none_o

Mettiamola cosi: in Medio Oriente c’è stata grande confusione sotto il sole e molte forze e fazioni locali e longa manus di potenze vicine e lontane, si sono accapigliate in un contezioso complesso, per certi versi sorprendente e apparentemente incoerente. Una difficile partita a scacchi, giocata cinicamente a più mani a diversi livelli di interessi palesi e occulti, legittimi e inconfessabili e strati sovrapposti di tattiche o strategie conflittuali....

I 10 anni della Voce
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
La pagina di Michele
none_a
Il Diario di Trilussa
none_a
Anniversario
none_a
io credo che non si trovi nel mondo odio maggiore che .....
Nulla da eccepire, oggi più che mai stiamo scoprendo .....
L'ammucchiata che si oppose alle riforme bocciando .....
Cara signora Maria potrebbe dirci quali sono gli elettori .....
Agrifiera di Pontasserchio, 24 aprile
none_a
Agrifiera di Pontasserchio, 24 aprile
none_a
Agrifiera di Pontasserchio, 23 aprile
none_a
Agrifiera di Pontasserchio, 23 aprile
none_a
25 Aprile
none_a
Pontasserchio, 24 aprile
none_a
PONTEDERA
none_a
25 Aprile
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Vecchiano
none_a
Pappiana
none_a
San Giuliano Terme, 15 aprile
none_a
Vecchiano
none_a
COME UN SASSO NEL FIUME


Resto in silenzio ad aspettare te,
a contemplare il tuo tenero viso,
i tuoi occhi candidi, dolcissimi,
semplici che .....
A Migliarino Pisano Viale dei Pini lato Salviati affittasi appartamento arredato di 90 mq. sviluppato su unico piano composto da Ingresso indipendente .....
Pisa
#IF2017, da oggi all'8 ottobre a Pisa si parla di internet

5/10/2017 - 20:21


#IF2017, da oggi all'8 ottobre a Pisa si parla di internet

 

 Scritto da Walter Fortini, giovedì 5 ottobre 2017 alle 18:50

FIRENZE - Partito. L'Internet Festival di Pisa, giunto alla settima edizione, si è messo in moto e per quattro giorni riempirà di eventi tanti angoli diversi della città.

All'inaugurazione, oggi, ha partecipato anche l'assessore ai sistemi informativi della Toscana, Vittorio Bugli.In sette anni il mondo è cambiato. Internet e l'universo digitale sono cambiati. E quei temi, che sembravano allora da addetti ai lavori, smanettoni e nerd incalliti, hanno oramai invaso la vita di tutti e di tutti i giorni.

Non mancheranno curiosità, veli squarciati su nuove app e pezzi di futuro ancora da costruire, tra cover di tablet che si strizzano e la nuova frontiera del cloud, che si chiama fog. Ma al di là degli effetti speciali, il festival è anche e soprattutto l'occasione per affrontare aspetti della rete che si riflettano nella vita di tutti i giorni.

A Pisa si parlerà così di informazione sulla rete, di come internet si elabora la verità e delle fakenews, ovvero le bufale e notizie false. Sette anni fa l'informazione era fatta essenzialmente di carta, televisione e radio. Oggi non si può invece prescindere dalla rete. Si discuterà come contemperare il rispetto della privacy con il contrasto del terrorismo, di quanto la rete può aiutare sviluppo e crescita economica:con i big data, ad esempio. Si discuterà di cybersecurity e dell'internet delle cose, degli oggetti cioè che utilizziamo tutti i giorni, oramai non più qualcosa di fantascientifico, che dialogano tra loro e con noi utilizzando la rete, dai sensori per il fitness al termostato di casa intelligente, dal tempo libero alla domotica, e di quante implicazioni questo comporti e di quanto importante sia attr ezzarsi per proteggerne dunque l'accesso, vista la mole di dati sensibili che vi transitano. E poi ancora si parlerà della rete e della necessità dell'interpretazione ed adeguamento delle norme, della democrazia digitale, dell'hate speech e delle nuove frontiere della tecnologia: del turismo anche, alle prese con la pubblicità 2.0 e tecniche di storytelling sempre più innovative. Cybersecurity, relazioni internazionali, nuove frontiere della pubblicità e rapporto tra industrie creative e pirateria saranno in particolare i temi centrali della seconda giornata. A Pisa il 6 ottobre ci sarà anche il numero due di Google, Prabhakar Raghavan.

La Regione a IF2017"Tantissimi eventi in programma - commenta Bugli - e alle Logge dei Banchi ci troverete pronti a spiegarvi tutti i sevizi on line della Regione Toscana e se volete vi aiuteremo a attivare Spid, la vostra identità digitale, unica e sicura, con cui accedere ai servizi della pubblica amministrazione. Il tema scelto per l'edizione 2017 del festival è il ‘sentiment': incontri, dibattiti e workshop ma anche performance e installazioni artistiche sono tutte ad ingresso libero. Il programma aggiornato è consultabile on line sul sito di IF2017, all'indirizzo

 www.internetfestival.it.

La Regione sarà direttamente presente domani, 6 ottobre, alla Scuola Normale dalle 15 alle 18, per fare il punto sull'agenda digitale e i finanziamenti a disposizione degli enti locali. Partecipa l'assessore Vittorio Bugli. Il tema, con una riflessione sui servizi on line e il racconto di buone pratiche, sarà anticipato la mattina, dalle 11 alle 13, da un evento promosso da Giovanisì: "Touch PA, storie di pubbliche amministrazioni digitali". Al convegno Itaca, dove si parlerà di accessibilità turistica per i disabili (0re 9.30, Camera di Commercio) interverrà l'assessore al turismo della Toscana, Stefano Ciuoffo.Sabato, 7 ottobre, sempre alla Normale ma dalle 10 alle 13, il focus sarà invece duplice: da un lato uno sguardo sul possibile futuro da qui a cinque o dieci anni e dall'altro un'attenzione allo sviluppo di nuovi servizi per i cittadini, ma anche a problematiche crescenti di sicurezza e riservatezza. Per la Regione ci sarà ancora l'assessore Bugli.

Non mancheranno poi, punto di forza fin dalla prima edizione del festival, i T-Tour, percorsi formativi ed educativi a tutto tondo per saziare ogni curiosità ed orientarsi nel mondo della rete, con molti appuntamenti rivolti a studenti di primarie e secondarie.Notizie correlate02/09/2017 - I primati dei toscani che navigano in internet. La Regione ha pubblicato il rapporto 2017 
#IF2017, da oggi all'8 ottobre a Pisa si parla di internet
Scritto da Walter Fortini, giovedì 5 ottobre 2017 alle 18:50
FIRENZE - Partito. L'Internet Festival di Pisa, giunto alla settima edizione, si è messo in moto e per quattro giorni riempirà di eventi tanti angoli diversi della città. All'inaugurazione, oggi, ha partecipato anche l'assessore ai sistemi informativi della Toscana, Vittorio Bugli.
In sette anni il mondo è cambiato. Internet e l'universo digitale sono cambiati. E quei temi, che sembravano allora da addetti ai lavori, smanettoni e nerd incalliti, hanno oramai invaso la vita di tutti e di tutti i giorni. Non mancheranno curiosità, veli squarciati su nuove app e pezzi di futuro ancora da costruire, tra cover di tablet che si strizzano e la nuova frontiera del cloud, che si chiama fog.

Ma al di là degli effetti speciali, il festival è anche e soprattutto l'occasione per affrontare aspetti della rete che si riflettano nella vita di tutti i giorni.
A Pisa si parlerà così di informazione sulla rete, di come internet si elabora la verità e delle fakenews, ovvero le bufale e notizie false. Sette anni fa l'informazione era fatta essenzialmente di carta, televisione e radio. Oggi non si può invece prescindere dalla rete. Si discuterà come contemperare il rispetto della privacy con il contrasto del terrorismo, di quanto la rete può aiutare sviluppo e crescita economica:con i big data, ad esempio.

Si discuterà di cybersecurity e dell'internet delle cose, degli oggetti cioè che utilizziamo tutti i giorni, oramai non più qualcosa di fantascientifico, che dialogano tra loro e con noi utilizzando la rete, dai sensori per il fitness al termostato di casa intelligente, dal tempo libero alla domotica, e di quante implicazioni questo comporti e di quanto importante sia attr ezzarsi per proteggerne dunque l'accesso, vista la mole di dati sensibili che vi transitano. E poi ancora si parlerà della rete e della necessità dell'interpretazione ed adeguamento delle norme, della democrazia digitale, dell'hate speech e delle nuove frontiere della tecnologia: del turismo anche, alle prese con la pubblicità 2.0 e tecniche di storytelling sempre più innovative.

Cybersecurity, relazioni internazionali, nuove frontiere della pubblicità e rapporto tra industrie creative e pirateria saranno in particolare i temi centrali della seconda giornata. A Pisa il 6 ottobre ci sarà anche il numero due di Google, Prabhakar Raghavan.
La Regione a IF2017

"Tantissimi eventi in programma - commenta Bugli - e alle Logge dei Banchi ci troverete pronti a spiegarvi tutti i sevizi on line della Regione Toscana e se volete vi aiuteremo a attivare Spid, la vostra identità digitale, unica e sicura, con cui accedere ai servizi della pubblica amministrazione. Il tema scelto per l'edizione 2017 del festival è il ‘sentiment': incontri, dibattiti e workshop ma anche performance e installazioni artistiche sono tutte ad ingresso libero. Il programma aggiornato è consultabile on line sul sito di IF2017, all'indirizzo

 www.internetfestival.it.
La Regione sarà direttamente presente domani, 6 ottobre, alla Scuola Normale dalle 15 alle 18, per fare il punto sull'agenda digitale e i finanziamenti a disposizione degli enti locali. Partecipa l'assessore Vittorio Bugli. Il tema, con una riflessione sui servizi on line e il racconto di buone pratiche, sarà anticipato la mattina, dalle 11 alle 13, da un evento promosso da Giovanisì: "Touch PA, storie di pubbliche amministrazioni digitali".

Al convegno Itaca, dove si parlerà di accessibilità turistica per i disabili (0re 9.30, Camera di Commercio) interverrà l'assessore al turismo della Toscana, Stefano Ciuoffo.
Sabato, 7 ottobre, sempre alla Normale ma dalle 10 alle 13, il focus sarà invece duplice: da un lato uno sguardo sul possibile futuro da qui a cinque o dieci anni e dall'altro un'attenzione allo sviluppo di nuovi servizi per i cittadini, ma anche a problematiche crescenti di sicurezza e riservatezza.

Per la Regione ci sarà ancora l'assessore Bugli.

Non mancheranno poi, punto di forza fin dalla prima edizione del festival, i T-Tour, percorsi formativi ed educativi a tutto tondo per saziare ogni curiosità ed orientarsi nel mondo della rete, con molti appuntamenti rivolti a studenti di primarie e secondarie.

 


Fonte: #IF2017, da oggi all'8 ottobre a Pisa si parla di internet Scritto da Walter Fortini, giovedì 5 ottobre 2017 alle 18:50 FIRENZE - Partito. L'Internet Festival di Pisa, giunto alla settima edizione, si è messo in moto e per quattro giorni riempirà di eventi tanti angoli diversi della città. All'inaugurazione, oggi, ha partecipato anche l'assessore ai sistemi informativi della Toscana, Vittorio Bugli. In sette anni il mondo è cambiato. Internet e l'universo digitale sono cambiati. E quei temi, che sembravano allora da addetti ai lavori, smanettoni e nerd incalliti, hanno oramai invaso la vita di tutti e di tutti i giorni. Non mancheranno curiosità, veli squarciati su nuove app e pezzi di futuro ancora da costruire, tra cover di tablet che si strizzano e la nuova frontiera del cloud, che si chiama fog. Ma al di là degli effetti speciali, il festival è anche e soprattutto l'occasione per affrontare aspetti della rete che si riflettano nella vita di tutti i giorni. A Pisa si parlerà così di informazione sulla rete, di come internet si elabora la verità e delle fakenews, ovvero le bufale e notizie false. Sette anni fa l'informazione era fatta essenzialmente di carta, televisione e radio. Oggi non si può invece prescindere dalla rete. Si discuterà come contemperare il rispetto della privacy con il contrasto del terrorismo, di quanto la rete può aiutare sviluppo e crescita economica:con i big data, ad esempio. Si discuterà di cybersecurity e dell'internet delle cose, degli oggetti cioè che utilizziamo tutti i giorni, oramai non più qualcosa di fantascientifico, che dialogano tra loro e con noi utilizzando la rete, dai sensori per il fitness al termostato di casa intelligente, dal tempo libero alla domotica, e di quante implicazioni questo comporti e di quanto importante sia attr ezzarsi per proteggerne dunque l'accesso, vista la mole di dati sensibili che vi transitano. E poi ancora si parlerà della rete e della necessità dell'interpretazione ed adeguamento delle norme, della democrazia digitale, dell'hate speech e delle nuove frontiere della tecnologia: del turismo anche, alle prese con la pubblicità 2.0 e tecniche di storytelling sempre più innovative. Cybersecurity, relazioni internazionali, nuove frontiere della pubblicità e rapporto tra industrie creative e pirateria saranno in particolare i temi centrali della seconda giornata. A Pisa il 6 ottobre ci sarà anche il numero due di Google, Prabhakar Raghavan. La Regione a IF2017 "Tantissimi eventi in programma - commenta Bugli - e alle Logge dei Banchi ci troverete pronti a spiegarvi tutti i sevizi on line della Regione Toscana e se volete vi aiuteremo a attivare Spid, la vostra identità digitale, unica e sicura, con cui accedere ai servizi della pubblica amministrazione. Il tema scelto per l'edizione 2017 del festival è il ‘sentiment': incontri, dibattiti e workshop ma anche performance e installazioni artistiche sono tutte ad ingresso libero. Il programma aggiornato è consultabile on line sul sito di IF2017, all'indirizzo www.internetfestival.it. La Regione sarà direttamente presente domani, 6 ottobre, alla Scuola Normale dalle 15 alle 18, per fare il punto sull'agenda digitale e i finanziamenti a disposizione degli enti locali. Partecipa l'assessore Vittorio Bugli. Il tema, con una riflessione sui servizi on line e il racconto di buone pratiche, sarà anticipato la mattina, dalle 11 alle 13, da un evento promosso da Giovanisì: "Touch PA, storie di pubbliche amministrazioni digitali". Al convegno Itaca, dove si parlerà di accessibilità turistica per i disabili (0re 9.30, Camera di Commercio) interverrà l'assessore al turismo della Toscana, Stefano Ciuoffo. Sabato, 7 ottobre, sempre alla Normale ma dalle 10 alle 13, il focus sarà invece duplice: da un lato uno sguardo sul possibile futuro da qui a cinque o dieci anni e dall'altro un'attenzione allo sviluppo di nuovi servizi per i cittadini, ma anche a problematiche crescenti di sicurezza e riservatezza. Per la Regione ci sarà ancora l'assessore Bugli. Non mancheranno poi, punto di forza fin dalla prima edizione del festival, i T-Tour, percorsi formativi ed educativi a tutto tondo per saziare ogni curiosità ed orientarsi nel mondo della rete, con molti appuntamenti rivolti a studenti di primarie e secondarie. Notizie correlate 02/09/2017 - I primati dei toscani che navigano in internet. La Regione ha pubblicato il rapporto 2017 Toscana Notizie Agenzia di informazione della Giunta Regionale
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: