none_o

 «Terremoti di intensità analoga a quella registrata nel Mugello, tra i 4 e 5 gradi della scala Richter, sono abbastanza frequenti nel nostro territorio e se ne contano una ventina nell’arco di un anno lungo tutta la Penisola. Sono definiti leggeri. Se, purtroppo, si verificano dei danni è perché gli edifici non sono stati costruiti in modo adeguato»...

P.A. (sezione di Migliarino).
none_a
La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
Delle persone come te mi piace l'entusiasmo, come .....
Mai dire mai.
Salvini, La Meloni, e Berlusconi .....
E chi lo vota sul Colle più alto di Roma ? Te ?
di Matteo Renzi: Sponsorizzato ⋅ Finanziato da .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
ALLE OFFICINE GARIBALDI DI VIA GIOBERTI
none_a
SECONDA CATEGORIA.
none_a
Il CONI nazionale conferisce
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
di Federico Gelli
Pisa, chiusura Motorizzazione civile. Gelli (Pd) “Inaccettabile, serve subito una soluzione alternativa”

30/12/2016 - 16:27


Pisa, chiusura Motorizzazione civile. Gelli (Pd) “Inaccettabile, serve subito una soluzione alternativa”

Il deputato pisano “Presto un incontro con il comitato appena costituito” “Chiudere la Motorizzazione Civile di Pisa sarebbe un declassamento per il nostro territorio oltre a rappresentare un azzeramento dell'offerta ai cittadini costretti a “migrare” fuori provincia per poter usufruire dello stesso servizio. Si tratterebbe di un enorme danno economico per tutte quelle attività, come le autoscuole - oltre 40 in tutta la provincia -  e agenzie che con i servizi automobilistici si guadagnano da vivere.

Serve subito una soluzione per evitare una chiusura inaccettabile” E' quanto auspicato dal deputato pisano Federico Gelli che interviene così sul rischio chiusura della Motorizzazione Civile a Pisa “La motorizzazione di Pisa è la seconda per volume di operazioni svolte in tutta la Toscana – continua Gelli – ci muoveremo non solo per scongiurare la chiusura, ma anche per trovare una soluzione alternativa valida, affinché il servizio di motorizzazione ai cittadini pisani venga garantito e migliorato.

Nei prossimi giorni intendo incontrare il comitato pisano appena costituito che raccoglie tutte quelle realtà associative territoriali che si oppongono alla chiusura - CNA Pisa, Confarca, Unasca, Adiconsum, Federconsumatori e Amici di§isa, chiusura Motorizzazione civile. Gelli (Pd) “Inaccettabile, serve subito una soluzione alternativa”
Il deputato pisano “Presto un incontro con il comitato appena costituito”

Pisa, 30 dicembre 2016 - “Chiudere la Motorizzazione Civile di Pisa sarebbe un declassamento per il nostro territorio oltre a rappresentare un azzeramento dell'offerta ai cittadini costretti a “migrare” fuori provincia per poter usufruire dello stesso servizio. Si tratterebbe di un enorme danno economico per tutte quelle attività, come le autoscuole - oltre 40 in tutta la provincia -  e agenzie che con i servizi automobilistici si guadagnano da vivere. Serve subito una soluzione per evitare una chiusura inaccettabile” E' quanto auspicato dal deputato pisano Federico Gelli che interviene così sul rischio chiusura della Motorizzazione Civile a Pisa

“La motorizzazione di Pisa è la seconda per volume di operazioni svolte in tutta la Toscana – continua Gelli – ci muoveremo non solo per scongiurare la chiusura, ma anche per trovare una soluzione alternativa valida, affinché il servizio di motorizzazione ai cittadini pisani venga garantito e migliorato.

Nei prossimi giorni intendo incontrare il comitato pisano appena costituito che raccoglie tutte quelle realtà associative territoriali che si oppongono alla chiusura - CNA Pisa, Confarca, Unasca, Adiconsum, Federconsumatori e Amici di Pisa - per capire in tempi rapidi quale percorso è più opportuno seguire. ”rapidi quale percorso è più opportuno seguire.”

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




3/1/2017 - 12:16

AUTORE:
giovanni persichetti

si, in effetti son buffi questi parlamentari del PD. A roma votano il dimagrimento degli enti pubblici come le poste, le camere di commercio, e appunto, le motorizzazioni. Poi tornano a casa e si mettono a capo delle proteste in difesa dell'uffico, della sede, della struttura vicino a casa propria. Ma non poteva pensarci quando era in parlamento?

3/1/2017 - 11:06

AUTORE:
beppe

al comando ci siete voi quindi bando alle chiacchere e risolvete il problema non vorrei pentirmi di avervi dato il mio voto