none_o

 «Terremoti di intensità analoga a quella registrata nel Mugello, tra i 4 e 5 gradi della scala Richter, sono abbastanza frequenti nel nostro territorio e se ne contano una ventina nell’arco di un anno lungo tutta la Penisola. Sono definiti leggeri. Se, purtroppo, si verificano dei danni è perché gli edifici non sono stati costruiti in modo adeguato»...

P.A. (sezione di Migliarino).
none_a
La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
Delle persone come te mi piace l'entusiasmo, come .....
Mai dire mai.
Salvini, La Meloni, e Berlusconi .....
E chi lo vota sul Colle più alto di Roma ? Te ?
di Matteo Renzi: Sponsorizzato ⋅ Finanziato da .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
I giorni della paura, 13 dicembre
none_a
Cascina
none_a
Pisa, 13 dicembre
none_a
Pisa, 7 dicembre
none_a
Pappiana, 13 dicembre
none_a
Pisa, 4 dicembre
none_a
Giovedì 5 dicembre alle ore 21.00
none_a
di Stelya Biagiotti
none_a
SECONDA CATEGORIA.
none_a
Il CONI nazionale conferisce
none_a
Il punto di vista di Marlo Puccetti
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
Marina di Vecchiano
Marina di Vecchiano: dal 1° luglio al via la raccolta differenziata dei rifiuti

29/6/2015 - 12:18

Marina di Vecchiano:  dal 1° luglio al via la raccolta differenziata dei rifiuti
 
Vecchiano –  Dal  1° luglio parte una nuova modalità di raccolta dei rifiuti sul litorale: vengono eliminati i cassonetti lungo strada e si estende il PAP (raccolta differenziata dei rifiuti, ndr) anche al rifiuto indifferenziato.

Già dallo scorso anno il PAP era iniziato con le altre frazioni merceologiche presso le strutture e le spiagge attrezzate. “Questa operazione ci consente di raggiungere una molteplicità di obiettivi”, afferma il Sindaco Giancarlo Lunardi.

“In primo luogo, introducendo la raccolta differenziata anche a Marina di Vecchiano, andiamo a garantire sempre più la tutela di un ambiente naturale incontaminato come quello del nostro litorale. Inoltre, intendiamo interrompere l'uso scorretto che viene fatto dei cassonetti sulla via del Mare e, più in generale, del litorale, che Geofor ci segnala puntualmente ogni anno: dati alla mano, infatti, i quantitativi di indifferenziato prodotto sulla nostra marina risultano elevati anche nei periodi autunnali ed invernali”. “Il nostro scopo”, prosegue il Sindaco, “è quello di ridurre in maniera incisiva il quantitativo di rifiuti indifferenziati, e come tali destinati alla discarica: ciò apporterà dei sicuri benefici a tutela dell'ambiente di Marina di Vecchiano ed un conseguente contenimento dei costi di smaltimento dei rifiuti stessi.

Mi preme ringraziare le strutture del litorale ed il Centro Commerciale Naturale, che cura la manutezione dell'orto delle Dune, per la disponibilità dimostrata e la collaborazione alla gestione efficiente del sistema ambientale di Marina”. “Per l'avvio del nuovo sistema le strutture della zona sono state dotate degli appositi kit ed adeguatamente informate”, afferma l'Assessore all'Ambiente Massimiliano Angori. “In contemporanea l'Ufficio Tecnico ha previsto la collocazione di bidoni per la raccolta di indifferenziato sulla spiaggia e lungo la via del Balipedio, all'ingresso di ogni accesso al mare. I bidoni saranno svuotati tutti i giorni. E' previsto, inoltre, un servizio di spazzamento nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì esteso anche al parcheggio di Case di Marina.

 In questo primo periodo di adattamento ci aspettiamo possibili disagi ed usi non corretti del nuovo sistemma”, prosegue Angori. “Per questo motivo chiediamo alla cittadinanza la massima collaborazione. La Polizia Municipale si occuperà di vigilare la zona affinchè il servizio funzioni a dovere.

 

 Per informazioni e segnalazioni è possibile contattare l'Ufficio Ambiente al numero 050/859641 e alla mail

 manutenzioni@comune.vecchiano.pisa.it.

  E', inoltre, possibile rivolgersi anche alla Polizia Municipale per informazioni ed eventuali segnalazioni”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




15/7/2015 - 16:51

AUTORE:
Tommaso

Per il quarto anno consecutivo Legambiente premia il Comune di Vecchiano come "Comune Riciclone". Non cosa da poco in un periodo di austerità globalizzata... Sicuramente un incentivo in più a continuare anche sul litorale questo circolo virtuoso di civiltà e di rispetto per la natura.

12/7/2015 - 17:58

AUTORE:
Libero bagnante

... è inutile fare la differenziata, tanto poi organico, carta, vetro buttano tutto in discarica e le menti deboli hanno subito fatto sua questa "porcata".

Certo è successo che fidandosi di menti che pensano misero i cassonetti di colore diverso per agevolare la raccolta differenziata con assai meno spesa di ora che debbono raccoglierla davanti ogni abitazione, però..
Nel cassonetto marrone (organico) spesso aprendolo si trovavano/vedevano laterizi e ferro perché era più basso e da li nacquero le storie facilone da raccontare: tanto poi l'organico va a finire al bruciatore.
Si! per quattro stolti quel servizio fu vanificato per sempre.
Mai una vecchia bicicletta o dei mattoni hanno fatto buon concime organico.

Ora siamo in fase avanzata; il 98% di cittadini che si recano sulle spiagge libere poi porta a casa propria i vuoti di ogni sorta.
Nessuno porta più un cocomero intero o popone come "costumava" tanti anni orsono perché e notorio che quasi metà del peso è costituito da bucce e semi, ora vien messo a pezzetti in comodi contenitori ermetici in borse termiche con ghiaccio appresso, quindi la nascita di poponcini e cocomerini settembrini sulla rena di Bocca di Serchio sotterrati e nati dopo le piogge è un ricordo buffo.

E il restante 2% da chi è costituito?
L'1% è irriducibile, son quelli che pretendono il disseminamento dei cestini raccoglirifiuti e l'altro misero 1% e costituito da chi sostiene che: io no, ma se si tolgono i cestini/cestoni, poi la "gente" butta tutto per le fosse.
Eppure nella nostra borsa quando partiamo da casa che è piena zibilla di cosine buone, dopo è sempre e comunque più leggera, quindi...

12/7/2015 - 11:55

AUTORE:
Anna Paola

Putroppo questa è anche l'epoca del bar virtuale: tutti a lamentarsi del "sistema", tutti "campioni di spirito critico pronti ed ergersi a veri paladini della civiltà". Ma quando il Comune fornisce loro la bellissima occasione di salvaguardare l'ambiente ed elevare la propria ed altrui qualità della vita, questi "rivoluzionari da tastiera" non hanno la benché minima voglia di fare la differenziata, perché "tanto poi i rifiuti vengono messi tutti insieme lo stesso", perché preferiscono usare il loro tempo prezioso a criticare gli altri che fanno qualcosa..

10/7/2015 - 18:17

AUTORE:
uno di bocca

Volevo dire sarebbe bello sostenere la raccolta DIFFERENZIATA!!

10/7/2015 - 13:58

AUTORE:
Uno di bocca

Lei crede davvero che la gente che viene via di bocca faccia la differenziata?
Bensì lo sa anche lei che siamo italiani(e molte volte non solo!!!)e portare la roba a casa potrebbe tornare bene a noi che in 10 minuti ci siamo.
A dimostrare ciò è l'enorme accumulo di rifiuti che c'era domenica intorno al misero cassonetto messo lì nel parcheggio.
Quanta differenziata c'era in quelle buste???
Almeno i cassonetti raccoglievano in quantità e c'era un po più di decoro.
Evidentemente quella dell'indifferenziata a marina era una spesa onerosa per geofor.
Sarebbe bello sostenere tutti l'indiffarenziata ma purtroppo viviamo nello stato del "m'importa 'na cippa!!!!!"

7/7/2015 - 23:35

AUTORE:
Osservatore 1

...si cominciò come primo atto di civiltà a togliere quelle orribili sputacchiere sui tavolini dei bar ed anche li dicevano: ora sputano per terra! invece cosa normale è non sputare come normale è non fumare nei locali pubblici ed anche li si disse: il Ministro Sirchia farà fallire tutti i cinema, tutte le sale ritrovo e tutti i negozi, invece buon per noi è stata cosa importante e fatta bene e nessuno a chiesto un referendum per abolire la legge Sirchia

Ci si è accorti negli anni che l'erba sfalciata dei giardini non vien più bruciata insieme al vetro e le biciclette gettate nei cassonetti.
Quei pochi che lasciavano i loro rifiuti indifferenziati nelle piazzole d'emergenza sulla superstrada riempiendo quel povero cestello messo li improvvidamente, ora è stato giustamente tolto perchè era impossibile svuotarli ogni ora del giorno e della notte.
Fu messo anni fa un "servizio" fatto male e riuscito peggio ed era quello della raccolta dei medicinali scaduti e delle pile scariche ed era messo nelle piazze in maniera incontrollata e quindi; sacchetti di medicinali appiccicati alle maniglie del contenitore e poi per terra.
Poi furono messi dei cassoni il lunedì al campo sportivo di Nodica ed il mercoledì alla discesa della stazione FS di Migliarino, erano incontrollati e quindi fuori da ogni regola di legge.
La discarica controllata per inerti in Via dei Salcetti sottomonte a Nodica è altra cosa ed è un impianto di livello nazionale per efficienza e gradimento del servizio.

Lei sig. Titubante sostiene:
E' già tanto che quando vanno via dalla spiaggia i rifiuti se li portino dietro fino al primo cassonetto che gli capita a portata.

Ora, il primo cassonetto che gli capita a portata ad un cittadino delle nostre Frazioni Vecchianesi e Sangiulianesi sarà forse a Pisa città, quindi la sua "robina vuota" preferirà conferirla civilmente a giorni stabiliti al lato di casa sua senza rischiare una forte multa per rifiuti portati in trasferta e...se si volesse un gocciolino emancipare/distinguere userebbe un contenitore da opporre li al lato del contatore della luce e gas togliendo un metro di siepe o di muretto per questo servizio arrivato dopo di altri.
Ecco! vedere i contatori in mezzo ai marciapiedi si griderebbe all'abuso di suolo pubblico; invece quei sacchetti buttati li sul marciapiede sciagattati dai gatti, cani, vento ed acqua fanno una bella figura!?

7/7/2015 - 22:29

AUTORE:
Titubante

...perche' il 90% delle persone giovani ed anziane quando vanno al mare non fanno una busta per le bucce di banana, una busta per la plastica dei bimbi ( involucri di ghiaccioli e merendine varie), un altra busta per le lattine del tonno e delle bibite e magari ancora un altra busta con il cartone della pizza serale e del pacchetto delle cicche finito.
Fanno un bel bustone e ci buttano dentro il tutto.
Sbagliatissimo ma e' sempre stato cosi ed e' difficile cambiare questa abitudine.
E' gia tanto che quando vanno via dalla spiaggia i rifiuti se li portino dietro fino al primo cassonetto che gli capita a portata.
Per tutti questi motivi apprezzo molto l'iniziativa ma trovo difficile metterla in atto in maniegra egregia.
Speriamo che la gente usi il cervello!!!

6/7/2015 - 20:47

AUTORE:
Frequentatore di mari e monti

Perchè in montagna si trovano cartelli monitori del tipo:
Siete pregati di riportare a valle i vostri rifiuti.
E tutti tacitamente ubbidiscono.

Nelle passerelle che conducono al mare e..viceversa invece:
Siete pregati di gettare i vostri rifiuti negli appositi cestini.
E se tutti ubbidiscono ecco che i poveri bagnini hanno un bel da fare.

Ecco! ma...portare il tutto a casina nostra e differenziarlo per pagare tutti assai meno no eh.
....anche le seggioline di plastica rotte le prendono il Venerdi davanti casa vostra/nostra; quindi se prima alcuni dal giardino di casa le portavano in "trasferta" nei cassonetti al mare, ora anche dal mare la nuova organizzazione di raccolta invita a fare l'inverso: portare il tutto a casa e differenziare x riciclare.
buona vita.

5/7/2015 - 22:40

AUTORE:
Cittadina vecchianese

Le cose c'è chi le dice e chi le fa... E come è noto tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare.
Ottimo lavoro dell'Ammistrazione Comunale vecchianese.

1/7/2015 - 20:24

AUTORE:
Cittadino Bruno Baglini

Già si è visto nella prima settimana il ravvedimento di chi portava i rifiuti ingombranti ed indifferenziati nel bidone (che poi diventarono subito due sempre traboccanti) sulla curva del parcheggio di Case di Marina.
Portare i rifiuti in trasferta non è sempre comodissimo dal momento che vengono regolarmente a prenderceli al cancello di casa eppoi se gli ingombranti li portiamo alle isole ecologiche direttamente, addirittura ci premiano con sconto tariffario; quindi bene il Comune di Vecchiano che ha scelto la strada del Nord Italia diligente e pulito e non del sud sudicetto assai.

Grazie Geofr, grazie Consiglio ed Amministrazione Comunale.