none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....
Apprezzo l’impegno, ma il risultato è scarso, .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Giovanni Frullano eletto segretario all’unanimità
none_a
Sinistra Civica Ecologista–Sinistra Italiana–Europa Verde Verdi
none_a
L'opinione di LILLY CAMOLESE
none_a
dal web (a cura di BB, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
SAN ROSSORE
Intervento di Enrico Rossi Presidente della Regione Toscana a Pisa

7/8/2014 - 20:58

SAN ROSSORE - "E' una cosa magnifica. Il nostro paese ha bisogno di questa energia e di coraggio, di speranza per ritrovare una vera dimensione collettiva, la dimensione di stare insieme." Così si è espresso il presidente Enrico Rossi, entrando nell'arena di San Rossore per intervenire alla manifestazione inaugurale della route nazionale dell'Agesci.

"Questo bellissimo parco - ha proseguito - era una
tenuta di caccia reale, chiusa al pubblico. Nel 1999 il
presidente Oscar Luigi Scalfaro la dono' alla Regione
Toscana restituendola e rendendola disponibile a tutti.
Penso che quando abbiamo detto si' a questa manifestazione
abbiamo interpretato bene l'idea di quel grande presidente.
Qualcuno voleva questa riserva chiusa noi la vogliamo
aperta, aperta ai giovani. Sono sicuro che voi saprete
rispettarla e viverci pienamente la vostra esperienza".
"Abbiamo anche un'altra strada in Toscana che
potrete percorrere - ha concluso il presidente - la
Francigena, per conoscere voi stessi e apprezzare quello che
questa regione può offrire.

Grazie a tutti e buona
route".


 

Fonte: Toscana NotizieAgenzia di informazione della Giunta Regionale
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

10/8/2014 - 8:02

AUTORE:
b b

Fecero in Toscana un autostrada che dalla capitale Firenze poi la chiamarono Firenze Mare, non Firenze Pontasserchio, Nodica o Pappiana.

E' gia stato detto da Piero Chicca e lo ripeto perchè sarebbe risolutivo per tante cose.
Noi vecchianesi si ha 4 chilometri di costa mediterranea e si è dato in concessione a privati sotto l'egida del Comune 400 (quattrocento) metri per spiaggia attrezzata, orbene, basterebbe che tutta la Versilia, non dico facesse come noi vecchianesi, ma che adibisse a spiagge libere metà della sua lunga costa e la corsa a Marina di Vecchiano per gente meno abbiente sarebbe finita.

Poi quando noi vecchianesi ci si oppose al Porto Cristina Onassis che prevedeva altri 83.000 migliarinesi lungo le rive del mare nostro e del Massaciuccoli fu un contrasto forte alle famiglie Salviati/Centurione che una volta andati altrove noi 64 famiglie contadine, loro rimasero senza risorse anche perchè poi venne il gas dall'Algeria e dalla Russia e ci si riscaldava con quello e non più con il loro legname.

Altri che videro l'affare erano anche amministratori del Comune vecchianese e...con la scusa dell'aerosol malefico di quel tempo che distruggeva la costa ed anche l'entroterra dissero: bene i palazzoni sul Balipedio cosi parano 'rvento.

Ora per assurdo si pretende che chi abita a Prato martoriato dalla concorrenza cinese, la domenica se ne stia con la fidanzata all'otttavo piano di quei palazzoni o che vada per una volta sola nella Vesilia tutta a pagamento.
No! noi vogliamo fare la nostra giusta parte con il n° chiuso alle auto e le quattro rotonde costruite per ritornar via (visto che non si più impedire che uno vada al mare a riprendere i figli accompagnati la mattina dato che il pulman di linea la domenica non c'è)
...e poi cui sarebbe anche altro ma...se voglio che altri che vengon da lontano arrivino prima di me e famiglia sulla MdV ...vò via e vi saluto.
Buona domenica ovunque siate e...ci sarebbe anche il Parco delle Apuane, ma levato che sulla Pania non incontriamo mai nessuno a girottolare in quello splendore (quando non ci sono funghi)

Piesse, oggi gli scautte se ne vanno e...tanti saluti.
bona

9/8/2014 - 20:44

AUTORE:
Enrico

Te, caro Bertelli hai ragione da vendere ma come fai a farla entrare nella testa di quelli chi pensano solo quello che il partito gli dice di pensare?
Comunque il nostro parco è solo un'illusione di parco naturale perchè di naturale c'è rimasto poco, diciamo che è un parco cittadino come il Prater o Central park o il Bois de Buologne ecc. che però non è tenuto come quelli. Hai detto bene, una volta aperte le porte può entrare di tutto e allora lasciamo che netri di tutto tanto grande danno alla natura artificiale non se ne faranno e se verrà schiacciato qualche ragno pazienza, non sarà la fine del mondo, ce ne faremo una ragione.
Gli scuots che ricorda Gabriele me li ricordo anche io, li vedevo quando si radunavano in piazza Santa Caterina e li invidiavo per la loro divisa per il bel cappellino come quello dei rangers canadesi con attaccati i bei distintivi dell'Azione Cattolica, con le bandierine e i gagliardetti, che si chiamavano lupetti, scoiattoli, marmotte e che appunto avevano sempre a portata di mano il Manuale delle giovani marmotte e tanti bei librini di Selezione. Di quelli che conoscevo non ne è fallito uno, hanno tutti lavorato chi all'arcivescovato, chi alla soprintendenza, chi al genio civile, chi alla camera di commercio, chi all'associazione industriale pisana ecc. Io non ero negli scuots e ha lavorato tutta la vita alla Piaggio ma mi considero un fortunato.
Tanti saluti alla vds.

9/8/2014 - 14:56

AUTORE:
Ultimo.

........... dai luoghi mondani ....... è un luogo per chi ama la natura ....... per chi la natura vuole viverla ...... non sfruttarla a proprio uso e consumo per manifestazioni di ogni tipo. Un evento come quello di San Rossore è apprezzabile perchè i ragazzi che lo affollano sono rispettosi della natura .......... al contrario di quello che succede dall'altra parte del Serchio dove l'affollamento, in Estate, è disastroso e non compatibile con un territorio destinato a " Parco Naturale " ........ dove gli abitanti naturali ed unici veri padroni sono spregevolmente disturbati dall'essere umano. ...... Ultimo.

9/8/2014 - 0:21

AUTORE:
amante del parco

Perche' dopo questa iniziativa non lasciate tutte le super strutture montate e lasciamo godere del parco anche hai disoccupati italiani?
Piante, prati, animali,mare e bel tempo...facciamo un regalo anche ai nostri POVERI concittadini..

8/8/2014 - 23:16

AUTORE:
leonardo bertelli anch' io cittadino del parco

Certo che il mio intevento e' provocatorio, troppo facile per un politico avere le domande facili, sarei bravo anch'io.Il parco e' nato per preservare il territorio in cui viviamo e invece ultimamente e' sottoposto ad attacchi da piu' parti. E il brutto che avviene da fuoco amico, da chi sarebbe chiamato a tutelarlo. Ma in nome di un nuovismo in voga oggi tutto si puo' fare......ti immagini se fosse successo qualche anno fa...
Oh Bruno ma che il concerto del 1 maggio si deve sempre fare a Roma l'hai deciso te....ma se la Camusso e gli altri cambiassero idea, bisogna dirgli di avvisarti ?
Sapete qual'e' la mia paura piu' grande...? Che aperta la porta, dopo entri di tutto e allora addio parco....

8/8/2014 - 21:17

AUTORE:
Ultimo.

............. chiaramente provocatorio. L'Uomo è in primo beneficiario della natura sia essa vita vegetale, animale o minerale. Dio l'ha creata per l'Uomo, al quale ha dato il dono dell'intelligenza. ....... Il " Creato " è il dono più grande che l'Uomo potesse ricevere ........ adesso ha il dovere di non sperperare ma di difendere questo dono, e di consegnarlo alle future generazioni perchè possa essere goduto in eterno. Il nostro compito è quello di educare al rispetto del " Creato " e il libero arbitrio concessoci deve essere usato con intelligenza e non per ripicche e partigianeria che spesso sono sono contro il buonsenso. Il " buonsenso ", purtroppo, non ci è stato donato ed è nostro dovere crearcelo, farlo crescere, trasmetterlo. ......... Ultimo

8/8/2014 - 20:40

AUTORE:
Bruno Baglini, cittadino del Parco

...del Primo Maggio si fa in Piazza San Giovanni in Laterano nella capitale d'Italia, Roma.
Punto.
...mettere in bocca le soluzioni precotte ai nostri massimi dirigenti politici e tecnici è peurile.

8/8/2014 - 16:18

AUTORE:
leonardo bertelli Migliarino

riproviamo a rimandare il commento, magari è il mio pc che non funziona.....
"Caro presidente Rossi ripeterebbe le stesse parole se,diciamo in futuro, CGIL-CISL-UIl dovessero chiedere di organizzare il concertone del 1 maggio nella tenuta di San
Rossore ?
Anche quella sarebbe grande energia giovanile....o mi sbaglio?

vediamo se stavolta il commento arriva alla redazione, ma parlando di parco c'è il pericolo delle tagliole.....