none_o

Parimenti all’amico Maini anche io faccio deroga al principio di non uscire più sulla Voce se non quando l’argomento è eccezionalmente importante. E questo video lo è! Il professor Galimberti spiega tutto, e con grande chiarezza. Un’ occasione per capire il particolare momento storico in cui viviamo. Da ascoltare per riflettere.
 

Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
. . . . . . . . . . . . . Draghi c'è! . . . . . .....
Una partita al cardiopalma quella degli under 21 con .....
Le ragazze della squadra azzurra, ai mondiali in Francia, .....
Nel disegno dell'architetto Donati commissionato dalla .....
Un colpo al cerchio ed uno alla botte? mavvedrai!
none_a
Di Barbara Palombelli (a gentile richiesta)
none_a
Di Luca Barbuti
none_a
Di Franco Marchetti
none_a
Nodica, 4-7 e 11-14 luglio
none_a
Le mosse dei militari per danneggiare Renzi
none_a
MATTEO RENZI

ENRICO LETTA

PD
none_a
di Stefano Ceccanti; costituzionalista e dep.Pi
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Consulta del Volontariato San Giuliano Terme
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Polisportiva Sangiulianese
none_a
Il c.t. Bertolini: "Difesa top"
none_a
Val di Serchio
none_a
«Come fa a essere italiana?»
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Vecchiano
Il nuovo Prefetto di Pisa in visita a Vecchiano: un incontro importante e significativo

27/1/2015 - 20:01

Il nuovo Prefetto di Pisa in visita a Vecchiano: un incontro importante e significativo
 
Vecchiano

– La mattina di lunedì 26 gennaio il Prefetto di Pisa Dott. Attilio Visconti, insediatosi da poche settimane a Palazzo Medici, si è recato in visita ufficiale al Comune di Vecchiano ed ha incontrato il Sindaco Giancarlo Lunardi, la Giunta Comunale, il Segretario e i Dirigenti comunali, il Comandante della Polizia Municipale e il Vice-Comandante della stazione dei Carabinieri di Migliarino.
“E' stato un incontro istituzionale importante per Vecchiano – commenta il primo cittadino –  nel corso del quale ci siamo confrontati con il nuovo Prefetto sulle diverse problematiche che riguardano il nostro Comune, ma anche sui punti di forza”.
Lunardi ha in primo luogo illustrato brevemente le caratteristiche del territorio vecchianese, che racchiude una straordinaria valenza ambientale, paesaggistica e naturalistica, essendo per tre quarti inserito all'interno del Parco regionale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli.
“Ho voluto raccontare al Prefetto Visconti – prosegue il Sindaco – la storia di Vecchiano ed in particolare le vicende che hanno interessato Marina di Vecchiano, per la cui riqualificazione e la cui trasformazione in risorsa economica ed occupazionale l'Amministrazione Comunale sta in questi anni investendo risorse ed energie, attuando un'attenta politica di turismo sostenibile.

Ho ritenuto inoltre doveroso soffermarmi su tre problematiche molto sentite, per la risoluzione delle quali è necessario il supporto costante della Prefettura. La prima riguarda il fiume Serchio e la sicurezza idraulica, in relazione alla situazione di rischio cui siamo costantemente sottoposti dopo l'alluvione del 2009, nonostante gli interventi di consolidamento degli argini.

La seconda questione attiene invece alla viabilità e, in particolare, il progetto di costruzione di due rotatorie a Migliarino, precisamente all'incrocio tra l'Aurelia e l'ingresso autostradale. Chiediamo dunque al Prefetto di intervenire presso l'ANAS affinché sia dia avvio ai lavori quanto prima. E’ stata evidenziata anche la necessità della realizzazione di una tangenziale Nord-Est che colleghi al presidio ospedaliero di Cisanello. L'ultimo argomento che ho affrontato, e che sta molto a cuore a tutta la cittadinanza, è la sicurezza pubblica.

Quotidianamente, infatti, dobbiamo affrontare due fenomeni,  che riguardano in modo particolare alcune zone della nostra realtà locale: la prostituzione maschile e femminile (presente soprattutto nella zona industriale di Migliarino e lungo l'Aurelia), e la presenza nella pineta di Migliarino di extracomunitari tunisini dediti allo spaccio della droga.

Abbiamo avuto modo, già in passato, di collaborare su queste due problematiche con la Prefettura di Pisa, il cui supporto è stato fondamentale nelle operazioni di demolizione delle case cantoniere e di altri locali, diventati luoghi di ritrovo e smercio di sostanze  stupefacenti. Dovremo proseguire su questa strada attraverso la demolizione di altre due costruzioni che si trovano di fronte al casello autostradale e in fondo al Viale dei Pini ed intensificare i controlli per scoraggiare sia la clientela della prostituzione sia i consumatori di stupefacenti”.
Il Prefetto Visconti, rispondendo al saluto del Sindaco, ha assicurato di avere già ben presente la realtà vecchianese e la sua visita a Vecchiano rappresenta un segnale di vicinanza concreta agli Amministratori locali che, anche in tempi di ristrettezze e di rigore come quelli attuali, sono chiamati a definire, a breve termine,  obiettivi realistici e adeguati alle rapide trasformazioni della nostra società.

 
“Il  nostro  è  un momento  di  grande  complessità  economico-sociale –  ha  affermato  – nel quale i cittadini ci chiedono trasparenza e verità in ordine alle sfide che siamo tenuti ad affrontare. E' mio dovere offrire soluzioni concrete in grado di far riconquistare la fiducia nelle istituzioni e soprattutto nella politica. Ritengo, infatti, che sia meglio evitare di fare promesse che poi non possiamo mantenere e sognare e far sognare perdendo di vista la realtà.

Dobbiamo piuttosto imporci traguardi raggiungibili perché è inutile, e ci fa perdere di credibilità, sollevare troppo in alto un'asta che poi non riusciamo a saltare: meglio collocarla più in basso e poi, eventualmente, alzarla in un secondo momento. Soltanto agendo in questo modo, con umiltà e chiarezza, potremo assicurarci un rigore etico accanto ad una prospettiva positiva del cambiamento e al recupero del consenso della cittadinanza.

Mi impegnerò quindi ad accompagnarvi in questo cambiamento con l’esercizio delle mie responsabilità e dell'esperienza maturata in questi anni, nella  logica  dell’affermazione  della  legalità e del rispetto  dei  principi di solidarietà e del bene comune. Mi rendo inoltre pienamente disponibile a mettere a disposizione le mie competenze e gli strumenti che mi appartengono per aiutarvi nella risoluzione dei problemi che il Sindaco mi ha dettagliatamente illustrato.

Ci tengo, a tal proposito, ad esprimervi tutto il mio personale apprezzamento per quanto fatto fino ad ora. Vecchiano é un Comune molto attivo, che ha dimostrato di saper gestire in modo efficiente, e in un'ottica strategica di rete, questioni che vanno ben oltre il proprio territorio, come quelle della sicurezza idraulica e pubblica, cercando e trovando concreta collaborazione anche presso altre amministrazioni ed istituzioni pubbliche”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: