none_o

A distanza di qualche anno fa piacere ricordare quella grande e partecipata iniziativa che fu il Maggio Migliarinese e rivedere le immagini di un tempo che sembra molto lontano. Pochi volontari con modeste risorse economiche ma tanto entusiasmo, voglia di fare e partecipare alla vita sociale comune riuscirono a portare ad un piccolo paese come Migliarino una serie di eventi e di spettacoli mai visti in una così piccola comunità.

Grazie per aver ricordato quel bellissimo periodo del .....
Subito dopo giorni di pioggia ci sono grandi trattori .....
Alcune regioni fanno un open day per chi volontariamente .....
Fare politica significa lavorare con la massima trasparenza .....
Vecchiano è Volontariato
#Tantifiliunasolamaglia


VIVI IL TUO PAESE, SCENDI IN CAMPO CON NOI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MARE MOSSO O MARE CALMO LA TUA VITA PORTIAMO IN SALVO

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


Un paese è di tutti quelli che lo sanno raccontare

Pisa, 20 maggio
none_a
Coltano, Venerdì 4 e sabato 5 giugno
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Pisa, 14 maggio
none_a
San Giuliano Terme, 23 maggio
none_a
CAMPIONE D'EUROPA DEI SUPERPIUMA
none_a
Migliarino Volley
none_a
Pontasserchio
none_a
Migliarino Volley - U15 Femminile
none_a
Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro,
stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro,
così percossa, attonita
la terra al nunzio .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
San Giuliano Terme
A Villa Alta per l'apertura delle Dimore Storiche

28/5/2018 - 12:57


Domenica di straordinarie aperture per il grande patrimonio di dimore storiche in Italia, 400 sul territorio nazionale, 100 in Toscana, e San Giuliano si è particolarmente distinta con le sue ville del Lungomonte, dove alle visite guidate di stanze e giardini si sono aggiunti eventi culturali.


A Villa Alta le proprietarie Monica e Raffaella Cecchetti hanno accolto i tanti visitatori, che hanno affollato tutti gli ambienti fin dalla mattina, accompagnandoli e raccontando la storia della dimora , per certi versi emozionante, soprattutto dal 1860 in poi, da quando cioè Cesare Studiati, marito di Giuseppina Agostini Venerosi Della Seta, spostò la villa dal piano strada al sommo della collina, creando appunto Villa Alta.


E i numerosi ospiti, oltre ad addentrarsi in sale, stanze da letto, giardini dalla vista che spazia fino al mare, fino all'arcipelago toscano, hanno anche trovato due eventi di grande rilievo.


Sonia Golemme, fotografa che sa esprimere sensazioni attraverso foto non consuete, frutto di una attenta sperimentazione, ha esposto una collezione di scatti che mettono in evidenza le sue altre passioni, la musica e le residenze artistiche, portando anche in rete i principali musei.


Nel salone principale, invece, si sono succeduti tre interventi musicali, in cui si sono esibiti due giovani talenti, all'ultimo anno del Triennio nei rispettivi strumenti presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci di Siena, Maria Novella Menicacci con il flauto traverso, e Leonardo Binazzi con la chitarra classica.
Apprezzati i brani di Debussy per flauto solo e di Villa Lobos per chitarra sola, e soprattutto quelli di Piazzolla, con le note scritte per la fisarmonica rese incredibilmente bene dal flauto.

E così i tempi si sono prolungati per la richiesta di bis.


A organizzare gli eventi nella cornice di Villa Alta l'Associazione Fanny Mendelssohn di San Giuliano e la RossiStewart società di eventi di Abano Terme, Padova.

 

Foto di Sonia Golemme

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri