none_o

Parlando di Pisa e di Livorno, città geograficamente distanti un tiro di schioppo, ma lontane in modo siderale per atteggiamento di vita e filosofia dell’esistenza, non si può trascurare l’accesa rivalità e ostilità preconcetta, immotivata, ma profonda e assolutamente non epidermica, che pervade le due popolazioni nei rapporti reciproci.

Accadde Oggi
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
Ricordo
none_a
La Foto
none_a
. . . . . . . . . era ora. . . . . . . . . . Ultimo. .....
Per chi non avesse letto questo nostro articolo, a .....
. . . . . . . . . . . . . tutelarsi contro quelle .....
DOPO L'ACCORDO ECCO CHE MAGICAMENTE L'ASSOCIAZIONE .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
DOMANDE E RISPOSTE SU ALCUNI PROBLEMI DI VISTA a cura di Venanzio Fonte
none_a
Tra Arena Metato e Vecchiano
none_a
MIOPIA
seconda parte
none_a
SPORTIVAMENTE A.S.B.U.C.
none_a
San Giuliano Terme, 2 aprile
none_a
La Rosa di Terricciola
none_a
Villa di Corliano, 26 marzo
none_a
Vecchiano, 25 e 26 marzo
none_a
Molina di Quosa
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Pappiana, 5 febbraio
none_a
Molina di Quosa
none_a
da nord a sud così lontani, ma nella lunga strada si prendono le mani, tra le vie torte a volte dritte si incontrano persone.
Persone bianche, gialle, .....
Vi risulta che sia stata inaugurata la sede della Lega Nord a Vecchiano?
Tra Arena Metato e Vecchiano
DIARIO DI UN’AZIENDA AGRICOLA #1: PIACERE, MARIUS!

25/1/2017 - 11:35

  DIARIO DI UN’AZIENDA AGRICOLA #1: PIACERE, MARIUS!



Cari amici,vi confesso di essere un po’ emozionato a scrivere questo articolo.

Un po’ perché sono molto timido, un po’ perché quello di scrivere non è certamente il mio mestiere. Comincio con il presentarmi, mi chiamo Marius e sono il fattore che si occupa dei campi dell’azienda agricola Ti Coltivo, dai quali provengono le verdure che trovate ogni giorno sui banchi di Casa Ti Coltivo.

Il mio lavoro è quello di seguire, durante tutto il corso dell’anno, la sorte dei terreni che stanno tra Arena Metato e Vecchiano, nella valle del Serchio ai piedi dei monti pisani.
Come avrete capito leggendo il mio nome, non sono italiano: sono arrivato dalla Romania circa 9 anni fa. Chi mi conosce dice che sono un tipo riservato e taciturno, in realtà mi piace descrivermi come una persona schietta e sincera, diciamo che preferisco far parlare i fatti! Quindi bando alle presentazioni e passiamo a chiarire perché ho inaugurato questa nuova rubrica: in questo spazio cercherò di raccontarvi la vita dell’azienda agricola, gioie e dolori di un contadino che si prende cura dei suoi terreni.
La vita dei campi è scandita dall’alternarsi delle stagioni e quella invernale non è la più facile per la produzione. In questi giorni, ad esempio, sono impegnato a rimediare i danni che il freddo intenso di questo inizio di 2017 ha causato.

 A soffrire particolarmente sono le verdure che contengono molta acqua, come i cardi e i gobbi, danneggiati pesantemente dal calo delle temperature.

Oltre a rimediare ai danni causati dal freddo, questo periodo dell’anno è quello nel quale si lavora per preparare la terra ad accogliere ciò che verrà seminato in primavera. Con il trattore freso la terra, sminuzzandola in superficie e preparando le porche, i solchi lungo i quali più avanti seminerò.
Insomma, qui il lavoro non manca nemmeno d’inverno, per questo adesso vi lascio e torno sul trattore.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/3/2017 - 9:53

AUTORE:
Meme

Bravo Marius, ti seguiremo con piacere.