none_o

 Alcuni mesi fa, durante una assemblea dell'associazione La Voce del Serchio, fu proposta l'idea, da parte di alcuni soci cicloamatori, di fare qualcosa per la pista ciclabile Puccini, cercando di sollevarla dalle condizioni di oblio e degrado in cui versa attualmente, dopo esser stata molto decantata e utilizzata per varie inaugurazioni in tempi propizi. L'origine del progetto....

Anniversario
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
Per non dimenticare
none_a
Il Diario di Trilussa
none_a
Ebbene si! Prima del Job's Act i lavoratori delle aziende .....
Prima del Job's Act i lavoratori delle aziende sotto .....
comincia il mondiale!

che strana sensazione di lutto!

non .....
Mi dici quali erano le tutele crescenti per i lavoratori .....
Esperienze di viaggio
none_a
La Natura vista da Simona Tedesco
none_a
Agrifiera di Pontasserchio, 22 aprile
none_a
Agrifiera di Pontasserchio, 21 aprile
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


  • GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE

      Una domenica un poco strana il 25


    Anche per quest’anno la GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE, evento che il G.U.T. (Gruppourturatoscana) porta in giro nella zona pisana, ed oltre, sarà ospite dell’ASBUC di Migliarino 


COME UN SASSO NEL FIUME


Resto in silenzio ad aspettare te,
a contemplare il tuo tenero viso,
i tuoi occhi candidi, dolcissimi,
semplici che .....
A Migliarino Pisano Viale dei Pini lato Salviati affittasi appartamento arredato di 90 mq. sviluppato su unico piano composto da Ingresso indipendente .....
di B. Lorenzin Civica Popolare
"Per fare tutto ci vuole un Fiore"

9/1/2018 - 18:13


..."Per fare tutto ci vuole un Fiore"...Oggi abbiamo presentato il simbolo di Civica Popolare. E' un simbolo che ha una storia e la sua storia racconta un progetto politico nuovo: l'aspirazione di costruire una forza all'insegna del futuro, della speranza e della crescita.

Il nostro simbolo è un fiore frutto della fantasia di un bambino, disegnato e donato da lui ricordandomi il verso della canzone "per fare tutto ci vuole un fiore". Per me un fiore petaloso è un fiore in cui ognuno può vederci il fiore che vuole proprio perchè frutto di una mente libera e incontaminata come quella di un bimbo.

Con questo spirito ci accingiamo ad ascoltare i bisogni degli italiani e a proporre misure concrete per risolvere i problemi e affrontare le nuove sfide.

Nella parte superiore del simbolo campeggiano i contrassegni di alcune delle forze politiche che si sono unite in questo viaggio come i petali di un fiore, ognuno con la propria storia e i propri valori, per contribuire a costruire qualcosa di estremamente nuovo, in grado di "fare la differenza".

Civica Popolare è il nostro nome che racchiude l'esperienza civica sempre più importante nei territori e nella partecipazione della società alla vita politica e istituzionale e la storia e i contenuti del popolarismo.

 

In basso campeggia il nome LORENZIN come capo della forza politica ma soprattutto sintesi della nostra esperienza comune di governo che ha garantito la stabilità del paese e la volontà di continuare sulla strada delle riforme e del buon senso, portando la cifra del nostro stile e la determinazione nel perseguire ciò che riteniamo giusto per migliorare la qualità della vita dei nostri cittadini e dell'Italia.

Abbiamo l'aspirazione di essere il "vaccino" contro gli incapaci e gli incompetenti, per riportare le buone idee, il buon senso e la competenza, al centro del dibattito politico.

Nei prossimi giorni avremo l'occasione di presentare il nostro programma elettorale che avrà, tra le priorità, il tema degli anziani e come provvedere ai 14 milioni di over 65 del nostro paese, il tema dello sviluppo economico e del sostegno alle famiglie e ovviamente il lavoro; dobbiamo pensare ai giovani e alla fascia d'età che va dai 35 ai 49 anni, la mia generazione, quella attualmente più fragile.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: