none_o


Dopo la solita razione di catastrofi ingurgitata nei telegiornali, insieme ad altre notizie nefaste, scorso l’elenco di malversazioni, truffe, omicidi, scontri, annunci eclatanti e dichiarazioni preoccupanti, rilasciate in libertà, da politici volponi, in campagna elettorale, sbirciato la lista delle previsioni economiche apocalittiche, sorbito le analisi pessimistiche a dir poco, sui futuri fenomeni e sviluppi sociali ....

Ricordo
none_a
Anniversario
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
Il Diario di Trilussa
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
Mi scuso con Alias e Cittadino 2 , ma non posso condividere .....
Il Sig Maini invece ci narra e ci illustra ciò che .....
Il problema è l'approccio mentale, signor Maini. .....
Egr. democratico, sono stufo di vedere i turisti .....
Migliarino, 21 febbraio
none_a
Il programma di +Europa
none_a
Verso le elezioni politiche
none_a
Lungomonte Pisano, 20 febbraio
none_a
Verso le elezioni politiche
none_a
Le foto di Luigi Polito
none_a
Le foto di Luigi Polito
none_a
Curiosando
none_a
Accadde Oggi
none_a
Tornando vella sera dalla fiera
La mì moglie a casa mi viense a mente
Grassa pallata dice brutta gente
Linguacce malidette da galera

Certo pasta .....
Mercoledì 21 Febbraio alle ore 21
21 30 presso la sede della Lega
Sezione Val di Serchio a Vecchiano in
Piazza P. Pasolini avrà luogo un incontro .....
Uno sguardo dal Monte
L'Anello di Vecchiano

11/11/2017 - 16:06

L'Anello di Vecchiano


L’Anello di Vecchiano è una pista ciclabile che partendo dal cimitero di Vecchiano corre in piano lungo monte verso ovest per poi salire inerpicandosi sulle pendici del monte Bastione (190 metri). Dopo diverse rampe, all’inizio non asfaltate, poi con base di cemento e poi di nuovo sterrate, si arriva presto un bivio. Prendendo a sinistra e andando a diritto si sale fino in alto da cui partono diversi sentieri che vanno verso il monte di Legnaio (183 metri) mentre una deviazione porta alla parte superiore del famoso Anello di Vecchiano che girando intorno al monte Bruceto (192 metri) porta a raccordarsi in basso con la via del Santuario in paese.


L’ho percorso con la bici solo per un tratto fino a che era agibile e quindi  non so riferire le condizioni del percorso a valle. Se invece al primo bivio si gira a destra dopo un breve tratto la strada è sbarrata da una catena, facilmente violabile ma non l’ho fatto e quindi non so come sia il percorso. Peccato perché la strada era facilmente ciclabile. Una analoga catena è posta anche sul piccolo sentiero sottostante e appare chiaro che il passaggio da qualcuno non sia gradito. Se l’intervento fosse dell’Amministrazione ci si aspetterebbe un cartello con tanto di avviso, ma questo manca per cui rimane la domanda chi abbia chiuso e perché una strada che dovrebbe essere pubblica.


E’ tuttavia evidente che questi sentieri sui monti vecchianesi siano più adatti al trekking che alla bici, ed è un peccato perché i posti sono incantevoli, sempre, quando si è lontani dalla confusione e siamo liberi nella natura.
 
Sulla via del ritorno una lodevole iniziativa dell’Amministrazione Comunale con una gita in bici della scuola di Vecchiano in compagnia del sindaco Angori e dell’Assessore Del Zoppo, per educare e far capire ai ragazzi la bellezza e il piacere di una gita in bicicletta.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: