none_o

Mettiamola cosi: in Medio Oriente c’è stata grande confusione sotto il sole e molte forze e fazioni locali e longa manus di potenze vicine e lontane, si sono accapigliate in un contezioso complesso, per certi versi sorprendente e apparentemente incoerente. Una difficile partita a scacchi, giocata cinicamente a più mani a diversi livelli di interessi palesi e occulti, legittimi e inconfessabili e strati sovrapposti di tattiche o strategie conflittuali....

Accadde oggi
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
La pagina di Michele
none_a
Il Diario di Trilussa
none_a
Caro Riccardo informati!

il principale avversario .....
Un governo con la legge elettorale ( anche attuale) .....
Per me rimarrà sempre una naturale incapacità a capire .....
La legge elettorale a doppio turno alla francese é .....
Agrifiera di Pontasserchio, 28 apri
none_a
25 Aprile
none_a
Pontasserchio, 24 aprile
none_a
PONTEDERA
none_a
25 Aprile
none_a
Vecchiano
none_a
Vecchiano
none_a
Pappiana
none_a
San Giuliano Terme, 15 aprile
none_a
COME UN SASSO NEL FIUME


Resto in silenzio ad aspettare te,
a contemplare il tuo tenero viso,
i tuoi occhi candidi, dolcissimi,
semplici che .....
A Migliarino Pisano Viale dei Pini lato Salviati affittasi appartamento arredato di 90 mq. sviluppato su unico piano composto da Ingresso indipendente .....
Vecchiano
Elettrodotto Terna: i Sindaci di Lucca e Vecchiano, contrari alle ipotesi sul riassetto

7/4/2018 - 14:19

Elettrodotto Terna: i Sindaci di Lucca e Vecchiano, contrari alle ipotesi sul riassetto dell’elettrodotto, parteciperanno all’assemblea di Nozzano il prossimo 13 aprile
 
Vecchiano – “Dalla stampa di oggi apprendo il parere negativo da parte delle Belle Arti e, quindi, del Ministero dei Beni Culturali relativamente all’ampliamento dell’elettrodotto Terna sul nostro territorio, e precisamente nella frazione di Filettole. E questo non può che rafforzare le nostre convinzioni secondo cui non sia possibile percorrere l’ipotesi progettuale della stessa Terna e le sue relative varianti, che comporterebbero delle modifiche impattanti per la nostra comunità e ripercussioni negative dal punto di vista paesaggistico, come sostenuto direttamente dalle Belle Arti”.

Con queste parole il Sindaco Massimiliano Angori commenta il nuovo step che riguarda una vicenda lunga anni, cha ha visto il coinvolgimento di varie comunità, poiché si parla di un progetto da realizzare sul confine tra la provincia pisana e quella lucchese, e ha generato, perciò, la nascita di comitati, anche sul territorio vecchianese per seguire da vicino l’evolversi della questione.

Proprio ieri (6 aprile 2018, ndr) il Sindaco di Vecchiano insieme al Sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, infatti, si esprimevano sulla decisione del Ministero dell’Ambiente che, invece, aveva dato parere positivo all’insediamento, commentando: “Aspettiamo di vedere le carte e gli atti ufficiali prodotti da parte del Ministero per l'Ambiente, ma fin da ora esprimiamo la nostra contrarietà nei confronti della scelta che si sta operando a livello governativo sul riassetto dell'elettrodotto”. Adesso il Ministero dei Beni Culturali, con parere negativo, sembra rimettere ulteriormente in gioco la questione.

“Ribadiamo la posizione già espressa in più occasioni nel corso di questa lunga vicenda – aggiungono i sindaci  – . Lo abbiamo ripetuto più volte, e lo facciamo anche oggi alla luce di questi ulteriori sviluppi: per noi non esistono cittadini di serie A e di serie B. Tutte le soluzioni prospettate contrastano con i Piani di Indirizzo Territoriale della Regione e sono state bocciate dalle commissioni comunali per il paesaggio. Pertanto, con la stessa energia con cui abbiamo contrastato la soluzione originariamente proposta da Terna, ci batteremo anche contro l’indicazione del Ministero dell’Ambiente, valutando eventualmente la possibilità di esperire ulteriori ricorsi.

Ci auguriamo di essere seguiti da tutti gli enti e da tutti i comitati  che si sono mossi per contrastare l'ipotesi originaria di tracciato”.
“Siamo stanchi di fare da parafulmini rispetto a decisioni che vengono assunte sulla nostra testa e su quella dei cittadini”, affermano Tambellini e  Angori, i quali parteciperanno venerdì 13 aprile all'assemblea in programma al campo sportivo di Nozzano. “Nei giorni successivi al 13 aprile organizzeremo un’assembla pubblica anche nella frazione di Filettole: appena avremo deciso la data, ne sarà data ampia comunicazione”, conclude il primo cittadino di Vecchiano.
 
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




8/4/2018 - 15:57

AUTORE:
filettolino

... commento nel merito eh ? Dimagrisci , è meglio...

8/4/2018 - 0:55

AUTORE:
XXXL

...con la vittoria del no al referendum costituzionale è calato anche il prezzo de' 'oniglioli; ma chi li vende però un'è mia punto 'ontento.

8/4/2018 - 0:14

AUTORE:
filettolino

...che votare no a certi referendum serve . Se vinceva il si , tutto , in materia di energia passava sotto il controllo del governo . Gli enti locali avrebbero subito le decisioni prese più in alto loco e i cittadini si beccavano una bella dose di... energia...