none_o


Bellissimo scritto il precedente, anche se (visione solo mia personale) ci vedo un po’ di politica nella penna.

C’è in paese uno scrittore, sì certo, politico anche lui, ma che insieme alla fede sinistra dà la mano destra al volontariato e insieme cuore e tempo e fatica e impegno:

Nedo Masoni.

Renzi ha fatto il furbo ma i furbi non fanno mai gli .....
Il saggio Andreotti diceva: “ Il potere logora chi .....
Sono contento che Renzi abbia fondato un nuovo partito. .....
Non mi sono mai sognato di voler attaccare personalmente .....
Intervista a Matteo Renzi
none_a
RICCARDO MAINI sempre Residente a MdA
none_a
di GIUSEPPE TURANI
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Vecchiano 5 Stelle
www.vecchianoa5stelle.it
none_a
Governo Conte
none_a
"Guarisce da solo, anche ascoltando Iglesias".
none_a
LILIANA SEGRE, 89 anni oggi.
none_a
“Io lo vedo così”
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Solidarietà
none_a
Molina di Quosa, 19 settembre
none_a
Pisa, 21 settembre
none_a
Pontasserchio
none_a
Marina di Pisa
none_a
Calci
none_a
ASBUC Migliarino 21 settembre
none_a
Circolo Arci Filettole
none_a
Vecchiano, 27 settembre
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


di Bruno Pollacci
none_a
Parco di San Rossore, 14 settembre
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Pappiana
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Vendo FB FB johnson 5CV buone condizioni, bicilindrico, 2 tempi, gambo corto, elica 3 pale, anni 90, marcia avanti e indietro, serbatoio esterno .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Il presidente di Azione Ncc: chiediamo di poter lavorare senza subire continue intimidazioni e minacce
Ncc aggredito da due tassisti a Firenze

1/1/2019 - 12:50

Il presidente di Azione Ncc: chiediamo di poter lavorare senza subire continue intimidazioni e minacce


Ncc aggredito da due tassisti a Firenze, Dell'Artino: “Basta soprusi, subito incontro con sindaco e prefetto”

Firenze, 1 gennaio 2019 - “Forse c'è chi pensa che non siamo più in uno Stato di Diritto ma nel Far West e che quindi ci si possa fare giustizia da soli. E' una deriva molto pericolosa che sindaco e prefetto devono fermare immediatamente per evitare che la situazione, già grave e preoccupante, degeneri. Per questo ci siamo già attivati per avere un incontro sia con il sindaco che con il Prefetto” così Giorgio Dell'Artino, presidente di Azione Ncc (l'associazione delle aziende di servizio di trasporto pubblico con conducente) commenta l'aggressione avvenuta a danno di un imprenditore di trasporto pubblico non di linea con conducente.
“I fatti sono gravissimi - continua Dell'Artino -, ieri notte un nostro associato stava aspettando con il suo mezzo 8 clienti già regolarmente prenotati davanti all'Hotel Baglioni di Firenze quando un tassista lo ha assaltato chiedendogli prima di fargli vedere, non si sa a quale titolo, i documenti e la prenotazione e poi iniziandolo a fotografare. Non contento della prima aggressione quel tassista è stato raggiunto da un altro tassista, evidentemente avvisato a tale scopo, e insieme, due contro uno, prima hanno minacciato e insultato il Ncc e poi hanno bloccato il suo mezzo con le loro auto. Una vera e propria aggressione avvenuta con le 8 persone a bordo del van che erano evidentemente molto spaventate da quello che vedevano accadere davanti ai propri occhi”.
“Abbiamo già dato mandato al nostro studio legale di valutare se ci sono gli estremi per denunciare i due aggressori – spiega il presidente di Azione Ncc – ma quello che ora dobbiamo evitare è che questa spirale di violenza nei nostri confronti prenda il sopravvento e quindi chiediamo formalmente al sindaco di Firenze Dario Nardella e al prefetto Laura Lega di intervenire per far rispettare la legge e i nostri diritti di imprenditori”.
“Già ora siamo stati sottoposti a misure molto repressive della nostra libertà di impresa da parte del Governo col decreto del ministro Toninelli che ha di fatto ripristinato, sotto dettatura dei tassisti, l'obbligo di rientrare in rimessa alla fine di ogni servizio con grave danno del principio di concorrenza. E' una misura che se non verrà cambiata porterà molti di noi a chiudere la propria azienda e in Toscana siamo oltre 2mila imprese Ncc. Adesso oltre al danno si aggiunge anche la violenza intimidatrice di qualche “tassista sceriffo”. Le associazioni sindacali dei tassisti dovrebbero richiamare all'ordine la categoria e farebbero bene a ricordare ai propri associati cosa si rischia a tenere certi comportamenti. E' onestamente una situazione che non può andare avanti così e chi ha responsabilità di governo della cosa pubblica deve agire immediatamente per impedire altre e ulteriori violenze ai nostri danni” conclude Dell'Artino.



































+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




2/1/2019 - 12:07

AUTORE:
Cocco Bill

E come ormai di consueto la violenza e la prepotenza fanno da padrone e mi sembra purtroppo avallata tacitamente anche da chi invece ha il dovere di salvaguardarci.
Paura? Ricatti? Estorsioni? Chiunque si trovi al timone di qualsiasi carica istituzionale ha il dovere di mantenere la democrazia senza se e senza ma!!!