none_o

Il 29 settembre è una data particolare. Non solo fa subito venire in mente la celebre canzone dell’Equipe 84 ma è anche il giorno del compleanno di Silvio Berlusconi (1936) e di Pier Luigi Bersani (1951). Sarà una combinazione ma proprio in questa data un noto ristorante viareggino della Marina di Levante organizza una “Cena con Corona”, nel senso del Fabrizio. Chi è interessato basta cercare in Internet....

I 10 anni della Voce
none_a
Compleanno
none_a
Il Diario di Trilussa
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
IN RISPOSTA A CICCIO

CANTIERIZZAZIONE E CRONOPROGRAMMA .....
Per qualcuno è finita la pacchia delle lamentele . .....
. . . . . . . . . . . . . appelli di persone " disperate .....
Premetto che non intendo criticare e polemizzare e .....
A cura di: Leonardo Debbia
none_a
Uno Sguardo dal Serchio
none_a
Rottamazione: era l'ora!
none_a
Tecnologia e robotica
none_a
San Giuliano Terme, 28 settembre
none_a
San Giuliano, 22-23 settembre
none_a
Arena Metato, 25 settembre
none_a
San Rossore, 22 settembre
none_a
ARCI Migliarino
none_a
Migliarino Biodanza ASBUC
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Domani forse piove.
San Giuliano
Benvenuti bambini Saharawi

6/7/2018 - 14:19

Anche quest'anno San Giuliano ospita i bambini Saharawi, grazie al Comune e al lavoro di numerose associazioni di volontariato.

Il Vicesindaco Franco Marchetti ha espresso alcune considerazioni, anche in relazione alle situazioni che stiamo vivendo.


Sabato sera arrivano, sono di nuovo ospiti nel nostro comune.

I bambini Sarawi quest'anno saranno ospitati fino al 19 Luglio nella scuola di Campo, perchè a Ghezzano dovranno fare dei lavori per il nuovo anno scolastico.

 

Arrivano portandosi dietro il loro sorriso e la tanta voglia di vivere nei loro occhioni grandi, in un corpo piccolo e fragile risiede tutta la forza e la speranza di un popolo che ha scelto di non fare la lotta violenta ma non rinuncia alla lotta per rivendicare il diritto e la dignità della loro storia, della loro cultura della loro tradizione.

Vivono in mezzo al deserto, questi ragazzi, studiano giocano sempre nella sabbia nella attesa che anche per loro ci sia un domani, un giardino in cui correre ed un fiume per bagnarsi.
Questi bambini ogni anno, oramai da decenni, vengono nel nostro Comune ed in altri Comuni per usciere da quel mondo monotono e sempre uguale.
I potenti, le organizzazioni internazionali di fatto li hanno relegati lì e nonostante le tante risoluzioni nulla fanno perchè vengano applicate, perchè anche il popolo del deserto possa vivere libero e indipendente.


Noi ogni anno li ospitiamo e continueremo a farlo finchè possiamo.

La venuta di questi bambini è anche un forte richiamo alla nostra coscienza, e con violenza strappa il velo di ipocrisia nel quale troppo spesso ci nascondiamo.
Spesso sentiamo dire a proposito dei richiedenti asilo, aiutiamoli a casa loro, ma anche quando sono a casa loro noi ci giriamo dall'altra parte pensando che non sia un nostro problema.
Invece è proprio sbagliato, i diritti delle persone in qualsiasi parte del mondo che non vengano rispettati è anche un nostro problema, perchè ne siamo compartecipi e corresponsabili.

Anche noi facciamo parte degli organismi internazionali che non fanno rispettare le regole che ci siamo dati approfittando del fatto che costoro, come tanti altri, sono più deboli.
Loro vengono, sono bambini, ridono, giocano, corrono verso le onde del mare che non hanno mai visto, mangiano con gusto il nostro cibo, non tutto, ci cantano le loro canzoni, e noi li guardiamo giocare, giochiamo insieme a loro.

 

Incontrano i volontari che spesso vanno nelle loro tende a trovarli a casa loro.

I volontari, persone grandi con un cuore immenso che sacrificano il loro tempo libero, parte della loro vita per regalare un po di felicità a questi bambini, i volontari sono un ponte grande immenso tra la loro solitudine ed il mondo, non sarà mai grande per quanto fanno il ringraziamento per la loro attività.
Invece ancora troppa gente rivolge loro un pensiero di circostanza e poi torna a casa sua e loro rimangono tra le dune di un deserto inospitale che hanno reso gentile con la loro presenza e noi dentro la nostra ipocrisia.
Ma intanto vengono questi bambini, vengono nel nostro comune, ed è bella la gara di solidarietà che si è aperta per ospitarli.

Andranno alla Sagra della Castagna, alla Festa della Sardegna, alla Festa della Pubblica Assistenza, andranno a giocare anche al Piccolo Mondo, soggiorneranno alla scuola di Campo.


Se passate di li, oppure andate di proposito a trovarli, magari portate anche i vostri bambini, di una cosa sarete certi, non vi faranno nessuna domanda compromettente , e vi regaleranno un profondo ed intenso sorriso che sa di sole di sabbia e di futuro.


Benvenuti bambini, benvenuti nel nostro comune noi saremo li con voi, perchè un domani voi possiate essere qui con noi da popolo libero.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: