none_o

Ho letto finalmente con soddisfazione su un comunicato dell’Amministrazione Comunale vecchianese le due paroline che da tempo attendevo: Pista Ciclabile. Potrebbe essere la prima volta, ma potrebbe essermi sfuggita, che viene ufficialmente annunciata dall’Amministrazione Vecchianese l’intenzione di creare piste ciclabili nel nostro territorio. E’ una nota di merito per questa nuova Amministrazione che spero, negli anni che ancora ha a sua disposizione......

Omaggio
none_a
Compleanno
none_a
La Foto
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
Una domanda pubblica al Sindaco di San Giuliano Terme .....
Chi ama la cultura e la libertà di pensiero ti ha .....
. . . fanno parte della Frazione di Migliarino Pisano, .....
Sindaco Angori alla bufalina è stato fatto la fossa .....
di Carlo Delli
none_a
Come cambiano autovelox e multe con il decreto Minniti
none_a
Uno sguardo dal Serchio
none_a
Volete voi apparire in foto nel posto più bello del mondo su questa rubrica? inviatele a questo indirizzo: lavocedelserchio@yahoo.it
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
A Pugnano (Italy)
none_a
Sezione di Migliarino
none_a
Molina
none_a
San Giuliano Terme
none_a
L’INCIDENTE


Seduti su quei sedili lordati di sangue,
col capo chino, vidi
quella scena orrenda
che mi trafisse il cuore.
Giovani vite spezzate
da .....
Affitto a Vecchiano nel centro del paese, di fronte al palazzo comunale, un appartamento di recente ristrutturazione composto da cucina, bagno, camera .....
Pontasserchio
Agrifiera 2017: Agricoltura, Ambiente, Territorio dal 22 aprile al 1°maggio

13/4/2017 - 20:08


Agrifiera 2017: Agricoltura, Ambiente, Territorio dal 22 aprile al 1° maggio
 
Nuovo appuntamento di primavera con Agrifiera. La grande fiera della Toscana dedicata all’agricoltura, all’ambiente e al territorio che giunge alla sua 109esima edizione, è stata presentata questa mattina nello splendido contesto della Villa del Lupo di Arena Metato.
La manifestazione, che ogni anno ospita oltre 100 mila visitatori, è promossa dal Comune di San Giuliano Terme e da GeSTe, con l’organizzazione tecnica di Alterego Fiere.
Per dieci giorni il Parco della Pace e il borgo di Pontasserchio si animeranno con spazi e attività dedicate all’agricoltura, alla zootecnica, ai fiori, all’artigianato, all’equitazione e alle produzioni enogastronomiche d’eccellenza del territorio.
 
Questa edizione 2017 si caratterizzerà per un maggior coinvolgimento dei produttori locali e maggior spazio sarà dato si mestieri legati alla trasformazione dei prodotti della terra e agli incontri con la cucina nostrana, ma anche internazionale.
 
Poi le aree dedicate all’olio extravergine dei Monti Pisani, e l’immancabile torta co’ bischeri, i laboratori, le degustazioni.
 
Tutti i giorni saranno attivi vari laboratori per bambini e adulti, nell’area Agrihorse e nell’Agriranch, con punto di sosta, di ristoro e d’incontro di cavalieri, associazioni equestri, zoofile, cinofile.
 
Non mancherà la mostra delle carrozze, con l’esposizione di modelli moderni d’epoca, l’angolo degli attrezzi agricoli e delle macchine agricole d’epoca, la fattoria didattica, con appuntamenti giornalieri e tour guidato.
 
Ci si divertirà anche con i laboratori rivolti alle maestrie del passato con le botteghe rurali del legno, dell’impagliatura, della lavorazione della pietra, della ceramica, della scultura, dell’intreccio, degli aquiloni, dell’erboristeria e della fitoalimurgia.
 
All’Agridance si ballerà in stile country, la line dance è ormai un appuntamento atteso dai visitatori della rassegna.
 
All’AgriArena si terranno, oltre alle esibizioni delle scuole del territorio, spettacoli e concerti di grandi artisti.
 
Lo spazio commerciale, riorganizzato nei vari settori commerciali, ospiterà oltre 160 aziende selezionate collocate sia nel padiglione coperto sia nelle aree esterne attrezzate con apposite strutture che ben si integrano al contesto di particolare valore ambientale.
 
Insomma, una 109esima edizione che lascia ben sperare per un ulteriore passo avanti per la più grande fiera agricola della Toscana, fiore all’occhiello della nostra provincia.
 
Tornerà la giornata del territorio: il 30 aprile, i cittadini del Comune di San Giuliano Terme potranno entrare in Agrifiera gratuitamente, basterà mostrare all’ingresso il documento attestante la residenza.
 
Ingresso fiera: tutti i giorni dalle 10 alle 21. Agrinfesta sarà aperta tutti i giorni fino alle 24. Costo del biglietto: 4 euro nel giorni 23, 24, 25, 29, 30 aprile e 1° maggio. Ingresso gratuito per i bambini fino a 10 anni e over 70.
 
Come di consueto, nei giorni festivi del 23, 25, 30 aprile e 1° maggio sarà attivo il servizio del bus navetta con partenza da via Martin Luther King, a San Giuliano Terme, dalle 14 alle 20.
 
 
Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme:
Torna Agrifiera e come ogni anno siamo pronti ad accoglierla con grande piacere. Lo stesso piacere che il pubblico, proveniente da ogni parte d’Italia e anche dall’estero, prova e manifesta nel varcare i cancelli del Parco della Pace di Pontasserchio.
Agrifiera è quel luogo dove la lentezza incontra la qualità, dove il commercio va a braccetto col turismo lento ed emozionale. Agrifiera, insomma, rappresenta al meglio l’identità del nostro territorio.
Agricoltura, economia del territorio, alimentazione, sviluppo sostenibile, ma anche divertimento e cultura. Agrifiera racchiude l’essenza di ciò che è il territorio di San Giuliano Terme, esaltandone le ricchezze e le migliori qualità.
Ringrazio per il grande lavoro l’amministrazione, gli uffici comunali, la società in-house del Comune GeSTe e i volontari, che come ogni anno forniscono un apporto fondamentale per la buona riuscita dell’evento.
L’importante novità di quest’anno riguarda la frazione di Pontasserchio, che ospita Agrifiera: grazie ai proventi della manifestazione proseguiranno gli investimenti nel Parco della Pace, che rimarranno quindi a disposizione della cittadinanza.
Vi invito, come sempre, a consultare il programma, ma soprattutto a godere di un evento che cresce di anno in anno.
Buona 109esima edizione di Agrifiera a tutti.
 
 
Franco Marchetti, vicesindaco di San Giuliano Terme con delega ad Agrifiera:
Le radici di Agrifiera sono sempre più forti per costruire il futuro.
109 bellissime edizioni con un unico filo conduttore: la valorizzazione del nostro territorio. Infatti, quest’anno, il titolo dei nostri dibattiti sarà “Un’altra terra è possibile”. una terra che sia la madre di un’umanità più accogliente e coesa e che sappia rispondere ai bisogni dei suoi figli.
Anche quest’anno, quindi, proseguiremo nell’approfondimento dei vari aspetti della valorizzazione del nostro territorio. Andremo dalle piante aromatiche, abbondanti nelle nostre zone, alla riscoperta della sentieristica, fino all’analisi dei criteri e dei metodi delle potature. Oltre, ovviamente, alla valorizzazione della fauna del nostro territorio.
Ci saranno, tra gli altri, due incontri particolarmente significativi: “Un’altra economia del territorio: recupero e gestione delle aree abbandonate per scopi produttivi e sociali” e “Sistemi urbani per il drenaggio sostenibile: nuove forme di progettazione per la riduzione del rischio idraulico e il miglioramento del paesaggio”.
Grandi novità, infine, nella progettazione di Agrifiera: quest’anno ci sarà il coinvolgimento diretto dell’assessora all’ambiente e all’agricoltura, Daniela Vanni, e dei vari uffici comunali.
 
 
Riccardo Baglini, amministratore GeSTe:

Siamo giunti all’edizione numero 109 di Agrifiera, un traguardo importante ma anche un nuovo punto di partenza. 
L’edizione di quest’anno per noi è quella del decimo compleanno. Dal 2008 GeSTe ha il compito di organizzare la manifestazione più importante del nostro territorio, una delle più importanti a livello regionale.
I numeri dicono che sono stati anni intensi e produttivi: i visitatori sono passata dai circa 80 mila del 2008 ai circa 120 mila del 2016 e gli espositori sono passati dai circa 200 del 2008 ai circa 300 del 2016 allungando anche la loro presenza media nei giorni di fiera.
Con grande dispiacere devo però annunciare che quest’anno, per la prima volta, il nostro ristorante ”Agrilocanda” non sarà presente per soddisfare le esigenze di cucina di qualità a costi contenuti che i visitatori di Agrifiera hanno dimostrato di apprezzare sempre più, come prova la media di 3.000 pasti erogati nelle ultime edizioni.
Il motivo è l’indisponibilità della struttura mobile che utilizziamo per preparare e servire i pasti. Attualmente questa è a disposizione del Comune di Norcia per fornire il servizio mensa ai bambini delle scuole di quel territorio, dove le strutture preposte sono state danneggiate dal terremoto e sono ancora inutilizzabili.
Certo della comprensione da parte dei nostri clienti per questa sofferta decisione, il personale GeSTe sarà comunque a disposizione dell’amministrazione per l’organizzazione, anche attraverso la propria mensa centralizzata, degli eventi istituzionali che fanno da cornice ormai da anni a questa splendida manifestazione ricca di momenti di riflessione e di condivisione.
Come sempre l’obiettivo principale sarà quello di far crescere i numeri puntando sulla qualità, permettendo agli attori di questo storico settore produttivo di valorizzare i loro progetti mettendoli al centro dell’evento. Consentendo ai visitatori di vivere una giornata speciale, immersi nella natura a godere delle incredibili bellezze e bontà del nostro territorio.

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: