none_o

Poche righe, molto concrete, che non lasciano spazio ad altre interpretazioni o strumentalizzazioni.
Liliana Segre, la senatrice a vita sopravvissuta all'olocausto e oggetto, nelle ultime settimane, di numerosi attacchi sul web, ha declinato in maniera netta la proposta, partita dal mondo del giornalismo e poi ripresa anche da diversi esponenti politici, di essere candidata al ruolo di Presidente della Repubblica. 

Circolo ARCI Migliarino
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
San Ranieri miraoloso.

Levato quer viziaccio .....
. . non al Carroccio
6000 sardine 200 scorfani 100 gallinelle e il caciucco .....
"Questo è il segnale che se tutti ci muoviamo, forse .....
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
I racconti di Michele
none_a
Consorzio Vino Chianti
none_a
Le squadre di Val Di Serchio
di Marlo Puccetti
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
CALCI
Sabato 11 Aprile 2015 Inaugurazione della Piazza “Gino Bartali e Fausto Coppi”

11/4/2015 - 6:50



All’indomani della guerra il ciclismo era lo sport più popolare; i corridori percorrevano le strade dei paesi devastati e la gente correva ad applaudirli.Bartali e Coppi furono due grandissimi campioni, protagonisti di imprese memorabili. Con il loro antagonismo appassionarono il Paese e contribuirono ad alleviare il peso dei lutti e della sofferenza. Diversi per caratteristiche sportive, personalità, vicende personali, rappresentarono le due facce dell’Italia, due facce diverse ed antagoniste che comunque riuscirono a darci la Costituzione Repubblicana ed a costruire la democrazia. Con le loro imprese all’estero contribuirono a restituire al nostro Paese dignità internazionale dopo il discredito in cui lo aveva precipitato il fascismo con la dittatura, le leggi razziali, la guerra di aggressione. In occasione del 70° anniversario della Liberazione, il Comune di Calci dedica alla loro memoria un luogo del nostro territorio SABATO 11 APRILE 2015 Alle ore 11:00 nella Sala Consiliare “Rino Logli” sarà presentato il romanzo “GINO E FAUSTO. UNA STORIA ITALIANA”. Interverrà l’autore Franco Quercioli, proclamato scrittore toscano dell’anno per il 2014.

Alle ore 12:00 sarà inaugurata la piazza “Gino Bartali e Fausto Coppi”, adiacente a via XX  Settembre, nel tratto compreso tra via Pettinini e via della Salita.

I cittadini sono invitati a partecipare.

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: