none_o


 La notizia è di pochi giorni fa e ha lasciato a bocca aperta il grande pubblico; ma non gli addetti ai lavori.  Uno studio del Centro tedesco Helmholtz per la ricerca oceanografica GEOMAR, di Kiel, pubblicato sulla rivista Science Advanced, fa sapere che il nostro Etna, il vulcano più grande d'Europa, sta scivolando lentamente nelle acque dello Ionio....

Vecchiano: Percorsi Partecipativi
none_a
Invito
none_a
Teatro del Popolo Migliarino 26 ott.
none_a
Migliarino - Pubblica Assistenza
none_a
Applicati, leggi meglio. Sono daccordo con loro per .....
. . . morire in conoscenza sia il miglior viatico per .....
Bomba I
bomba II
e giggetto pupazzo perfetto

ASPETTIAMO .....
Tiri in ballo me, ma fai cilecca. La risposta "nel .....
I luoghi dell'eccellenza gastronomica
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Ass. La Voce del Serchio
none_a
Uno Sguardo dal Serchio
none_a
Parrocchia Madonna dell'Acqua
none_a
Circolo Il Fortino di Marina di P.
none_a
Fiab Pisa
none_a
San Giuliano, 21 ottobre
none_a
Palaia
none_a
ASBUC Migliarino, 19 ottobre
none_a
  • Teatro del Popolo 26 ottobre

      Sulla mia pelle film di A. Cremonini

    È prevista, via Skype, una rappresentanza della famiglia Cucchi.

     

  • ASSEMBLEA ASBUC

      giovedì 4 ottobre, ore 21


    Si avvicina il giorno dell’assemblea pubblica per far sì che venga rinnovato il Comitato di amministrazione dei beni di uso pubblico di Migliarino con votazione Domenica 28 ottobre, presso l’Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1.


Pontasserchio
none_a
Pappiana
none_a
COMUNICATO MIGLIARINO VOLLEY 1984
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Il giorno sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, a San Giuliano Terme, in Piazza Italia,
GAZEBO LEGA . . . per un'iniziativa veramente interessante .....
Migliarino, oggi 4 ottobre, ore 21
Assemblea per il rinnovo Comitato ASBUC di Migliarino Pisano

29/9/2018 - 14:43

AVVISO ALLA CITTADINANZA
ELEZIONI RINNOVO COMITATO A.S.B.U.C.
Domenica 28 ottobre, presso l’ Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1
 
Cari paesani, cari migliarinesi, è arrivata l’ora di pensare ai vostri beni e cioè al patrimonio che tutti ci invidiano e che rende il nostro Paese, senza ombra di campanilismo, un poco sopra agli altri.
Stiamo parlando del patrimonio collettivo gestito dall’Amministrazione Separata Usi Civici di Migliarino Pisano, meglio conosciuta come ASBUC, proprietaria congiunta a tutti voi, di terreni agricoli (ben 112 ettari) e di quell’edificio ormai conosciuto come “il palazzo della Pubblica Assistenza”, ma meglio detto “Centro Sociosanitario”.
La Pubblica Assistenza è affittuaria del piano primo dell’immobile, paga un canone di affitto, svolge un’opera essenziale per la collettività, amata e conosciuta, ma i locali  del piano terra hanno un'altra destinazione che va dall’assistenza al recupero terapeutico  dei sofferenti di Alzheimer e di Parkinson, degli anziani con difficoltà di memoria, dove si svolgono  attività  motorie riabilitative ed altre attività ginniche atte a soddisfare le esigenze di tutte le fasce di età e che stanno riscotendo  un  interesse sempre maggiore. Per non parlare dell’accogliente e moderno auditorium che può ospitare cento persone e dove si sono svolti incontri, proiezioni, assemblee, concerti, premiazioni. Da evidenziare che i residenti a Migliarino possono accedere a queste strutture e alle attività proposte con un canone agevolato.
L’impegno profuso dai comitati ASBUC eletti negli anni passati, affinché concretizzasse il sogno di realizzare un centro socio sanitario che fosse anche un luogo di incontro, di coesione sociale, di benessere e di partecipazione della comunità, ha portato i suoi frutti
Piace, non piace, ferro, cemento, legno, piscina, appartamenti eccetera eccetera sono solamente “se…”.
La torre di Babele, che doveva accontentare “tutti”, crollò ... ma costoro appartenevano a diversi paesi!
L’ASBUC, che rappresenta un solo paese, non crollerà!
Siamo sinceri, una possibilità di crollo esiste veramente, non crollo materiale, quello no, parliamo di quello partecipativo; la gestione dei beni civici è affidata ad un comitato di 5 persone elette dalla popolazione migliarinese; cittadini che si mettono a disposizione della comunità per gestire e far funzionare al meglio “il bene collettivo”, se non ci fossero queste persone la gestione di questo grande patrimonio di proprietà dei migliarinesi passerebbe al Comune.
Il comitato uscente è arrivato alla fine del suo lungo mandato, c’è bisogno di eleggere un nuovo comitato ASBUC che, insieme alla collaborazione e partecipazione di tutti i cittadini, dia un seguito a quanto fatto e, attraverso un rinnovato entusiasmo e nuove idee, possa portare ad un ulteriore sviluppo del patrimonio collettivo, a beneficio della comunità.
Sta a VOI far sì che ciò avvenga!
I terreni sono stati assegnati con regolare canone di concessione per 5 anni, la Pubblica Assistenza ha un contratto di sei anni rinnovabili, altrettanto il piano terra con le associazioni Tartaruga e Sportivamente, l’Auditorium ha già richieste d’uso sempre in numero crescente, quindi l’impegno ci sarà e ci dovrà essere, ma non ci saranno più ostacoli alla via intrapresa.
 
Il giorno 28 ottobre si svolgeranno le elezioni del nuovo comitato ASBUC di Migliarino Pisano.
Modalità di votazione:
Sono eleggibili tutti i migliarinesi iscritti alle liste elettorali del Comune; ogni elettore può votare fino a quattro nominativi e risulteranno eletti i primi cinque più votati.
Si consiglia agli interessati di far conoscere all’ASBUC la propria volontà a candidarsi, per far sì che il voto espresso ricada su cittadini che abbiano manifestato la propria disponibilità all’incarico. I candidati potranno essere inseriti in una o più liste costituite da un minimo di 5 persone; ogni lista dovrà essere sottoscritta da un numero di firme almeno il doppio rispetto al numero dei candidati. Le liste dovranno essere presentate al comune entro e non oltre il giorno 8 ottobre p.v..
 
 
Per parlare, confrontarci  e ricercare le candidature  per le  imminenti elezioni per il rinnovo del COMITATO ASBUC di Migliarino Pisano
è indetta
l’ ASSEMBLEA CITTADINA presso l’auditorium ASBUC in via S. d’Acquisto n. 1:
 
·         Il giorno 4 ottobre 2018 alle ore  11:00 in prima seduta
 
·        il giorno 4 ottobre 2018 ore 21:00  in seconda seduta
 
Per qualsiasi chiarimento o informazione inviateci  il vostro nome e  numero di telefono/cellulare  all’’indirizzo  email: asbucmigliarino@alice.it e sarete richiamati.
 
 
Il Comitato uscente
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/10/2018 - 15:55

AUTORE:
Lucia

Bona.

5/10/2018 - 0:19

AUTORE:
BdB

Se andate a far l'arbitro col fiasco e alla cantina a riempire il fischio di vino...poi ci fate una figuretta!
bona.

4/10/2018 - 23:39

AUTORE:
LdB

...un dialogo tra sordi. L'incipit del mio intervento è roba che hai scritto te, io l'ho riportato per sviluppare il mio discorso di positività sulla struttura. Sbaglio o le tue parole hanno fatto andar di traverso la cena a Umberto ? Non ho forzato il pensiero di nessuno.
Caro Bianchi, come P.A. ci stiamo provando ad ampliare l'offerta, non è facile, per una serie di motivi. Comunque, la fisioterapia adesso ha spazi più grandi e c'è lo studio odontoiatrico in più.
Speriamo che arrivino altri specialisti.

4/10/2018 - 17:43

AUTORE:
Giovanni Bianchi

Caro Umberto compagno di incazzature dal 19/05/2008 come vola il tempo.

Altro che 8 anni tu hai retto per oltre 10 e se ti conosco bene non te lo potrai scordare tanto presto questo periodo.
Sarai comunque sempre il riferimento di tutti quelli che vorranno cimentarsi nell'incarico.

Non ti crucciare di questi chiacchericci seriali non parlano di Asbuc ma di se stessi e _____. Solo chi ha vissuto sulla propria pelle la storia sa esattamente come sono andate le cose
"con tutto il contorno di comparse, registi, attori e controfigure".

Mi raccomando non mollate trovate dei candidati di buona volontà, passare la mano al Comune sarebbe un errore gravissimo e una vergogna per l'intero paese.

Tanti non hanno ancora capito che Comune e Asbuc sono due enti con interessi spesso legittimamente contrapposti.

Come vedi quando parlavo di affiancamenti e gruppi di interesse (il vivaio) tutti i torti non li avevo

A LDB la P.A. è passata da 160 mq a oltre 600 mq ma non mi pare che allo spazio corrisponda un aumento di prestazioni come richiesto nel l'offerta per l'assegnazione.

Ciao

4/10/2018 - 14:56

AUTORE:
F.C.

Non mi aggrego a certi commenti che trovo non adeguati nel merito dell'O.D.G dell'Assemblea. Parlare è facile ma esprimere pareri o critiche su argomenti che non si conoscono è più difficile. In più. Nelle assemblee, che si sono susseguite in questi anni, è stata più visibile l'assenza dei Migliarinesi che della presenza. Sulla destinazione del complesso, e mi riferisco al Centro Diurno per anziani, ricordo a TUTTI che quella destinazione trovava il consenso e il contributo economico da parte della Sanità Regionale. Le lungaggini burocratiche nella costruzione e le restrizioni di contributi della USL che si sono susseguite hanno modificato la destinazione indicata dai cittadini PUNTO.

4/10/2018 - 13:26

AUTORE:
Bruno Baglini via Pratavecchie come LdB

Eppure parlo migliarinese come la maggior parte dei miei compaesani, anche se alle volte uso il glocale per puro divetimento.

..passare da bischero no perdie!
Io ho affermato e non da ora che il disegno del diurno non poteva reggere, cosi come non poteva reggere la mietilega una volta inventata la mietitrebbia.

Leggi la cronologia di quel che ho scritto in proposito e ti accorgi della tua personale forzatura del mio pensiero di cittadino sempre impegnato nel sociale ma non con la bacchetta magica.

Il Diurno è stato realizato? NO!
la bellissima struttura realizzata è prumisqua/duttile e resa così con scienza e coscienza da chi si è adoperato negli ultimi 8 anni senza spocchie ed infingimenti? SI!
LA POPOLAZIONE DI Migliarino è orgogliosa dei risultati raggiunti da questa amministrazione ASBUC SI!

Vuoi trovare un contrario a priori?

Ti conviene cambiare: paese, comune, nazione e forse lo trovi nella Corea Comunista...ma non potrà dirti nulla perche li un giornale libero come quello che usi per manifestare liberamente le tue ragioni...non esiste finché non saranno liberi come noi....anche di riunirci e dir la nostra "a mano" come faremo stasera per promuovere nuovi Consiglieri per poi votarli nel seggio organizzato come sempre dalla nostra Amministrazione Comunale.
Bona

4/10/2018 - 12:07

AUTORE:
LdB..

"Con la Presidenza Meini, l'ASUBC amministrò al meglio l'aministrabile, ma purtroppo continuò a portare avanti il primo disegno sbagliato "il diurno" che poi è stato "finalmente realizzato per niente" dall'Amministrazione in carica in via di rinnovo."
Realizzato per niente ?
Al primo piano c'è la sede della Pubblica Assistenza, con 9 ( nove ) ambulatori dove operano medici di base e specialisti ( cardiologo, nutrizionista,dentista,ecografo, traumatologo, fisioterapista,infermiere volontario, ecc.), tra l'altro con la chiusura del ponte di Pontasserchio, tutti i giorni a fatto base nella nostra sede l' ambulanza del 118 messa a disposizione per la parte a nord del ponte.
Al piano terreno operano 2 ( due ) associazioni che si occupano di riabilitazione fisica e psichica con palestra e tutor.
Sempre al piano terreno c'è poi l'Auditorium che ospita numerose manifestazioni di grande interesse per il territorio.
Ora, va bene che tutto è perfettibile, la struttura ha ( aveva ) delle imperfezioni, noi della P.A. ne sappiamo qualcosa, ma dire che è stato costruito per niente, beh mi sembra, non uso il termine che ho in mente, ne metto un altro più politically correct, RIDUTTIVO.
Personalmente sono molto ORGOGLIOSO che esista questa struttura : bella , brutta, si poteva fare diversa,si poteva fare meglio, si poteva fare prima, anch'io ho delle riserve, tutto quello che si vuole, ma ora c'è e vorrei che TUTTI LA SENTISSERO PROPRIA.
Avercene strutture simili...
Leonardo Bertelli, migliarinese del rione Mare e Pineta.

4/10/2018 - 0:14

AUTORE:
Tre metri sopra l'argine

Al nuovo comitato Asbuc : nel prato antistante la sede del centro socio/sanitario perché non prevedere la costruzione di uno zoo. Corvi, gufi, condor,avvoltoi e jene non mancano. E avete pure il guardiano, gratis.

3/10/2018 - 14:41

AUTORE:
umberto micheletti

Come si fa a non essere delusi dalle tue parole “amiche”.
Bene la storia, ma assolutamente fuori luogo le tue considerazioni a volte molto personali.
Lo sai benissimo che sono contrarissimo alle “botta e risposta” che state facendo, te e una moltitudine di lettori, a proposito di, difficile dire solo politica, tutto un po', il maggior numero di volte su cose che interessano solo voi, ma qui hai tirato in ballo l’intero paese e il Comitato ASBUC, del quale faccio parte da 8 anni, al quale candidamente dai dell’incompetente.
Finiscila la tua storia, ma con tutto il contorno di comparse, registi, attori e controfigure.
Mi dispiace che tu ora ti metta a sparare fuoco amico, a dire e dare elogi ai predecessori, non ci sta bene, non vogliamo elogi, non abbiamo lavorato per quello, solo la Gloria vendeva fiori.
Hai citato nomi e cognomi, ma non vogliamo fare altrettanto, ci piace la verità e non quella detta (con coscienza pura) dai nostri predecessori che ci invitarono a prendere il loro posto con le parole: “Andate, il treno è pronto, basta dare il via col fischietto!”
Treno?
Mancavano anche le traversine!
Quel comitato aveva lavorato bene fino a quel momento, non poteva sapere come sarebbe andata a finire, non aveva messo in conto l’antipatia fra comune e regione, i due classici galli in un pollaio, all’alluvione di Natale, agli errori del piano di regolamento urbanistico, alla burocrazia, ai continui passaggi di responsabilità fra una serie infinita di “responsabili usi civici” che si davano il cambio della poltrona in regione, alla stesura dello Statuto (che ora quello da noi stilato è usato in tutta Italia) che veniva fatto slittare di mesi per cambiare un “aggettivo” e altri mesi un “sostantivo”… e noi?
Noi si passava da vagabondi incompetenti.
Ora mi sto innervosendo e parlo al singolare, no, non è mio l’asbuc, come mi si diceva a volte, non è casa mia, come dice mio nipote quando qualcuno domanda dove sono, ma lo sento mio e vorrei tanto ora dire NOSTRO!

3/10/2018 - 12:49

AUTORE:
Maunvorpiove, alias Bruno del Baglini

L'ASBUC di Migliarino nacque per impedire la svendita dei terreni di proprietà di tutti i cittadini migliarinesi da parte dell'amministrazione vecchianese guidata da Gioiello Orsini che per tre bicci dava la possibilità a chi voleva costruire industrie e commerci in quei terreni agricoli.
All'inizio della "storia" ASBUC ci furono due comitati contrapposti; uno capitanato da Edilio Franceschi, Romano Panicuccii ed altri; l'altro capitanato da Vannozzi Pierano in contrapposizione che con il passare degli anni ci furono dei ribaltoni che permisero a Pierano Vannozzi perdente in prima battuta poi di divenire Presidente ASBUC votato dalla ex lista n°1.
Con lui ci fu il primo tentativo di usare quei soldi guadagnati con una magistrale operazione della Giunta Lunardi che fece in modo di far rimanere intonso il patrimonio dei 100 ettari di terreno, liberare accorpando la zona industriale-commerciale nonostante la contrarietà dell'Autorità di Bacino e nella persona del prof Raffaello Nardi che sconsigliava di fare una zona industriale-commerciale proprio li che in caso di esondazione o rottura arginale del Serchio, tutta l'acqua si riversava proprio li (come poi si è visto il 25/12/2009).

Il primo tentativo di usare quei soldi come fosse giusto e normale venne messo in discussione nella prima assemblea.
C'era chi propendeva di spendere quel denaro con un occhio rivolto ai giovani (quella fu la mia proposta a Mariani presidente del Migliarino Wollej) ma quella sera Mariani rimase silente, chi voleva dividere l'opera muraria in caserma dei Carabinieri e ricovero diurno per anziani...che poi è risultato come un disegno di un automobile FIAT 1500 L progettata negli anni /80 e messa con le stesse caratteristiche di allora sul mercato odierno (non la comprerebbe più nessuno).
Le badanti in paese a quel tempo erano una o due ed ora chi ne ha bisogno ritiene più conveniente ed umano tenersi vicino i suoi cari vecchi o disabili, senza depositarli "all'asilo diurno" e...la collaboratrice familiare, in caso di pioggia ed anche se non capisce bene la nostra lingua; sa che deve togliere i panni dal filo...che poi ci sono anche i suoi.

Io Bruno Baglini, anni fa fui incaricato dal mio partito il PCI e affiancato con Renzo Taccola PSI di prendere contatto con la popolazione tutta per il rinnovo del consiglio ASBC.
Alla prima riunione ci fu contestazione da Parte di Giuliano Baglini affiancato a Giovannetti Ivo.
La contestazione fatta a me e a Renzo fu: primo che la riunione fosse fatta al piano superiore della Casa del Popolo e quindi dover fare quelle faticose scale, poi dice....averlo saputo, si poteva fare una lista unica (?).
La mia risposta fu: se remiamo sulla stessa barca dai ponti al mare si decide a maggioranza (in democrazia si fa cosi) eppoi si rema tutti in un verso convintamente! e non due che vanno al mare, due vanno ai ponti e magari una terza persona che vuole il fallimento di qualsiasi operazione, butta giù zitto-zitto un peso ancorato alla barca e cosi nessuno si muove; per poi vantarsi: visto!? senza di me non si muove foglia!
Con la Presidenza Meini, l'ASBC amministrò al meglio l'aministrabile, ma purtroppo continuò a portare avanti il primo disegno sbagliato "il diurno" che poi è stato "finalmente realizzato per niente" dall'Amministrazione in carica in via di rinnovo.

Ora si ha un bene invidiabile e rischiamo di essere al pari delle mogli di: Carcable-Gionvajne- Marlombrando-Jontravorta, belli da morì e non caarli nemmen di striscio.

..e un'altra mia teoria è questa che ripeto ai lammioni che non trovano sostituti per la Loro continuità.
-Il pino secolare, maestoso: fin che resta in piedi, vedrà nascere dai suoi pinoli tantissimi pinacchiottini ma che all'ombra inesorabile di Lui vecchio pino non cresceranno mai-.
Succede nei partiti, nei sindacati, nei circoli, nelle libere associazioni e quindi per attingere a nuova linfa ci vuole scienza e coscienza e...mentre il pino maestoso non si sposta finché non stramazza al suolo; per l'uomo, se vuole continuità e miglioramenti, deve istruire per poi meravigliarsi dei seguenti successi che di norma avvengono quando "lo scolaro" pesca più arselle di te : vero Rodolfo?

Nota per l'altro miglarinese: se i dirigenti ASBC ancora in carica son li senza aver dopo poco la loro elezione, rifarne una nuova è anche merito di un mio consiglio in sede assembleare e cioè: i candidati dovevano essere in numero superiore agli eleggibili perchè in caso di dimissioni di un loro componente (come poi avvenne con Ceccherini Fabio, subentrò l'ultimo dei non eletti; la sig.ra. Giunta, ma che aveva accettato di stare il lista e li credo non si possa accedere per cooptazione.

Avanti che il meglio ha ancora da venire.
Alla prossima.
BdB

piesse: ora le letture son cencinquanta con sei interventi, quindi per le pubbliche relazioni portate avanti da questo giornale non c'è di che lamentarsi ulteriormente; poi io ci ho messo la faccia e mi assumo tutte le responsabilità di quel che ho scritto a memoria xchè in questo caso wikipedia gliè come non ci fusse, se poi ho sballiato un zinzinino ne chiedo venia, ma...siemo tutti vì perimparà uno dall'artro.

piesse 2: la lotta politica e la politica sociale si sviluppa sul confronto franco. La politica è compromesso, l'inverso è guerra e chi è poco abituato alla lotta politica che poi è avanzamento per il meglio dello stato attuale...purtroppo propendere per la guerra distruttiva e lo sappiamo bene che lo stato di guerra debba poi risolversi in pace; non aggiungo decorosa perchè altrimenti sarebbe stato di guerra continua per chi non si sente garantito....e prendere fischi per fiaschi al tavolo delle trattative è la peggior cosa che possa avvenire,
e la maggior colpa è mia che non sono riuscito a far capire: questo è un fiasco e non un fischio e...a nessuno vie in mente di rinfacciare uno sbaglio grosso o piccino a chi mai si è impegnato e...lasciamo stare il fuoco amico per favore!!! Qui non è il caso!
Avete il paradiso e non ve lo sapete godè diceva la mì zì Isolina.
Questo è!

3/10/2018 - 10:16

AUTORE:
un'altro migliarinese

Come al solito leggi tutto a modo e pro tuo.
Io volevo solo mettere in evidenza il grande disinteresse dei Migliarinesi che sembrano svegliarsi solo se si è in contrapposizione da stadio o la cosa li tocca da vicino vicino m'intendi?.
Eppoi cosa chiederei al PD ? che è l'unico presente e che ormai ha finito i fiammiferi.
Semmai chiederei agli "altri" un sussulto di orgoglio che li porti a dimostrare le loro effettive capacità a vantaggio dell'intera comunità Migliarinese.
Ma chiaccherare o scrivere sui forum è più facile.
Bye

2/10/2018 - 13:31

AUTORE:
u.m.

Buongiorno a tutti i migliarinesi.
Questa per rimediare alla madornale svista messa nell'articolo con "mercoledì' 4 ottobre" al posto di "giovedì 4 ottobre".

Con la speranza di aver rimediato in tempo, porgo le mie scuse e vi aspetto (giovedì) con un'altra speranza, quella che qualcuno mi dica di andare a casa che i vecchi hanno fatto il loro tempo e bisogna RINNOVARE!

ps: lo sbaglio era doppio perché lo avevo scritto di nuovo (lo sbaglio) anche nella sezione dedicata Asbuc-Associazioni.

1/10/2018 - 14:06

AUTORE:
Maunvorpiove

...ed il continuo lammiare....ci vuole il suo tempo per il risanamento: sia nei comportamenti sociali che quelli relazionali.

Cosa ciò (senza la acca) rimediato nella settimana scorsa per difendere le mie ragioni che credo siano "anche" di parte tutta la comunità altrimenti se fossero mie e basta la raucedine che ho rimediato non sussisteva e la prova ne è che quando penso a voce alta, al massimo rimedio un forte mal di testa o giù di li.
Non volevo rispondere per primo al primo migliarinese (volevo parlargli a mano) e dopo "diciassei" volte che cominciavo e scancellavo... ma visto che la toppa messa dall'Ultimo è peggio del buco: dico a me stesso e chi vorrà leggere che: quando è tigna è tigna disse il padre di Sergio Vago Paoletti quando portò in piazza i coniglioli tignosi e non ne vendette nemmen'uno.
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Si dice dove sono i giovani!
e poi:

Ma per un po' di pepe deve entrare la politica anche qui? allora facciamo almeno due liste una del PD e l'altra o della lega o dei 5 stelle o mista.
:::::::::::::::::::::::::::::::::::Ecco questa è pura antipolitica delle frattaglie.
...quindi per cucinare l'ennesima frittata di cipolloni da 'nzuppare nel caffettatte si chiede al Partito Democratico di fare una lista contro tutti gli altri? per poi magari governare un Ente autonomo dai partiti, dai sindacati e dalle associazioni ARCI-ACLI-ENDAS e...volendo anche dalla FIPS.(Federazione Italiana Pesca Sportiva).
La 5* che si ritiene di destra, di centro e di sinistra e al pari della Lega e dei cosiddetti misti che non hanno un entità (una persona giuridica) migliarinese a cui rivolgersi anche per organizzare un'apericena a Migliarino in favore di una danza della pioggia...che se dura questa secchina è un lavorone!

Sono trenta anni che si sente dire: aibbo! io non voto più per nessuno per poi "arraccomandassi" al Sindaco di tutti noi che a differenza delle due ASBUC qualche migliaio di voti li ha presi.
Buona via a tutti noi.

1/10/2018 - 12:45

AUTORE:
un'altro migliarinese

Occosa speravi ?

Son boni solo a critià o a fa il su porco interesse.. e chi ha da intende .. intende.

Povero Angori dopo il ponte anche l'asbucche ? ma ni volete proprio male.

Migliarinesi attenti che l'ultima volta che per vostra pigrizia lasciaste in mano al comune la gestione della VOSTRA PROPRIETA'
Furono venduti dei terreni (ex riso bimbo, camporese ecc) e fu fatta la discarica comunale (ancora da bonificare) sulla punta del FEO ovviamente tutti i terreni erano di proprietà dell'Asbucche Migliarinese.

Ci sono voluti anni e alcuni volenterosi Migliarinesi per rimediare

Poi altri hanno realizzato l'accordo per la cessione di terreni da trasformare in edificabili con un guadagno di milioni di euro che ha permesso la costruzione del centro sociosanitario

gli ultimi hanno realizzato la costruzione

E ora si fa andare in malora tutto ??

Ma per un po' di pepe deve entrare la politica anche qui? allora facciamo almeno due liste una del PD e l'altra o della lega o dei 5 stelle o mista

Ma i giovani dove sono ??

Bye

30/9/2018 - 18:15

AUTORE:
migliarinese

Stamattina il contatore delle visite dava 14 lettori.
Sperando che siano migliarinesi e non curiosi di altre frazioni, c'è invece poco da sperare per la mancanza d'interesse per il bene comune.
Vedremo il 4 sera e il 28 tutto il giorno, ma la vedo dura per il nostro futuro.

Angori, preparati!