'ultimo grido di dolore della gente sfiduciata, basta vedere l'astensione e la perdita di voti da parte di tutti i partiti, PD in testa.
Quindi, basta guerre e contrapposizioni, è giunto il momento di lavorare tutti.
Per quanto mi riguarda, dal momento che le mie idee di rilancio dell'economia e del turismo non sono state credute, le applicherò in piccolo all'azienda di famiglia, se funzioneranno le riproporrò al nuovo sindaco, affinchè le recepisca non più come un contributo di pensiero, bensì come una realtà collaudata.
Ho già avuto dei contatti in tal senso, spero che non siano solo chiacchere. Ti auguro un futuro sereno.

26/6/2014 - 21:36

AUTORE:
san giuliano

Maini!
Nicosia!
Ma perche' esiste sempre la destra?
A me pare che ci sia rimasto solo sinistra...alla grande!
E un po' di m5s.....forse per un altro paio d'anni..
Tutto il resto e' frittura di patanza!!!

26/6/2014 - 10:21

AUTORE:
CONSIGLIERE NICOSIA GIUSTO

MAINI UNA VOLTA PER TUTTE EVITA DI DIRE COSE SUL MIO CONTO NON VERITIERE, A MEZZO STAMPA, ALTRIMENTI MI TROVERO' COSTRETTO AD AGIRE PER VIE LEGALI NEI TUOI CONFRONTI.
SE SAI QUALI SONO LE MIE RIVINCITE PERSONALI ABBI IL CORAGGIO DI DIRLE APERTAMENTE.
MI CONOSCI SONO SEMPRE PRONTO AD UN CONFRONTO PUBBLICO PER CHIARIRE.
UNA PERSONA CORRETTA PRIMA DI APRIRE LA BOCCA SI INFORMA E POI PARLA, MA VEDO CHE NON E' NEL TUO STILE.
SEI UN PENSIONATO,TROVATI QUALCOSA DI MEGLIO DA FARE.
DA ORA IN POI PUOI SCRIVERE QUELLO CHE TI PARE IO PER UNA PERSONA COME TE PROVO SOLO INDIFFERENZA.

26/6/2014 - 9:52

AUTORE:
Riccardo Maini

Quando leggo simili commenti mi diverto enormemente perché vuol dire che ho colpito nel segno e le isteriche risposte che vengono date lo confermano. Pensi solo quale dramma interiore le potrei causare se le dicessi che F.I., N.C.D , Fratelli D'Italia o Noi adesso S.G.T. mi avevano offerto la possibilità di presentarmi alle elezioni, ultimo della lista , non primo beninteso. Non ci creda, è soltanto fanta politica per permetterle qualche altro avvelenato commento sulla mia persona.
Vede forse lei non si è accorto che se la Lista Cittadini&Territorio con il suo candidato ex PD espulso dal partito, si fosse presentata da sola come altre liste civiche, forse e dico forse, non sarebbe entrata in consiglio.
Il PD e la sua alleanza non è andato al ballottaggio per le grandi qualità intellettuali-politiche di un candidato a sindaco del centro destra, ma semplicemente perché beghe interne ed interessi personali hanno prodotto laceranti divisioni e il fatto che la macchina da guerra di Luvisotti e company non sia stata in grado di essere l'antagonista del centro sinistra è il risultato, ovvio, di una incapacità di proporre un progetto politico valido.
Come dice lei correttamente, proprio perché ho fallito politicamente, mi sono messo da parte o se preferisce mi hanno messo da parte, altri che si credevano leader, in grado di raccogliere 300/400 voti si trovano a fare i conti con pochi spiccioli di preferenze, responsabili di una sconfitta senza giustificazioni. Una persona seria analizzata la sconfitta che ha causato, dopo il primo consiglio comunale, dovrebbe presentare le dimissioni, ma anche questa è fanta-politica. Cordiali saluti.

25/6/2014 - 18:58

AUTORE:
LETTORE

A me pare che chi ha sempre fallito politicamente sia proprio lei ,primo perchè presumo che non abbia trovato posto o ancor peggio non sia stato accettato da nessuna formazione politica e ancor peggio non siete mai riusciti a scalfire il centro sinistra quando il Centro Destra, aveva oltre il trenta per cento.
A me pare che la scelta del candidato a sindaco del centro destra di un ex PD, espulso dal partito perchè non era il classico soldatino, sia stata piu' che azzeccata,in quanto ha contribuito a mandare al BALLOTTAGGIO dopo quasi settanta anni il centro sinistra confermando anche un successo personale del candidato a sindaco,in una fase politica che ha visto in toscana e soprattutto in provincia di Pisa il NCD e UDC a non oltre il 2 percento e FORZA ITALIA all' 8 percento come pure tutte le altre forze di Destra veda Fratelli d'Italia che ha preso un misero 2,67 percento e quindi in fortissimo calo rispetto alle amministrative del 2009, quindi Maini prima di esprimersi analizzi meglio i dati elettorali.

25/6/2014 - 14:09

AUTORE:
Riccardo Maini

Mi sembra, ma come al solito posso sbagliare, di sentire nei tuoi interventi molta tristezza e amarezza per il deludente risultato elettorale che sia te, sia la tua lista e sia il tuo schieramento ha conseguito.
Ora che tutto è finito, che i dati sono confermati e i consiglieri ed assessori individuati, mi permetto di fare un piccolo commento, visto che hai aperto un confronto.
La prima cosa che mi viene in mente di dirti è :” chi è causa del suo mal, pianga se stesso”.
Come sai e l'ho scritto anche sui muri la scelta del candidato a sindaco del centro destra di un ex PD, espulso dal partito, in cerca di rivincite personali, non è stata, personalmente, condivisa e non poteva certo dirsi apprezzabile.
I risultati parlano chiaro: nel 2009 la Lista Cittadini&Territorio prese 797 voti e tu prendesti 42 preferenze, secondo classificato; nel 2014 voti 667 con 56 preferenze terzo classificato, qual'è il giudizio finale?.
Fallimento.
Leggere, che erano stati fatti accordi pre-elettorali con i 5Stelle per ottenere una poltroncina da assessore, qualora le cose fossero andate in una certa direzione è stata una notizia che definire sconcertante è dir poco.
Le scelte sulle persone e i progetti messi in campo sono state sonoramente bocciate e ciò significa oggettivamente che il tutto non solo non era credibile ma non era gradito dai cittadini che non volevano un'altra volta il centrosinistra al governo locale.
Tiziano il danno di immagine che avete causato è immenso e tutto il centro destra ha subito questa scottante penalizzazione.
Hai comunque il tuo rappresentante in consiglio, certamente, se adeguatamente guidato, porterà tutti i tuoi progetti avanti.
Forse una piccola frase di scuse ai cittadini di San Giuliano per la figura fatta era dovuto, non credi?
Un cordiale saluto.

25/6/2014 - 11:13

AUTORE:
Pierantonio

Non ci conosciamo direttamente, ma so cosa Lei ha fatto in questi anni, dal recupero delle olivete abbandonate alla promozione dell'olio dei Monti Pisani in tutto il mondo. Conosco anche la storia dei suoi figli, che mentre tutti chiudevano, loro hanno aperto una nuova attività ed un mercato on-line, aggiudicandosi l'anno scorso un premio per giovani imprenditori di successo (ero presente alla cerimonia, io lavoro alla Camera di Commercio).
A dire il vero mi ha stupito il suo insuccesso elettorale, ma probabilmente si è messo con le persone sbagliate. L'abito del vinto comunque non le si addice, continui a spingere con le sue proposte di rilancio dell'economia sangiulianese, vedrà che qualcuno le recepirà.

24/6/2014 - 22:35

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Ass.ne Cittadini e Territorio

Grazie per le sue espressioni di consenso, ma la cosa che Lei propone presupporrebbe dare importanza ad un vinto, cosa che in politica succede raramente. Come ho detto in altre occasioni, le mie idee sono scritte in fogli che stanno in un cassetto aperto, a disposizione di tutti, basta chiedere, è tutto gratis!

24/6/2014 - 16:56

AUTORE:
Pierantonio

Sig. Nizzoli, ho seguito le sue proposte ed idee durante la campagna elettorale, mi sembravano tutte di buon senso, ma soprattutto cariche di entusiasmo. Domanda: lo farebbe l'assessore al turismo senza alcun compenso?
Sig. Sindaco, durante la campagna elettorale l'ho sentita sposare alcune idee del Nizzoli, perchè non gli chiede di collaborare con la squadra di governo come presidente di associazione a titolo gratuito, finalizzata alla promozione turistitica del territorio?
Sono convinto che la cosa potrebbe far piacere ad entrambi, ma la politica ha le sue sciocche regole e questo non avverrà mai.

24/6/2014 - 10:10

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Cittadini e Territorio

Giovanni, non stai parlando con un teorico piovuto da freschi studi, bensì con un logista che a tempo perso fa l'imprenditore (alcuni dicono con successo). Non ho mai dato al capo ufficio amministrazione deleghe che riguardavano la motorizzazione nè tantomeno le operazioni, anche se avevo a che fare con un elemento validissimo; avrebbe potuto "reggere" qualche tempo, ma poi era inevitabile che le cose non venivano fatte nel modo dovuto.
Devi anche tener presente che chi non sa nulla di un argomento deve prima avere il tempo di studiarlo, poi verificare le problematiche di persona, poi redigere un progetto, poi farlo approvare, poi individuare le risorse, poi seguirne l'attuazione, far fronte agli imprevisti, etc.
Se sei convinto del contrario ti dico bravo, sei un ottimista entusiasta, ma poco frequentatore della realtà!
Vuoi un esempio? Se si volesse realizzare un progetto finalizzato alla realizzazione di un frantoio a San Giuliano, con relativo punto vendita di prodotti tipici ed osteria Toscana, immerso in un piccolo parco pubblico circondato da un grande oliveto sperimentale, si potrebbe accedere a fondi comunitari, regionali e privati con un bel progetto di facile approvazione. Se si vuole ampliare l'utilizzo dell'acqua termale, estendendola, tanto per fare un esempio, all'unico Hotel di San Giuliano, c'è dietro una mole di progettazione non indifferente. Se si vuole aprire l'accesso al nostro mare nel Parco con un progetto ecosostenibile, con percorsi a piedi, in bici ed in canoa, chi deve pensare al turismo avrebbe da assumersi un bell'impegno; lo potrà fare, secondo te, uno che deve anche pensare alle politiche sociali e dell'integrazione, della casa e del diritto alla salute, delle politiche delle famiglie e dei tempi, degli orari e degli spazi, dello sviluppo economico, oltre che fare il vicesindaco?
Totò direbbe: ma mi faccia il favore!!!!

24/6/2014 - 9:12

AUTORE:
Alessio Niccolai

Il problema continua ad essere la posizione dirigenziale di alcuni assessori rispetto alla loro provenienza e attività svolta.
Ripeto: la valutazione non è sulle persone che potrebbero anche essere le migliori di questo mondo; anzi, considerando che questa Giunta ha raggranellato qualcosa come 4.000 voti in meno rispetto alla precedente, c'è senz'altro da riconoscere a Di Maio l'intelligenza di aver composto una squadra più tecnica che decisamente politica.
Il punto è che certune attività pregresse possono dirsi strutturalmente inconciliabili con le funzioni pubbliche: le dimissioni presso datori/committenti precedenti non sono di per sé una garanzia di imparzialità ed equidistanza, ma senz'altro un ottimo presupposto!

24/6/2014 - 0:44

AUTORE:
Giovanni Consani

Nizzoli aspetta prima di criticare. Io sono convinto del contrario. Una giunta rinnovata. Meno assessori della precedente. Ve ne erano sette.

23/6/2014 - 23:45

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Cittadini e Territorio

Questa è la regola della democrazia e va rispettata; che rappresenti una minoranza degli elettori non delegittima il voto, anzi, deve essere uno stimolo a recuperare credibilità.
Circa le competenze necessarie a svolgere i compiti affidati loro ho qualche perplessità, specialmente nel settore del rilancio del turismo, che in campagna elettorale era stato promosso a soluzione del rilancio occupazionale e dell'economia sangiulianese.
Non me ne voglia il volenteroso Marchetti, ma lui sa meglio di me che le sue numerose deleghe non gli permetteranno di dedicarsi appieno a questo settore, che a mio avviso meritava un assessorato specifico. Dal momento che non sono riuscito ad entrare come consigliere per portare avanti le mie proposte di rilancio turistico, imprenditoriale ed occupazionale, continuerò solo la mia attività di denuncia dell'illegalità e delle offese al nostro territorio, fermo restando che resterò sempre disponibile per eventuali contributi di pensiero, ove richiesti. Tanti auguri!

23/6/2014 - 20:13

AUTORE:
Alessio Niccolai

Sai, in fin dei conti sono vecchianese e le mie sono preoccupazioni molto relative: l'opposizione - a dispetto di tutti i tentativi nazionali (e locali) di espulsione del consenso (o dissenso che dir si voglia) dai processi partecipativi - mi sembra nutrita e qualificata, benché sostanzialmente impotente di fronte al principio oscurantista e neo-liberal di «governabilità».
A differenza della precedente Amministrazione, Di Maio troverà parecchia terra bruciata e molto combustibile sotto i piedi, invece di agili praterie da attraversare: da questo punto di vista i cittadini sangiulianesi potranno contare su un quinquennio totalmente diverso dal precedente, benché sia ragionevole pensare che la nuova pattuglia - per quanto si sforzi in buona fede di dissimulare discontinuità col passato - non possa che rappresentarne l'unica possibile continuità.
La questione è invece un'altra: i conflitti di interesse (tanto invocati negli ultimi 25 anni e mai seriamente perseguiti) non sono tali soltanto se a gestire la Res Publica è il proprietario di Mediaset!
Quando si pescano competenze dal settore privato (o pseudo-pubblico) per governare l'interesse collettivo, dare le dimissioni dal comparto di provenienza e smettere di essere al soldo di un possibile cointeressato è il minimo che si possa fare.

23/6/2014 - 15:25

AUTORE:
cittadino

Siccome le elezioni le ha vinte Di Maio, partendo con le primarie fino al ballottaggio, il primo punto del suo programma l'ha rispettato e cioe' il rinnovamento totale della giunta.
Per quanto riguarda la giunta da lui legittimamente scelta aspettiamo a dare giudizi su persone che neanche conosci........calma e sangue freddo!!
Fai un bel respiro e rilassati..88

23/6/2014 - 9:35

AUTORE:
Gelese doc

Bravo Sindaco, qualcuno veniva al barrino convinto di fare l'assessore bene che sia rimasto alle panche

23/6/2014 - 9:26

AUTORE:
Alessio Niccolai

Le note positive di questa giunta di "tecnici" sono rappresentate da Carlo Guelfi, vecchio compagno di Liceo che ricordo senz'altro come persona onesta e quadrata: la sua comprovata esperienza sarà però sufficiente ad avere ragione di un dissesto finanziario che lascerebbe interdetto persino un Commissario Prefettizio? E inoltre, nella qualità di "commercialista e responsabile amministrativo, fiscale e finanziario in una società italiana che fa parte di un importante gruppo multinazionale", non espone - in quanto fundaraiser del Comune - San Giuliano Terme e l'interesse collettivo alle ingerenze private? Tutto sembrerebbe deporre a favore dell'arbitrario: occorrendo cioè che Carlo proceda secondo una forma mentis "collettivista" tutto OK, ma altrimenti il rischio per i bagnaioli è quello di vedersi trasformare una Giunta in una specie di Consiglio di Amministrazione.
Di Marchetti c'è ben poco da dire: avrebbe potuto fare il Sindaco di uno schieramento di Sinistra e si ritrova a raccogliere le deleghe al welfare senza portafoglio, senza autonomia e senza alcuna prospettiva di incidere seriamente in un governo territoriale di Centro... che Dio gliela mandi buona!
Per il resto non conosco ne' la Stradella ne' la Paparoni: mi auguro per gli alunni sangiulianesi che la prima - esperta di sistemi politici e gestionali comparati - ispiri il suo operato in materia di istruzione alla Finlandia o al Canada e non ai paesi anglo-sassoni (riparando in qualche modo a scelleratezze pregresse come la svendita di plessi scolastici) e alla seconda che abbia più memoria di quanto studiato tra i banchi della Facoltà di Architettura a Firenze che tra quelli del Colorado, altrimenti addio equilibrio ambientale e paesaggistico!
Ma una cosa - per onor di cronaca - avrebbe potuto essere ponderata: conferire le deleghe di entrambi a Sergio Costanzo, senza altro aggiungere.
Per quanto riguarda Becuzzi la questione mi genera non pochi pruriti e mi fa chiedere seriamente come mai negli ultimi 30 anni nessuno abbia mai voluto scrivere una legge sul conflitto di interesse: si tratta di un dirigente e non di un semplice dipendente di PISAMO o, più in generale, un'articolazione di un sistema di potere. Sarebbe come minimo opportuno che presentasse le sue dimissioni dall'azienda, a prescindere dalla sua rettitudine personale (che non è oggetto di questo post).

22/6/2014 - 23:32

AUTORE:
Luca Cinquini

Finalmente un sindaco coraggioso. Bene l'inizio mi auguro solo che il Pd capisca l'opportunità di cambiare

22/6/2014 - 11:16

AUTORE:
Speranza

Se il vostro entusiasmo e la vostra energia sono pari all'impegno che vi siete presi , cari Assessori, avrete tanto da fare e soprattutto da migliorare, non c'è che l'imbarazzo della scelta da dove iniziare, perciò augurissimi e a risentirci presto!