none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Sono stati fatti tanti studi e molti convegni sulle .....
Io seguo da anni il prof Nardi, capo dell'autorità .....
Il sig. Bruno ha ragione e il si. Gentilini no. L'argomento .....
Ma cosa c'entra il mutuo? il mutuo lo paga ad un istituto .....
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Bagno degli Americani
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
SAN GIULIANO TERME
L’altra San Giuliano: "Passaggio pedonale in centro, troppi rischi"

23/11/2014 - 10:17

Le strisce attraversano la Statale Abetone nel centro di San Giuliano e diversi pedoni sono stati investiti.

Il tratto di via Statale dell’Abetone che percorre il centro di San Giuliano costeggiando il fosso del Mulino costituisce da tempo fonte di pericolo per i cittadini che si spostano a piedi dal centro storico alla parte nuova del paese.
 
I tre attraversamenti pedonali, posti all’altezza del ponticello pedonale di Boboli e del Parterre e del ponte centrale, a seguito dell’aumento del flusso di traffico e soprattutto della velocità elevata degli automezzi, sono diventati luoghi non sicuri ove, sempre più, frequentemente, si registrano casi di pedoni, sfiorati, urtati o addirittura investiti in pieno come accaduto venerdì scorso quando una persona di 43 anni è stata colpita da un’auto in piena velocità che ha scaraventato il mal capitato sino davanti all’edicola, causandogli gravi lesioni. Al comportamento sconsiderato si è aggiunto quello codardo e irresponsabile della fuga da parte del conducente del mezzo.
 
I fattori di rischio tuttavia non riguardano solamente il mancato rispetto delle regole stradali che nel tratto in questione fissano a 50 km/h il limite di velocità, ma è anche riconducibile alla segnalazione non appropriata degli attraversamenti privi di segnaletica orizzontale e verticale, anche luminosa, adeguata. Inoltre per l’attraversamento centrale sussiste anche un problema di non ottimale localizzazione in quanto non si trova localizzato al vertice del dosso, bensì sul suo fianco posto verso la stazione Fs, per cui i mezzi che provengono dal semaforo della statale non riescono a visualizzare le strisce pedonali e chi eventualmente le sta percorrendo, se non in prossimità del ponte stesso, costringendoli a brusche e repentine frenate Non è certamente un caso che gli eventi di pedoni coinvolti in incidenti su questo attraversamento sono maggiormente riconducibili a tale dinamica.
 
Facendoci portavoce dei timori e del malcontento dei numerosi cittadini sangiulianesi che quotidianamente attraversano il tratto paesano dell’ex statale ora declassata a provinciale, chiediamo al Sindaco che intervenga urgentemente presso l’Amministrazione provinciale per la messa in sicurezza dei passaggi pedonali in questione, sia tramite la rilocalizzazione del passaggio in corrispondenza del ponte centrale, sia con la introduzione di una segnaletica orizzontale e verticale luminosa che risulti ben visibile per il traffico veicolare. Chiediamo inoltre che venga valutata la possibilità del posizionamento di pulsanti a chiamata coadiuvati da semafori intelligenti che diventano rossi se le auto in transito superano il limite di velocità, in quanto i conducenti dei mezzi che percorrono via statale dell’Abetone, non avendo la percezione dell’attraversamento di un tratto urbano, mantengono quasi sempre una velocità elevata, ben al di sopra del limite dei 50km/h.


La velocità sostenuta rappresenta, infatti, primaria fonte di rischio per i pedoni, soprattutto per bambini ed anziani.

Fonte: Andrea Vento, Consigliere de “L'altra San Giuliano”
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: