none_o

Una quarantina di anni fa, rientrando sporadicamente dalla residenza in nord Italia, per visite parentali e reimmergermi nelle acque locali, dove un grande Alessandro sciacquava solitamente i panni il secolo precedente, non appena valicato l’Appennino, mi rendevo conto di quanto siamo “ghiozzi”, pesanti, a volte grevi, blasfemi, volgari, bischeri e sciamannati noi toscani! Man mano che mi avvicinavo a Vecchiano, avvertivo sempre più chiaramente ....

Il Diario di Trilussa
none_a
Storia
none_a
Compleanno
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
Ho fatto caso, è da tempo che il sig. Bertelli predilige .....
Sig. Gori si calmi , la troppa foga le può fare .....
Continuo a sentire politici “sinistroidi” (d'alema .....
Vorrei ringraziare pubblicamente i Senatori che con .....
San Giuliano Terme
none_a
ANIMALI CELESTI
none_a
Migliarino
none_a
Soci Unicoop
none_a
Primaziale Pisana, conf stampa
none_a
Tornando vella sera dalla fiera
La mì moglie a casa mi viense a mente
Grassa pallata dice brutta gente
Linguacce malidette da galera

Certo pasta .....
Causa trasferimento abitazione, vendiamo mobili usati in ottimo stato.
Visibili a Nodica, comune di Vecchiano.

cinzia. mantellassi@ virgilio. .....
Val di Serchio
Viaggio nella Valdiserchio del dipinto della Madonna di Sotto gli organi, protettrice di Pisa

23/11/2017 - 12:52

 
In un viaggio itinerante che ci avvicina al Natale il dipinto della Madonna di Sotto gli organi, protettrice di Pisa e della sua Diocesi, domenica ha raggiunto la Chiesa Pievania di San Michele Arcangelo in Pontasserchio dove è stata accolta dal parroco dell’unità pastorale Padre Davis.

Prima tappa di un cammino che la porterà in sei chiese del Vicariato per terminare nella chiesa di Sant’Alessandro in Vecchiano.

Domenica sera la chiesa madre di Pontasserchio era gremita di fedeli da tutto il vicariato (molti anche in piedi) perché era il primo incontro con la vergine, luce che brilla nelle tenebre come recita la preghiera a lei dedicata.

La Santa Messa è stata officiata da Don Tomasz Grzywacz, Vicario Foraneo del Vicariato, insieme ad alcuni parroci fra cui Don Renato, Don Franco e il giovane diacono Marco Teodosio Giacomino in aiuto dell’unità pastorale di Pontasserchio, San Martino Ulmiano, Pappiana e  Limiti.

Il canto è stato intonato dal coro dell’unità pastorale diretto da Gianmarco Braccini.

Una curiosità: osservando il quadro vediamo che la Madonna odigitria (dal greco, colei che conduce mostrando la direzione) tiene Gesù benedicente sul braccio destro, mentre nelle altre icone la Madonna solitamente tiene il bambino Gesù con la sinistra e indica il figlio con la destra.

Fino a venerdì rimarrà esposta nella chiesa di San Michele poi proseguirà il pellegrinaggio per Metato e in successione, Nodica, Molina di Quosa, San Giuliano Terme e dal 5 al 10 dicembre l'ultima tappa nella chiesa vecchianese di Sant'Alessandro accolta dal parroco Don Renato. Venerdì 8 dicembre ore 16,00 una processione, che sarà anche occasione di riflessione e preghiera, porterà l'effige della Madonna col bambino per le vie del paese come atto benedicente per tutta la Val di Serchio.
 
Marlo Puccetti

   
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: