none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
vivi solo il presente dei tuoi interventi sulla VdS, .....
Quando io da buon soldatino ed iscritto al partito .....
Leggo ora di questa polemica su Bersani e dico la mia. .....
I noti problemi legati al coronavirus hanno acceso .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Associazione culturale "Nati per scrivere"
none_a
Villa di Corliano, 4-10 ottobre
none_a
Corso di Scrittura Creativa
none_a
Pisa, 3 ottobre
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
il Consiglio Comunale di Vecchiano approva due indirizzi per il futuro di questi strumenti
Consigli di Frazione e gli Istituti di Partecipazione e Comunicazione

20/5/2017 - 11:41

Consigli di Frazione e gli Istituti di Partecipazione e Comunicazione: il Consiglio Comunale di Vecchiano approva due indirizzi per il futuro di questi strumenti
 
 Vecchiano – Approvate nella seduta consiliare di venerdì 19 maggio due proposte relativamente alla tematica inerente il futuro dei Consigli di Frazione e gli Istituti di Partecipazione e Comunicazione,  frutto dei lavori della relativa Commissione Consiliare. Le proposte approvate sono: una elaborata dal gruppo di maggioranza Insieme per Vecchiano e, l’altra, condivisa da tutta la Commissione. “La Commissione Consiliare temporanea, formata da maggioranza ed opposizione, ed istituita alla fine del mese di settembre scorso, ha prodotto tre documenti relativamente alla tematica della partecipazione: due proposte distinte, appartenenti una a ciascun gruppo consiliare, ed una congiunta”, spiega il Sindaco Massimiliano Angori. “Una ipotesi era quella elaborata dalle Consigliere Baldoni e Cavalletti e proponeva di modificare lo Statuto degli stessi Consigli di Frazione, affinché la nomina dei Consiglieri di Frazione avvenisse tra i consiglieri non eletti ed appartenenti alle liste uscite sconfitte nella passata tornata elettorale per le amministrative, fatto salvo un loro espresso diniego e fino ad esaurimento di suddette liste: questa proposta non ha incontrato il favore dell’organo consiliare. La proposta di Insieme per Vecchiano, elaborata dalle Consigliere Coli e Giannotti, ed approvata dal Consiglio, propone di percorrere una nuova sperimentazione relativamente a questi istituti, andando a coinvolgere l’Autorità Regionale per la Garanzia e la Promozione della Partecipazione, al fine di realizzare degli strumenti innovativi, atti a creare una partecipazione che parta dal basso e che sia, così, veramente inclusiva. Infine, vi è la proposta congiunta dei due gruppi consiliari ed anche questa approvata dal Consiglio, in cui la Commissione  chiede al Sindaco, alla Giunta e allo stesso Consiglio Comunale di attivarsi, di concerto con l’Istituto Comprensivo Daniela Settesoldi, presso l’Autorità Regionale della Partecipazione e costruire un progetto che permetta ai ragazzi e alle ragazze la sperimentazione di spazi di democrazia e partecipazione, di confronto e di ideazione, a partire dall’ipotesi di un Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze”, aggiunge il primo cittadino. “Il nostro lavoro è partito dall’analisi dei Consigli di Frazione istituiti nella passata legislatura ed il principio ispiratore che ha accomunato tutta la Commissione è stato quello di provare a ipotizzare prospettive diverse, poiché, a distanza di cinque anni e con una società i cui ritmi cambiano in maniera frenetica, è unanime la necessità di riformulare anche il concetto di partecipazione attiva alla vita istituzionale”, afferma l’Assessora alla Partecipazione e Presidente della Commissione Consiliare in questione, Mina Canarini. “In questa ottica, abbiamo ritenuto opportuno proporre la costruzione di un progetto di attivazione e ricerca-azione sulla partecipazione che coinvolga davvero tutta la cittadinanza, anche dilazionando i tempi previsti dallo Statuto per la costituzione degli stessi Consigli di Frazione, ma attivando un percorso di partecipazione presso l’Autorità Regionale. E, allo stesso tempo, abbiamo ritenuto doveroso, come Commissione tutta, iniziare a costruire un progetto di partecipazione dedicato ai ragazzi delle scuole, e quindi anche alle loro famiglie, per riscoprire una modalità di confronto e di riflessione che sia basata sulla proficua discussione faccia a faccia, invece che improntata esclusivamente alla multimedialità tecnologica dei nostri giorni”, conclude l’Assessora Canarini. 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: