none_o

 “C’è qualcosa che devo dire alla mia gente, in questo nostro procedere verso la giusta meta: non dobbiamo macchiarci di azioni ingiuste. Cerchiamo di non soddisfare la nostra sete di libertà bevendo dalla coppa dell’odio e del risentimento. Io ho un sogno. Che bambini neri e bambine nere, potranno prendere per mano bambini bianchi e bambine nere, come fratelli e sorelle. IO HO UN SOGNO OGGI.”..

Con Borgo di Pratavecchie
none_a
Auguri di Buone Feste
none_a
Migliarino-Pubblica Assistenza
none_a
Metato - Pubblica Assistenza
none_a
Le eco tasse contro i mezzi inquinanti esistono nei .....
Vero, per fortuna c'è sempre chi si ostina a pensare .....
Povero Salvatore C, non ammette che ci sia chi non .....
Bersani e Zingaretti in TV a ripetere la solfa di un .....
Libri
none_a
FIAB-Pisa
none_a
"Nati per leggere" a San Giuliano
none_a
Piante e giardini
none_a
ARCI Migliarino
none_a
Il Teatro nel magazzino
none_a
Marina di Pisa, 19 gennaio
none_a
Fiab Pisa
none_a
Circolo Il Fortino
none_a
Pisa, 12-13 gennaio
none_a
Fiab Pisa
none_a
Associazione Molina mon amour
none_a
  • Circolo Arci Migliarino

      NUOVA GESTIONE LOCALE BAR

    Il Circolo ARCI Migliarino lancia una Manifestazione pubblica di Interesse finalizzata alla ricerca di un gestore del locale bar del Circolo in scadenza marzo 2019. Gli interessati possono rivolgersi direttamente ai consiglieri oppure inviare una mail alla posta del Circolo:  arcimigliarino@gmail.com.
    Scadenza delle domande: 31 gennaio 2019.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


Migliarino
none_a
Promozione Sportiva CSI, ACSI, UISP, CSA
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano-
none_a
La quarta tappa a Viareggio
none_a
Ancora dormi accanto a me
ogni sera più di dieci lustri ormai,
stringi la mia mano nella tua
vuoi essere sicura amore mio,
che ti sono accanto .....
Porti la storia sulle tue antiche spalle.
Porti la storia nel tuo sguardo spento
Che inutilmente vaga nella stanza della memoria.

Porti la storia .....
di Renzo Moschini
none_a
Fai-Cisl
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Bocca di Serchio
Lo Spirito del Serchio

25/10/2018 - 21:47

 
Avevo messo la foto del “ponte dei sospiri” meglio detto “dei moccoli”, comunque sospirato ponte, perché nessuno prima ne aveva parlato o menzionato la possibile costruzione.
Quando, come e da chi, sono ora le risposte che ci aspettiamo.
La conoscenza della ultimata, bellissima opera, che ha come prosieguo l’altra a metà del muraglione, su quella pseudo-pista ciclabile che almeno ora fino all’ex capanna dei pescatori c’è, è stata possibile in seguito alla visita della Casa del Serchio che amici elbani, di Marina di campo, avevano chiesto di fare ai luoghi storici dove aveva operato il compaesano Teseo Tesei. Erano  già stati qui l’anno scorso, come pubblicato a suo tempo su questo giornale, ma l’interesse per questi luoghi è stato così forte da farli ritornare con un amico in più.
Il motivo però era un altro, era il rispetto per l’eroe, l’affetto per il compaesano, l’amore per la patria, il dovere e l’onore del soldato, la memoria da conservare e così son venuti a rendere omaggio alla “Casa del Serchio”, dove nacque “lo Spirito del Serchio” che animò quei giovani di ottant’anni fa, e lo han fatto con una semplice corona con su scritto: “Marina di Campo agli eroi subacquei”.
Senza preghiere, senza saluti, senza pubblico, con solo una grande gioia di conoscere e vivere un momento di “storia”.
Se ne sono andati con la promessa di ritornare presto in molti di più, compresi anche alcuni loro amministratori comunali, affinché sia data una ripulita alle erbacce annuali cresciute in terra e a quelle perenni dei pregiudizi negli animi, insieme ad una sistemazione decorosa di un bene unico in Italia.

Ho raccontato loro cosa ho letto in un libro sulla X MAS, non quello delle imprese navali, ma quello della vita di una incredibile ragazza sarda, Pasca Piredda, che divenne l’unica donna della Decima Flottiglia Mas con il grado di S.T di vascello, una cosa che ha dell’incredibile e che Lei, devota fascista dell’epoca, non trovando più riscontro alla sua fede nella burocrazia del regime, come tutti i componenti delle missioni di guerra scrive nel suo libro:

a chi ci accusa di essere antifascisti rispondiamo: non eravamo né anti né pro, eravamo impegnati nel proseguire una guerra che avevamo incominciata e che sapevamo già perduta: eravamo “POCA PRORA PER L’INSIDIA VASTA”

 
 

 
 

    
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




26/10/2018 - 13:49

AUTORE:
curioso

Quando si parla degli incursori di Bocca di Serchio forse due parole andrebbero spese anche per Eugenio Volk ed il Gruppo Gamma...non so se sia mai passato da Bocca di Serchio, di certo è che prima di lui le esercitazioni subacquee consistevano in estenuanti marce sul fondo che di sicuro senza l'intuizione di Volk, non avrebbero portato a nulla...si perchè camminare sul fondo marino per chilometri come pretendeva il comandante Angelo Belloni era sicuramente un'idea strampalata irrealizzabile e che avrebbe portato a morte quelli che vi si sottoponevano. Il Volk lo capì e pose le basi per le incursioni subacquee tramite mas. Di lui poco si parla, forse perchè aderì alla rsi