none_o


 La notizia è di pochi giorni fa e ha lasciato a bocca aperta il grande pubblico; ma non gli addetti ai lavori.  Uno studio del Centro tedesco Helmholtz per la ricerca oceanografica GEOMAR, di Kiel, pubblicato sulla rivista Science Advanced, fa sapere che il nostro Etna, il vulcano più grande d'Europa, sta scivolando lentamente nelle acque dello Ionio....

Vecchiano: Percorsi Partecipativi
none_a
Invito
none_a
Teatro del Popolo Migliarino 26 ott.
none_a
Migliarino - Pubblica Assistenza
none_a
Applicati, leggi meglio. Sono daccordo con loro per .....
. . . morire in conoscenza sia il miglior viatico per .....
Bomba I
bomba II
e giggetto pupazzo perfetto

ASPETTIAMO .....
Tiri in ballo me, ma fai cilecca. La risposta "nel .....
I luoghi dell'eccellenza gastronomica
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Ass. La Voce del Serchio
none_a
Uno Sguardo dal Serchio
none_a
Parrocchia Madonna dell'Acqua
none_a
Circolo Il Fortino di Marina di P.
none_a
Fiab Pisa
none_a
San Giuliano, 21 ottobre
none_a
Palaia
none_a
ASBUC Migliarino, 19 ottobre
none_a
  • Teatro del Popolo 26 ottobre

      Sulla mia pelle film di A. Cremonini

    È prevista, via Skype, una rappresentanza della famiglia Cucchi.

     

  • ASSEMBLEA ASBUC

      giovedì 4 ottobre, ore 21


    Si avvicina il giorno dell’assemblea pubblica per far sì che venga rinnovato il Comitato di amministrazione dei beni di uso pubblico di Migliarino con votazione Domenica 28 ottobre, presso l’Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1.


Pontasserchio
none_a
Pappiana
none_a
COMUNICATO MIGLIARINO VOLLEY 1984
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Il giorno sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, a San Giuliano Terme, in Piazza Italia,
GAZEBO LEGA . . . per un'iniziativa veramente interessante .....
Amici della Terra Versilia
Legambiente Versilia
WWF Alta Toscana
IL LAGO UN VALORE CHE NON VA PERDUTO

6/10/2018 - 8:47

       IL LAGO UN VALORE CHE NON VA PERDUTO

 


Mercoledì 3 ottobre si è svolto il primo incontro della Cabina di Regia per la realizzazione del Contratto di Lago sul Massaciuccoli.

Finalità del Contratto sono l’attuazione di direttive europee e nazionali mirate, rispettivamente, alla tutela della quantità e della qualità dell’acqua, alla riduzione del rischio idraulico, alla conservazione della biodiversità che a costo zero mitiga gli effetti dei cambiamenti climatici preservandoci da alluvioni e siccità.
Il nostro augurio è che, con l’avvio dei lavori, si promuova, in sinergia con il Parco, il valore che il Lago e la sua area palustre rappresentano per il benessere delle comunità. Un valore che va preservato intervenendo sull’attuale degrado. A cui si è giunti non per un eccesso di vincoli ma per una mancanza di rispetto di buone regole del vivere civile, che hanno portato all’inquinamento di acqua, aria e suolo ed alla distruzione di biodiversità.

Gli esempi si sprecano, dagli incendi periodicamente appiccati al canneto (l’ultimo è del 26 settembre), al tentativo di trasformare i capanni in bed & breakfast senza riflettere sulle difficoltà di un efficiente sistema fognario e di raccolta rifiuti, alla realizzazione ed all’ingrandimento di impianti, che suscitano non poche perplessità.

Un esempio per tutti, l’ampliamento dell’impianto di riciclo inerti di Pioppogatto, autorizzato nel 2015, come installazione temporanea, per il trattamento di terre e rocce di scavo, con una capacità di trattamento di 3000 tonnellate di rifiuti l’anno.  Istallazione che oggi si vuole rendere permanente, aumentando a 40.000 tonnellate l’anno i rifiuti da trattare, tenendo per buona la Valutazione d’Incidenza del 2015 di cui, pare, non siano state messe, ancora, in atto tutte le misure di mitigazione previste. Ciò sarebbe “giustificato” dal fatto che l’area non viene ingrandita ma “meglio organizzata”.
Naturalmente si tace sul mastodontico aumento di volumi di traffico giornaliero, che questo genererebbe per:
  l’enorme quantità di rifiuti da trasportare, da 10 a 109 tonnellate al giorno,
  il divieto dell’Autorità di Bacino di superare i 250 mc. di stoccaggio.
 
Così come non si fa alcun cenno sul fatto che l’area è interessata dalla LR 21/2012 riguardante “Disposizioni urgenti in materia di difesa dal rischio idraulico e tutela dei corsi d`acqua” e che gli effetti negativi della presenza dell’impianto si  sommeranno a quelli derivanti dalla realizzazione di altre attività, come la trasformazione dell’impianto di trattamento di Rifiuti Solidi Urbani (RSU) da biologico a biostabilizzazione e compostaggio
Una situazione paradossale in cui si chiede alle amministrazioni d’intervenire esigendo una nuova ed aggiornata valutazione di incidenza, per stimare gli impatti prodotti, rispettando quando richiesto dal Parco e soprattutto rispettando il Lago ed il valore che rappresenta.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: