none_o

 
Si chiama Tappeto del mondo ed è il frutto del lavoro di tantissime donne che hanno aderito all'iniziativa dell'associazione i Colori della Pace di Stazzema, ovvero realizzare un tappeto coloratissimo. 

. . . bello sbirciare in casa altrui, visto che la .....
Ci deve essere una interruzione sulle linee . Vedo .....
Ho raccolto qualche dichiarazione, difficile da pubblicare, .....
. . . è andato fuori dal seminato!
La direzione .....
Solidarietà
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
"ConfcommercioPisa"
"Bene l'ordinanza anti-alcol: ora lotta senza quartiere agli abusivi!”

16/9/2016 - 13:11


ConfcommercioPisa"  Bene l'ordinanza anti-alcol: ora lotta senza quartiere agli abusivi!”

Pisa, 16 settembre 2016 - Ordinanza “anti-alcol” attesa da tempo, siamo finalmente sulla strada giusta. Ora va applicata. Commenta così il  direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli  il provvedimento contingibile e urgente emanato dal sindaco Marco Filippeschi per contrastare l'abuso di alcol: “Ringraziamo l'amministrazione comunale per questa decisione, purtroppo tardiva anche rispetto alla stagione estiva che si è appena conclusa, ma attesa da tempo dagli imprenditori pisani del settore. Sono anni che ci battiamo su questo fronte, opponendoci seriamente ad un fenomeno come quello della somministrazione abusiva di alcolici che in centro storico ha toccato livelli insostenibili di illegalità e degrado. L'ordinanza ha il merito di tutelare e valorizzare il lavoro corretto dei locali in regola per la vendita e la somministrazione, punendo altresì tutti quei soggetti che, non avendo le licenze e autorizzazioni necessarie, somministrano alcolici e bevande di fuori dalle normative”. Secondo il direttore Pieragnoli “la doverosa guerra senza quartiere rivolta ad abusivi, mimimarket e supermercati che vendono alcolici senza averne la licenza, adesso dispone di uno strumento efficace per essere condotta fino in fondo.  Per vedere se la musica è davvero cambiata, sarà determinante  rendere concreta l'applicazione dell'ordinanza  da parte di polizia municipale e forze dell'ordine,  chiamate a sanzionare i “professionisti dell'illegalità” e tutti coloro che non rispettano le norme in vigore. La volontà politica c'è, attendiamo i primi risultati”. 
 
 Alessio Giovarruscio

Comunicazione & Stampa Confcommercio Provincia di Pisa

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: